Come saranno gli uffici dopo il coronavirus: la videosimulazione di Cushman & Wakefield

coronavirus, lavoro in sicurezza: le regole per un ufficio senza rischio contagio
Frame tratto dal video del progetto “The 6 Feet Office” di Cushman & Wakefield
Share
coronavirus, lavoro in sicurezza: le regole per un ufficio senza rischio contagio
Frame tratto dal video del progetto “The 6 Feet Office” di Cushman & Wakefield

Che dopo il coronavirus tanti aspetti del nostro modo di vivere cambieranno è ormai una certezza. Un luogo sopra tutti vedrà i maggiori cambiamenti: il posto di lavoro. Sia che si svolga la propria attività dentro un magazzino, un punto vendita o un ufficio, regole di convivenza e spazi dovranno essere elaborati ex-novo per permettere a tutti di lavorare senza esporsi a rischio contagio.

Cushman & Wakefield, società americana di servizi immobiliari globali presente in 70 paesi con circa 400 uffici, ha elaborato una serie di linee guida da applicare nella vita di tutti i giorni quando si rientrerà in ufficio. Il progetto che raggruppa queste regole non a caso si chiama “The 6 feet office”, dove “6 piedi” corrisponde all’incirca ai nostri 2 metri, la distanza consigliata dagli esperti per evitare la trasmissione del virus da persona a persona.

Abbiamo iniziato il progetto The 6 feet office con l’ambizione di rendere il mondo più sicuro e di tornare prima al lavoro. Crediamo che un posto di lavoro sicuro e salubre sia al centro di ciò che sarà il business nel futuro”, ha dichiarato Jeroen Lokerse, responsabile Cushman & Wakefield nei Paesi Bassi.

Come mantenere un ufficio sicuro dal contagio di Covid-19

Ecco dunque in cosa consiste il progetto per un ufficio sicuro proposto da Cushman & Wakefield.

Le regole per un ufficio sicuro dal coronavirus
The 6 feet office Project (cushmanwakefield.com)

Il concept di 6 feet office è composto da sei elementi:

Primo: un’analisi concisa ma approfondita dell’attuale ambiente di lavoro nell’ottica di implementare ogni possibile miglioria per contrastare la diffusione del virus;

Secondo: un insieme di accordi e regole di condotta semplici e chiare che mettono al primo posto la sicurezza di tutti (vedi sotto);

Terzo: un sistema di segnalazione visivo di percorso unico per ogni ufficio, che rende i flussi di traffico completamente sicuri;

Quarto: un luogo di lavoro adattato e completamente attrezzato in cui l’utente può lavorare in sicurezza;

Quinto: un dipendente addestrato che fornisca consulenza e garantisca operativamente un ambiente della struttura perfettamente funzionante e sicuro;

Sesto: un certificato che attesti che sono state prese misure per implementare un ambiente di lavoro sicuro dai virus.

Per quanto riguarda le regole di condotta per mantenere la sicurezza in ufficio, Cushman & Wakefield ne individua 6:

1 Vivere il luogo di lavoro con serenità, ma agire sempre in modo responsabile;

2 Attenersi alle regole e seguire le indicazioni;

3 Stare a 6 piedi di distanza (182 cm circa) l’uno dall’altro;

4 Camminare per l’ufficio in senso orario, sempre e ovunque;

5 Entrare e uscire dalla sala riunioni come indicato;

6 Sostituire il proprio tappetino da scrivania quotidianamente e lasciare una scrivania pulita.

Un video mostra con maggiore chiarezza cosa prevede il progetto The 6 feet office (tratto dall’account Facebook di Cushman & Wakefield)