Bill Gates: per fermare il coronavirus servono investimenti miliardari

Bill Gates e la donazione contro il coronavirus
GettyImages
Share
Bill Gates e la donazione contro il coronavirus
GettyImages

Di Lisette Voytko per Forbes.com

Bill Gates ha scritto in un comunicato che per fermare le pandemie, i governi e il settore privato dovrebbero investire miliardi, cifra definita “conveniente” rispetto alle “dure conseguenze economiche” causate dal coronavirus, che continua a diffondersi e a far precipitare i mercati in tutto il mondo.

  • Il post, intitolato “Come rispondere a COVID-19”, è un ampio profilo del pensiero di Gates non solo per fermare il coronavirus, ma anche per preparare il mondo a future minacce di malattie.
  • Gates (che occupa il secondo posto nella classifica dei miliardari di Forbes) si riferisce all’epidemia di coronavirus come a una pandemia, sebbene l’Organizzazione mondiale della sanità abbia rifiutato di designare la malattia come tale fino ad oggi.
  • Tra le raccomandazioni di Gates: i paesi ricchi dovrebbero inviare operatori sanitari qualificati nei paesi a basso reddito in Asia e Africa per monitorare le malattie e somministrare i vaccini; creare un database internazionale a cui i paesi possano accedere; istituire un sistema per identificare i composti che possono essere tranquillamente utilizzati nei vaccini; e che i vaccini dovrebbero essere prodotti in poche settimane attraverso sforzi congiunti di governi e donatori privati.
  • Secondo Gates, “miliardi di dollari in più” sono necessari sia ai governi che al settore privato per l’approvazione normativa dei vaccini, nonché per la sorveglianza e la ricerca sulle malattie, perché “le pandemie sono straordinariamente ad alto rischio”.
  • Nel 2017, Gates aveva lanciato un avvertimento su un “patogeno disperso nell’aria” che avrebbe potuto uccidere fino a 30 milioni di persone e che sarebbe potuto emergere nei successivi 10-15 anni.
  • La Fondazione Gates non ha risposto a una richiesta di commento di Forbes.

Crucial quote: “La scorsa settimana, COVID-19 ha iniziato a comportarsi in modo molto simile all’agente patogeno epocale sul quale avevamo espresso preoccupazioni”, ha scritto Gates. “Spero non abbia effetti così negativi, ma dovremmo presumere che sia così fino a quando non sapremo diversamente”.

Big number: $ 100 milioni. Ecco quanti soldi la Gates Foundation ha donato il 5 febbraio per combattere il coronavirus, un aumento di dieci volte rispetto ai 10 milioni di dollari donati  a gennaio. I fondi sono destinati alla ricerca e al trattamento dei vaccini, oltre ad aiutare i paesi in via di sviluppo.

Key background: quando Gates ha pubblicato il suo editoriale venerdì, oltre 88.000 persone in tutto il mondo erano state colpite dal coronavirus, mentre oltre 2.800 risultavano morte. L’Organizzazione mondiale della sanità ha aumentato il rischio globale sul coronavirus a “molto alto”, il massimo livello di allerta. L’OMS ha anche affermato che sono in fase di sviluppo almeno 20 diversi vaccini per il coronavirus e si aspetta alcuni risultati iniziali entro le prossime settimane. Gates ha previsto che i test per un vaccino su larga scala potrebbero iniziare a giugno. Nel frattempo, almeno 5 trilioni di dollari sono stati spazzati via dai mercati globali mentre gli investitori reagiscono al panico del coronavirus.