Un 2019 straordinario per BFC Media, nuove sfide nel 2020

Denis Masetti Bfc Media Forbes
Denis Masetti, presidente di BFC Media
Share

"Denis

Il consiglio di amministrazione di Blue Financial Communication (BFC Media), digital e media company quotata al mercato AIM della Borsa di Milano, ed editrice tra gli altri dell’edizione italiana di Forbes, ha approvato il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2019, che vede un’importante crescita dei risultati conseguiti. 

I ricavi totali consolidati raggiungono gli 8,14 milioni di euro e si attestano, dopo le riduzioni per proventi straordinari, a 7,84 milioni di euro, registrando un incremento del 43,2% rispetto ai 5,47 milioni del 2018. L’utile di esercizio della capogruppo , pari a 263.075 euro (era di 35.680 euro del 2018), verrà destinato a riserva.

Il margine operativo lordo (ebitda) consolidato è pari a 923.128 euro (+28,8% rispetto a 716.982 euro del 2018) corrispondente a un Ebitda margin del 11,8%.

Il fatturato è diversificato e originato da oltre 400 clienti attivi così distribuiti: per il 58% da pubblicità sui magazine, per il 15% dalla componente digital, per il 20% da eventi e formazione e per il restante 7% dal nascente settore video.

BFC Media in sintesi nel 2019

  • 3 sedi: Milano, Londra, Hong Kong;
  • 50 giornalisti;
  • 5 Magazine: Forbes, Bluerating, Private, Asset, Cosmo con oltre 120 pagine pubblicitarie al mese;
  • 8 siti web verticali con oltre un milione di visitatori unici e oltre 3 milioni di pagine mensili;
  • 230.000 iscritti ai siti e 20 newsletter settimanali;
  • 220.000 follower nei vari social network;
  • 25 format BFCvideo con oltre 600 produzioni originali per i canali SKY, TV SAT e BFCvideo;
  • 32 eventi ForbesLIVE e oltre 100 corsi di formazione online, convegni e fiere. 

BFC Media: prospettive per il 2020

Nel marzo del 2020 BFC Media ha presentato la sua domanda di partecipazione al bando di gara indetta dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali per la trasmissione televisiva delle corse negli ippodromi italiani e stranieri del valore complessivo a base d’asta di 54,99 milioni (iva esclusa). Il progetto preparato da BFC Media, avvalendosi dell’esperienza e della collaborazione di numerosi esperti dei vari settori coinvolti, coprirà quanto richiesto dal BANDO, ma ampliando gli aspetti trattati alle tematiche sportive, culturali e sociali sul mondo del cavallo.

La diffusione del Coronavirus ha generato varie problematiche. BFC Media, nel rispetto della normativa imposta dal governo italiano, ha adeguato la sua struttura organizzativa privilegiando il cosiddetto smart working. Al momento, tutte le funzioni operative sono attive con esclusione degli eventi, che basano una gran parte del loro successo sulla presenza fisica di partecipanti, tali eventi – fa sapere la società – dovranno essere posticipati nella seconda parte dell’anno 2020.