Seguici su
Tecnologia 19 Giugno, 2019 @ 1:17

Arriva su Youtube il primo tutorial per make-up con la realtà aumentata

di Roberta Maddalena

Staff writer, Forbes.it

Scrivo di moda, viaggi, arte e nuove tendenze.Leggi di più dell'autore
chiudi
trucchi pc
(shutterstock)

Il mondo del beauty si prepara ad accogliere una nuova rivoluzione (tecnologica). Con i tutorial di make-up sempre più popolari nel web, YouTube ha ben pensato di sfruttare questo trend lanciando un filtro per truccarsi online. Si chiama AR Beauty Try-On ed è un sistema basato sulla realtà aumentata che consente di provare diverse combinazioni di make up direttamente dall’app di YouTube.

Tutorial trucco: come funziona il filtro di YouTube

La nuova funzionalità della piattaforma americana che sfrutta la realtà aumentata permette agli utenti di provare virtualmente il trucco del video dell’influencer che stanno guardando in un determinato momento. Il tutto grazie alla condivisione dello schermo: nei video che avranno questa funzionalità attiva, l’utente potrà attivare la fotocamera frontale e attraverso una maschera interattiva, provare virtualmente il prodotto presente nel filmato. In questo modo, se rimane soddisfatto dal risultato potrà acquistare il prodotto (un apposito pulsante indicato nel video indirizzerà l’utente alla pagina e-commerce del marchio). Se sarà o meno un successo è ancora presto per dirlo. Intanto, la piattaforma statunitense ha fatto sapere che durante la fase di test il 30% delle persone ha attivato l’esperienza AR impiegando in media 80 secondi per provare un rossetto virtuale.

volti trucco
(sephoravirtualartist.com)

Make-up revolution: Mac Cosmetics e gli altri

Attualmente disponibile in versione alpha tramite FameBit, piattaforma di branded contents di YouTube, il filtro ha già attirato l’attenzione di colossi della bellezza come MAC Cosmetics che ha sperimentato una campagna pubblicitaria utilizzando il sistema AR Beauty Try-On. Ma a sfruttare le potenzialità della realtà aumentata sono stati in passato anche altri nomi del settore. Come Sephora con la sua Sephora’s Virtual Artist per vivere un’esperienza beauty 3D e L’Oréal che ha unito le sue forze con Facebook per lanciare test virtuali, Live Try-Onche permettono agli acquirenti di provare virtualmente prodotti diversi prima dell’acquisto.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!