Seguici su
Lifestyle 4 Settembre, 2020 @ 12:00

Mercedes aggiorna il suo top di gamma con la nuova Classe S

di Emiliano Ragoni

Auto e tecnologia.Leggi di più dell'autore
chiudi
Nuova Mercedes Classe S
La nuova classe S di Mercedes (Courtesy Daimler)

Correva il 1972 quando la Mercedes presentava la prima Classe S, berlina premium di lusso. Negli scorsi giorni la casa tedesca ha svelato la settima generazione della Classe S e ancora una volta punta a mantenere quella leadership che in tutti questi anni ha conquistato a suon di innovazione. A Stoccarda sanno bene che il pubblico si aspetta il meglio dalla Classe S e così la nuova ammiraglia definisce nuovi standard in termini di contenuti tecnici e di soluzioni di sicurezza.

Esteticamente la settima generazione della berlinona tedesca non si discosta molto dalla precedente. Quindi abbiamo una carrozzeria levigata impreziosita da una mascherina più grande, che si estende in orizzontale, e da nuovi fanali posteriori che richiamano quelli attualmente presenti sugli altri modelli della casa di Stoccarda. Anche i fari anteriori sono stati rivisti e ora risultano più sottili. Le dimensioni sono importanti: lunghezza 518 cm, larghezza 195 cm, altezza 150 e passo di 310 cm. Verrà commercializzata anche nella variante a passo lungo, particolarmente richiesta in Cina; in questo caso la lunghezza arriva a 529 cm e il passo raggiunge quota 321.

Nuova Mercedes Classe S
Gli interni della nuova Classe S (Courtesy Daimler)

Ma è all’interno che la compagnia tedesca ha introdotto le maggiori novità. La plancia, così impongono gli attuali dettami stilistici, è pulita, con tasti fisici ridotti al minimo. Praticamente tutte le funzioni sono infatti controllabili dell’ampio schermo OLED da 12,8” del sistema multimediale MBUX. L’interazione avviene sia attraverso il touch, in grado di rilasciare un feedback quando viene sfiorato, sia attraverso i sofisticati comandi vocali. Attraverso di essi è infatti possibile impartire ordini al sistema multimediale, pronunciando un comando come “ho freddo”; in questo caso il climatizzatore provvederà ad alzare la temperatura dell’abitacolo. Grazie all’installazione di diversi microfoni affogati nella tappezzeria i comandi vocali potranno essere impartiti anche da chi occupa i sedili posteriori.

Sono stati inoltre fatti passi da gigante anche in termini di sicurezza. La Mercedes Classe S di settima generazione introduce per la prima volta in assoluto gli airbag per i passeggeri posteriori, che possono contare su un sistema di apertura progressivo, in grado di minimizzare il rischio di traumi. Ma non è tutto. Infatti la Classe S è equipaggiata con un sistema di sospensioni elettroniche che possono contare sulla funzione pre-safe, la quale, sfruttando le informazioni di ritorno dai sensori dell’auto, in caso di pericolo imminente, alza la vettura di 8 cm consentendo di dissipare l’urto in una zona più rigida della scocca.

Nuova Mercedes Classe S
La linea della nuova Classe S (Courtesy Daimler)

L’arrivo sul mercato è previsto nel 2021 inizialmente con quattro diversi motori, due benzina e due diesel. I propulsori a benzina sono tutti sei cilindri in linea da 3.0 litri: la S 450, da 367 cavalli e 500 Nm di coppia, e la S 500, da 435 CV e 520 Nm. Entrambe sono accoppiate a un sistema ibrido leggero o mild hybrid  costituito da un piccolo motore elettrico, alimentato da una rete elettrica a 48 volt, che in fase di spinta aggiunge 22 cavalli e in fase di frenata recupera energia ricaricando la batteria. Anche le unità a gasolio sono 6 cilindri da 3.0 litri e sono la S 350 d, da 286 cavalli e 600 Nm, e la S 400 d, con 330 cavalli e 700 Nm di coppia. In tutte le versioni il cambio è di tipo automatico 9G-Tronic a 9 rapporti.

Entro il 2021 arriverà anche una versione ibrida plug-in con batteria ricaricabile all’esterno e in grado di percorrere fino a 100 km con una singola ricarica

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!