BFC Media non si ferma: a maggio arriva Bike. Sul digitale terrestre e in edicola

bike il nuovo progetto di BFC Media
Share

Bike, arriva a maggio il nuovo progetto sulla smart mobility di BFC Media

 

L’assemblea di Blue Financial Communication, la società editrice tra gli altri dell’edizione italiana di Forbes, ha approvato il bilancio 2019 con ricavi consolidati in crescita a 7,84 milioni di euro (+43,2% rispetto al 2018); EBITDA consolidato pari a 0,92 milioni di euro (+28,8% sul 2018) e un utile consolidato di 186.761 euro (263.075 euro di utile netto della capogruppo) interamente destinato a riserva.
Inoltre, il cda di BFC Media ha deliberato il lancio di Bike sul canale 259 del digitale terrestre.

La nuova avventura: BIKE Smart Mobility

BIKE Smart Mobility, dal 4 maggio prossimo, sul canale 259 del digitale terrestre e in diretta video su BIKEplay.tv, coprirà tutto il territorio nazionale, si occuperà dei temi della smart mobility e verrà anche lanciato nel mese di giugno un magazine dedicato.

“La scelta di dar vita al progetto BIKE Smart Mobility”, ha dichiarato Denis Masetti, presidente di BFC Media, “rientra pienamente nella linea della nostra casa editrice orientata decisamente verso i prodotti verticali. Inoltre, si sposa perfettamente con la nostra filosofia che guarda al futuro, alla tecnologia, all’ambiente senza mai dimenticare le implicazioni economiche. Infatti, non riguarderà solo gli aspetti sportivi o piacevoli dell’andare in bicicletta ma tutto quello che c’è dietro una filosofia allargata delle due ruote intese come simbolo, fatta di città intelligenti, smart mobility, bike economy, capacità di spostare persone e merci con sistemi tecnologici e innovativi sempre più avanzati e sostenibili. Crediamo che lo slogan che abbiamo scelto per il lancio pubblicitario del progetto BIKE Smart Mobility, “Vivere in movimento” rappresenti una sintesi perfetta di quello che faremo. È uno spazio nuovo per gli inserzionisti che vogliono comunicare a un pubblico attento ai piaceri della vita, al vivere green e che ama viaggiare. Questo progetto si integra perfettamente con il target di Forbes sul quale è già stata creata una sezione dedicata alla smart mobility”.