Seguici su
Classifiche 29 Dicembre, 2020 @ 9:20

C’è anche un italiano tra i 50 scienziati e imprenditori diventati miliardari nell’era Covid

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
Stevanato-miliardari-covid
Da sinistra: Marco Stevanato, vicepresidente Stevanato Group, Sergio Stevanato, presidente Stevanato Group, e Franco Stevanato, a.d. Stevanato Group (Courtesy Gruppo Stevanato)

Questo articolo di Giacomo Tognini è apparso su Forbes.com.

Quasi un anno dopo la segnalazione del primo caso di Covid-19 nella città cinese di Wuhan, datata dicembre 2019, il mondo potrebbe essere vicino all’inizio della fine di una pandemia che ha ucciso oltre 1,7 milioni di persone. Le vaccinazioni sono in corso negli Stati Uniti e in Gran Bretagna, e trattamenti promettenti con anticorpi potrebbero aiutare i medici a combattere la malattia in modo più efficace. A questi progressi è legata una miriade di nuovi miliardari che sono diventati tali nel 2020. Ad alimentare i loro patrimoni è stata la crescita del mercato azionario: gli investitori hanno infatti preso d’assalto le società coinvolte nello sviluppo di vaccini, cure, dispositivi medici e altri strumenti utili a combattere la pandemia.

Nel 2020, Forbes ha trovato in tutto 50 nuovi miliardari nel settore della sanità. I nomi nuovi più significativi sono quelli di Uğur Şahin e Stéphane Bancel: gli scienziati dietro i due vaccini anti-Covid di maggiore successo – quello sviluppato da Pfizer e della tedesca BioNTech e quello di Moderna, azienda con sede nel Massachusetts -, che hanno visto il loro patrimonio aumentare esponenzialmente da gennaio in poi.

Pressoché sconosciuti all’inizio del 2020, entrambi sono ora multimiliardari. Sahin, amministratore delegato di BioNTech e cofondatore della società assieme a sua moglie Özlem Türeci – che ricopre l’incarico di chief medical officer, ma non ha quote – ha ora un patrimonio di 4,2 miliardi di dollari. La sua controparte francese di Moderna, Stéphane Bancel, è arrivato a 4,1 miliardi. La rapidissima ascesa di Moderna ha prodotto anche due miliardari tra gli investitori che l’hanno fondata: il professore di Harvard Timothy Springer e lo scienziato del Mit Robert Langer. I vaccini richiederanno miliardi di fiale di vetro per poter essere trasportati in sicurezza. Ed è qui che entra in scena l’italiano Sergio Stevanato, fresco miliardario che detiene la quota di maggioranza di Stevanato Group, produttore di fiale di vetro per dozzine di vaccini in tutto il mondo.

La questione non riguarda solo i vaccini. Anche le aziende che sviluppano cure con gli anticorpi e farmaci contro il virus hanno tratto beneficio dalla frenesia del mercato. Carl Hansen, amministratore delegato della biotech canadese AbCellara, ha ora un patrimonio di 2,9 miliardi di dollari. È arrivato a quella cifra dopo che la sua società si è quotata in borsa, l’11 dicembre. A sostenerla ha contribuito anche, il mese scorso, l’approvazione da parte della Food and Drug Administration (Fda) – l’ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici – del trattamento a base di anticorpi sviluppato assieme al gigante del settore farmaceutico Eli Lilly.

Perfino le aziende che lavorano dietro le quinte per aiutare le più grandi a testare nuovi medicinali e dispositivi hanno visto il prezzo delle loro azioni raggiungere livelli record. Il patrimonio di August Troendle, fondatore e amministratore delegato di Medpace – un’azienda che si occupa di ricerche a contratto con sede a Cincinnati -, è ora di 1,3 miliardi di dollari. Merito di un rialzo del 70% delle azioni della società rispetto all’inizio dell’anno.

I nuovi magnati provengono da 11 paesi diversi. La maggioranza, però, vive in Cina, l’epicentro iniziale della pandemia, che ospita ora quasi tre dozzine di nuovi miliardari del settore della sanità. Su tutti svetta Hu Kun, il presidente del produttore di dispositivi medici Contec Medical Systems, società che si è quotata alla borsa di Shenzhen in agosto. Le azioni di Contec sono cresciute del 150% circa rispetto al momento dell’Ipo, sull’onda delle forti vendite oltreoceano di prodotti che vanno dai pulsossimetri ai dispositivi per il controllo delle funzionalità polmonari, divenuti necessari con la diffusione globale del Covid-19.

Ecco le dieci figure più significative nella lista dei nuovi miliardari legati alla lotta contro la pandemia. A seguire, le altre 40 diventate miliardarie nel 2020 nello stesso settore.

Uğur Şahin
Patrimonio: 4,2 miliardi di dollari
Nazionalità: tedesca
Fonte di guadagno: BioNTech

Il medico di origine turca ha co-fondato BioNTech nella città tedesca di Magonza nel 2008, assieme alla moglie, Özlem Türeci, che ricopre l’incarico di chief medical officer. Şahin possiede circa il 17% delle azioni della società, il cui valore è cresciuto del 160% da gennaio. La crescita è arrivata sull’onda del successo del vaccino anti-Covid sviluppato in collaborazione con Pfizer, dichiarato efficace al 95% dalla Fda statunitense. Le prime dosi sono state somministrate nel Regno Unito l’8 dicembre e negli Stati Uniti il 14 dicembre. Altre dosi sono destinate – tra gli altri – a Unione europea, Giappone e Canada. Prima di avviare BioNTech, nel 2001 Şahin e Türeci avevano dato vita all’azienda biofarmaceutica Ganymed Pharmaceuticals, venduta poi alla giapponese Astellas Pharma nel 2016 per circa 460 milioni di dollari.

Stéphane Bancel
Patrimonio: 4,1 miliardi di dollari
Nazionalità: francese
Fonte di guadagno: Moderna

Bancel, cittadino francese, è diventato amministratore delegato di Moderna – società con sede nel Massachusetts – nel 2011, dopo avere lasciato il suo precedente incarico come amministratore delegato dell’azienda francese BioMérieux, specializzata in soluzioni diagnostiche. Possiede circa il 6% di Moderna: una quota diminuita rispetto al 9% di marzo, il mese in cui divenne miliardario. Bancel ha infatti venduto oltre un milione di azioni nel corso di un anno in cui il loro valore è cresciuto di oltre il 550%. Il 18 dicembre, il vaccino anti-Covid di Moderna – risultato efficace al 95% – è diventato il secondo a ricevere l’approvazione delle autorità statunitensi, dopo quello di Pfizer e BioNTech. Le prime dosi saranno somministrate negli Stati Uniti, che hanno ordinato 200 milioni di dosi, con un’opzione per altri 300 milioni.

Yuan Liping
Patrimonio: 4,1 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: industria farmaceutica

Yuan possiede il 24% di uno dei principali produttori cinesi di vaccini, Shenzhen Kangtai Biological Products, dopo il divorzio dello scorso giugno dal presidente della società (nonché miliardario a sua volta), Du Weimin. La separazione ha trasformato all’istante Yuan, residente a Shenzhen, nella più ricca donna canadese. Le azioni della Kangtai sono cresciute del 90% rispetto all’inizio del 2020. Yuan ha lavorato per l’azienda dal 2012 al 2015, in qualità di manager e dirigente, e guida una sussidiaria di Kangtai, Beijing Minhai Biotechnology, dal marzo del 2017. Kangtai si è assicurata la produzione esclusiva per la Cina del vaccino sviluppato da AstraZeneca e dall’università di Oxford, con un accordo che prevede di produrre 200 milioni di dosi. La storia dell’azienda, però, è macchiata da uno scandalo: nel 2013, il suo vaccino contro l’epatite B è stato collegato alla morte di 17 bambini. L’indagine governativa, però, non è approdata a nulla, e si è scritto che i critici sono stati forzati a ritrattare gli articoli negativi nei confronti della società. Un rappresentante di Shenzhen Kangtai non ha risposto a una richiesta di commenti.

Hu Kun
Patrimonio: 3,9 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: dispositivi medici

Hu è il presidente di Contec Medical Systems, un produttore di dispositivi medici con sede nella città portuale di Qinhuangdao, nella Cina nord-orientale. Ha quotato la società alla borsa di Shenzhen in agosto e possiede quasi la metà delle azioni, cresciute quasi del 150% rispetto al momento della Ipo. Contec ottiene più del 70% dei suoi ricavi oltreoceano. Realizza una gamma di dispositivi medici per gli ospedali che include nebulizzatori, stetoscopi e misuratori della pressione sanguigna.

Carl Hansen
Patrimonio: 2,9 miliardi di dollari
Nazionalità: canadese
Fonte di guadagno: AbCellera

Hansen è l’amministratore delegato e cofondatore di Abcellera, un’azienda biotech con sede a Vancouver che utilizza l’intelligenza artificiale e il machine learning per individuare i trattamenti a base di anticorpi più promettenti contro le malattie. Ha dato vita alla società nel 2012. Fino al 2019 è stato anche professore all’università della British Columbia, ma ha abbandonato l’incarico per concentrarsi a tempo pieno su AbCellera. La decisione sembra avere pagato: la quota del 23% è valsa a Hansen un posto nel club dei miliardari, dopo che AbCellera è entrata con successo nell’indice Nasdaq l’11 dicembre. Il governo statunitense ha ordinato 300mila dosi di bamlanivimab, un anticorpo scoperto da AbCellera in collaborazione con Eli Lilly che ha ricevuto l’approvazione della Fda come trattamento anti-Covid nello scorso novembre.

Timothy Springer
Patrimonio: 2 miliardi di dollari
Nazionalità: statunitense
Fonte di guadagno: Moderna

Immunologo e professore di chimica biologica e farmacologia molecolare all’università di Harvard, Springer fu tra i finanziatori che fondarono Moderna, nel 2010, con un investimento di circa 5 milioni di dollari nella neonata società. A un decennio di distanza, la sua quota del 3,5% vale circa 1,6 miliardi di dollari. Springer è un investitore attivo nel settore biotech, con partecipazioni minori in Scholar Rock e Morphic Therapeutic, società quotate in borsa che sono nate dalle sue ricerche con studenti post-dottorato nel suo laboratorio di Harvard. Guadagnò la sua prima grossa somma nel 1999, quando vendette LeukoSite, una società biotech che fondò nel 1993 e quotò in borsa cinque anni più tardi, alla Millennium Therapeutics, per 635 milioni di dollari.

Sergio Stevanato
Patrimonio: 1,8 miliardi di dollari
Nazionalità: italiana
Fonte di guadagno: imballaggi medici

Stevanato è il presidente dell’azienda italiana di imballaggi medici Stevanato Group, il secondo produttore mondiale di fiale di vetro, nonché importante fornitore di fiale per oltre quaranta vaccini anti-Covid. Fondata nel 1949 alla periferia di Venezia dal padre di Sergio, Giovanni, la società è ora guidata dai figli di Sergio, Franco e Marco, che ricoprono, rispettivamente, i ruoli di amministratore delegato e vicepresidente. L’azienda da 700 milioni di dollari di vendite è anche il più grande produttore mondiale di penne per la somministrazione di insulina e realizza macchinari che fabbricano, sterilizzano e impacchettano miliardi di fiale, siringhe e altri prodotti in vetro. In giugno, Stevanato ha firmato un accordo con la Coalition for epidemic preparedness and innovations, organizzazione sostenuta anche dalla Gates foundation, per fornire 100 milioni di fiale per nove diversi vaccini anti-Covid. Da allora, l’azienda ha sottoscritto ulteriori contratti con molti altri produttori di vaccini, di cui non può ancora divulgare i dettagli.

Robert Langer
Patrimonio: 1,5 miliardi di dollari
Nazionalità: statunitense 
Fonte di guadagno: Moderna

Conosciuto come “il Thomas Edison della medicina” per il suo lavoro pionieristico nel campo dell’ingegneria biomedica, Langer è professore di ingegneria chimica al Massachusetts Institute of Technology. È stato uno degli investitori che hanno fondato Moderna – la cui sede si trova proprio dall’altra parte della strada rispetto al suo ufficio di Cambridge – nel 2010. Da allora, non ha mai venduto un’azione. La sua quota del 3% vale oggi circa 1,5 miliardi di dollari. Possiede partecipazioni più piccole nelle startup biotech Sqz Biotechnologies e Frequency Therapeutics, entrambe quotate in borsa e fondate da studenti post-dottorato usciti dal suo laboratorio. È il titolare di oltre 1.400 brevetti che sono stati concessi in licenza più di 400 volte ad aziende farmaceutiche e mediche.

Premchand Godha
Patrimonio: 1,4 miliardi di dollari
Nazionalità: indiana
Fonte di guadagno: industria farmaceutica

Godha ha iniziato come dottore commercialista, prima di entrare nel settore farmaceutico nel 1975. In quell’anno acquistò l’azienda produttrice di farmaci Ipca Labs, con sede a Mumbai, in collaborazione con la famiglia della superstar di Bollywood Amitabh Bachchan. L’azienda, che produce farmaci generici e ingredienti per medicinali, ha visto il valore delle sue azioni quasi raddoppiare quest’anno. Parte della crescita è dovuta all’aumento della produzione e delle vendite del controverso farmaco antimalarico idrossiclorichina, indicato come potenziale cura all’inizio della pandemia, prima che l’Organizzazione mondiale della sanità ne scoraggiasse l’utilizzo, a causa degli effetti scarsi o inesistenti sulla riduzione della mortalità del Covid-19.

August Troendle
Patrimonio: 1,3 miliardi di dollari
Nazionalità: statunitense
Fonte di guadagno: servizi farmaceutici

Troendle è l’amministratore delegato e fondatore di Medpace, azienda con sede a Cincinnati che svolge lavori a contratto e studi clinici per aziende farmaceutiche che sviluppano farmaci e dispositivi medici. Prima di fondare Medpace nel 1992 e di quotarla in borsa nel 2016, il medico, che si è formato all’università del Maryland, lavorava nel dipartimento sviluppo clinico del gigante farmaceutico svizzero Novartis e come addetto alla revisione medica per la Food and drug administration. I laboratori di Medpace gestiscono tutta la gamma di servizi farmaceutici: dall’esecuzione di tamponi e test sierologici per il Covid-19 per conto di strutture esterne a complessi trial clinici per i produttori di farmaci che lavorano a nuovi vaccini e trattamenti. Forbes stima che il patrimonio di Troendle, che possiede circa il 21% delle azioni di Medpace, sia ora di 1,3 miliardi di dollari. Una somma che lo rende l’ultimo imprenditore del settore sanitario in ordine di tempo a essersi aggiunto al club dei miliardari nel 2020.

Li Juanquan e famiglia
Patrimonio: 7,9 miliardi di dollari
Nazionalità: hongkonghese
Fonte di guadagno: prodotti chirurgici

Jian Jun
Patrimonio: 4,4 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: biotech

Ye Xiaoping
Patrimonio: 4,2 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: industria farmaceutica

Hao Hong
Patrimonio: 3,4 miliardi di dollari
Nazionalità: statunitense
Fonte di guadagno: industria farmaceutica

Jin Lei
Patrimonio: 3,2 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: industria farmaceutica

Liu Fangyi
Patrimonio: 3,2 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: apparecchiature mediche

Lv Jianming
Patrimonio: 3,1 miliardi di dollari
Nazionalità: hongkonghese
Fonte di guadagno: apparecchiature mediche

Gan Zhongru
Patrimonio: 2,8 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: industria farmaceutica

Weng Xianding
Patrimonio: 2,8 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: dispositivi medici

Chen Xiao Ying
Patrimonio: 2,7 miliardi di dollari
Nazionalità: hongkonghese
Fonte di guadagno: informazione sanitaria

Xie Juhua e famiglia
Patrimonio: 2,6 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: industria farmaceutica

Dai Lizhong
Patrimonio: 2,5 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: esami medici

Miao Yongjun
Patrimonio: 2,5 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: diagnostica clinica

Hu Gengxi e famiglia
Patrimonio: 2,3 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: industria biofarmaceutica

Li Zhibiao
Patrimonio: 2,3 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: prodotti per la cura personale

Lin Zhixiong e famiglia
Patrimonio: 2,1 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: dispositivi medici

Alberto Siccardi e famiglia
Patrimonio: 2,1 miliardi di dollari
Nazionalità: svizzera
Fonte di guadagno: dispositivi medici

Gao Yi e famiglia
Patrimonio: 2 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: industria farmaceutica

Lin Zhijun
Patrimonio: 2 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: dispositivi medici

Xie Liangzhi e famiglia
Patrimonio: 2 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: industria biotech

Chen Baohua
Patrimonio: 1,8 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: industria farmaceutica

Zhu Yiwen e famiglia
Patrimonio: 1,8 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: servizi sanitari

Li Wenmei e famiglia
Patrimonio: 1,7 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: apparecchiature mediche

Lin Jie e famiglia
Patrimonio: 1,7 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: industria farmaceutica

Liu Xiucai e famiglia
Patrimonio: 1,6 miliardi di dollari
Nazionalità: statunitense
Fonte di guadagno: industria chimica

Pu Zhongjie e famiglia
Patrimonio: 1,6 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: apparecchiature mediche

Rao Wei e famiglia
Patrimonio: 1,6 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: industria farmaceutica

Ren Jinsheng e famiglia
Patrimonio: 1,6 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: industria farmaceutica

Xiong Jun e famiglia
Patrimonio: 1,5 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: industria farmaceutica

Yi Xianzhong e famiglia
Patrimonio: 1,5 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: industria farmaceutica

Felix Baker
Patrimonio: 1,4 miliardi di dollari
Nazionalità: statunitense
Fonte di guadagno: investimenti nel settore biotech

Julian Baker
Patrimonio: 1,4 miliardi di dollari
Nazionalità: statunitense
Fonte di guadagno: investimenti nel settore biotech

Rajendra Agarwal
Patrimonio: 1,3 miliardi di dollari
Nazionalità: indiana
Fonte di guadagno: industria farmaceutica

Banwarilal Bawri
Patrimonio: 1,3 miliardi di dollari
Nazionalità: indiana
Fonte di guadagno: industria farmaceutica

Girdharilal Bawri
Patrimonio: 1,3 miliardi di dollari
Nazionalità: indiana
Fonte di guadagno: industria farmaceutica

Benedicte Find
Patrimonio: 1,3 miliardi di dollari
Nazionalità: danese
Fonte di guadagno: dispositivi medici

Alan Miller e famiglia
Patrimonio: 1,3 miliardi di dollari
Nazionalità: statunitense
Fonte di guadagno: servizi sanitari

Zhong Ming e famiglia
Patrimonio: 1,3 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: strumenti medici

Yuan Jiandong e famiglia
Patrimonio: 1,1 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: industria farmaceutica

Fan Minhua
Patrimonio: 1,1 miliardi di dollari
Nazionalità: cinese
Fonte di guadagno: industria farmaceutica

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!