Seguici su
Forbes Lists 10 luglio, 2019 @ 4:50

Taylor Swift guida la classifica delle celebrities più pagate nel 2019

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
Forbes Italia è l'edizione italiana del magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle. chiudi

Anche se nella classifica delle 100 celebrities più pagate al mondo ci sono solo 16 figure femminili, la consolazione è che a occupare il primo posto del ranking stilato da Forbes c’è proprio una donna, Taylor Swift, che nel 2018 con il suo ultimo Taylor Swift’s Reputation Stadium Tour ha incassato la cifra di 266,1 milioni di dollari (si tratta di fatto del tour con i maggiori incassi nella storia della musica Usa), che nel 2019 avrebbe guadagnato la cifra da capogiro di 185 milioni di dollari.

Ecco le prime 4o posizioni secondo Forbes, in testa i settori della musica e dello sport:

#1 Taylor Swift /185 milioni di dollari

Il suo primo singolo, ME!, ha debuttato conquistando la seconda posizione della Billboard Hot 100 collezionando un record di 100 milioni di visualizzazioni Vevo in 79 ore. Nel 2006 firma il suo primo contratto discografico con la Big Machine Records, pubblicando il suo primo album in studio Taylor Swift, che raggiunge un totale di 5 milioni di copie vendute complessivamente.

#2 Kylie Jenner /170 milioni di dollari (patrimonio netto di 1 miliardo)

Un talento precoce, basti pensare che a soli 21 anni l’imprenditrice, modella e personaggio televisivo americano ha guadagnato il titolo di miliardaria self-made più giovane di sempre. E tutto grazie alla linea beauty Kylie Cosmetics (che ora comprende anche una proposta di prodotti vegani). Curiosità: nel 2017 ha intrapreso una relazione con il rapper Travis Scott, alla posizione 40 di questa classifica.

#3 Kanye West /150 milioni di dollari

Le sue numerose collaborazioni moda, in primis quella con il marchio sportivo Adidas, hanno sicuramente giovato al patrimonio del  musicista, beatmaker, rapper, produttore discografico e cantautore (la linea Yeezy ha toccato vendite stimate per 1 miliardo di dollari lo scorso anno). Oggi rappresenta una delle figure più affermate dell’hip-hop moderno.

#4 Lionel Messi /127 milioni di dollari

La sua fama lo precede. E sin dal debutto nella squadra del Barcellona nel 2003, Messi ha giocato 687 partite segnando 603 goal. Una certa responsabilità, che lo premia però ogni anno con un gruzzolo di 80 milioni di dollari. Tratto comune con Kanye West? La liaison con Adidas.

#5 Ed Sheeran /110 milioni di dollari

Ha solo 28 anni ma è considerato uno degli artisti internazionale più conosciuti al mondo. Quello che piace del cantautore britannico è lo stile musicale: pop con elementi folk, soul e contemporary R&B, con influenze derivanti dalla musica tradizionale irlandese. Il suo ultimo progetto di successo? Una compilation in collaborazione con Justin Bieber, Cardi B e Bruno Mars.

#6 Cristiano Ronaldo /109 milioni di dollari

#7 Neymar /105 milioni di dollari

#8 The Eagles /100 milioni di dollari

#9 Dr. Phil McGraw /95 milioni di dollari

#10 Canelo Alvarez /94 milioni di dollari

#11 Roger Federer /93,4 milioni di dollari

#12 Howard Stern /93 milioni di dollari

#13 J.K. Rowling /92 milioni di dollari

#14 Russell Wilson /89,5 milioni di dollari

#15 Dwayne Johnson /89,4 milioni di dollari

#16 Aaron Rodgers /89,m3 milioni di dollari

#17 LeBron James /89 milioni di dollari

#18 Rush Limbaugh /87 milioni di dollari

#19 Elton John /84 milioni di dollari

#20 Jay-Z /81 milioni di dollari

#21 Beyoncé Knowles /81 milioni di dollari

#22 EllenDeGeneres /80,5 milioni di dollari

#23 Stephen Curry /79,8 milioni di dollari

#24 Chris Hemsworth /76,4 milioni di dollari

#25 Drake /75 milioni di dollari

#26 Kim Kardashian West /72 milioni di dollari

#27 Ryan Seacrest /71,5 milioni di dollari

#28 Sean Combs /70 milioni di dollari

#29 James Patterson /70 milioni di dollari

#30 Metallica /68,5 milioni di dollari

#31 Robert Downey Jr. /66 milioni di dollari

#32 Kevin Durant /65,4 milioni di dollari

#33 Akshay Kumar /65 milioni di dollari

#34 Tiger Woods /63,9 milioni di dollari

#35 Gordon Ramsay /63 milioni di dollari

#36 Rihanna /62 milioni di dollari

#37 David Copperfield /60 milioni di dollari

#38 Kevin Hart /59 milioni di dollari

#39 Jackie Chan /58 milioni di dollari

#40 Travis Scott /58 milioni di dollari

Classifiche 21 giugno, 2019 @ 11:00

Chi sono i 50 uomini di marketing più influenti del mondo

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
Forbes Italia è l'edizione italiana del magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle. chiudi
riunione di marketing
(Shutterstock)

I Chief marketing officer di oggi plasmano i brand globali (e intere industrie) e spostano l’opinione pubblica su importanti questioni sociali. In breve, i Cmo sono diventati gli agenti di cambiamento più importanti nelle moderne organizzazioni aziendali.

In collaborazione con Forbes e LinkedIn, Sprinklr ha identificato per il 7° anno i 50 leader del marketing che esercitano la maggiore influenza a livello globale. I CMO più influenti del mondo 2019 è una classifica che delinea i migliori professionisti del marketing e sottolinea le più impressionanti (e influenti) iniziative di marketing dell’anno scorso.

Per valutare la loro influenza sono stati presi in considerazione tre diverse aree: l’azienda, il settore e l’ambiente socio-culturale. Secondo il report, “l’influenza esercitata da questi leader del marketing sta nel modo in cui si sintonizzano con le attitudini dei clienti e le tendenze del settore, traducendo un insieme sempre crescente di dati e input di marketing in una strategia coerente per la propria attività e spesso una visione per l’industria nel suo complesso”.

In cima alla lista per il terzo anno consecutivo c’è Keith Weed, che recentemente ha lasciato Unilever dopo 35 anni.  Dei 50 componenti della classifica, 28 erano già presenti l’anno scorso, mentre 22 sono new entry; 31 sono donne, 19 sono uomini. Dominano la classifica i Cmo delle società tech, con 17 rappresentanti su 50.

Ecco la classifica dei 50 Cmo più influenti del mondo nel 2019 

Classifiche 11 giugno, 2019 @ 2:20

La classifica Forbes dei 100 sportivi più pagati al mondo nel 2019

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
Forbes Italia è l'edizione italiana del magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle. chiudi
Lionel Messi del Barcelonaè lo sportivo più pagato al mondo nel 2019. (Photo by Michael Regan/Getty Images)

Forbes ha rilasciato oggi la sua classifica annuale dei 100 atleti più pagati del mondo, che hanno incassato complessivamente $ 4 miliardi negli ultimi 12 mesi, con un aumento del 5% rispetto ai guadagni dello scorso anno di $ 3,8 miliardi. Lionel Messi è l’atleta più pagato al mondo per la prima volta, salendo dal secondo posto l’anno scorso, con $ 127 milioni in guadagni totali. Messi mette fuori gioco Floyd Mayweather, che era la primo posto l’anno scorso, ed è stato il leader quattro volte in sette anni. Dietro Messi c’è il rivale di lunga data Cristiano Ronaldo (n. 2), che ha guadagnato $ 109 milioni tra il suo stipendio e le sue sponsorizzazioni.

Serena Williams (n. 63) è tornata in classifica, dopo che nel 2018 non sono apparse le donne. La soglia di ammissione alla lista 2019 è il più alto mai raggiunto: $ 25 milioni, in rialzo di $ 2,1 milioni rispetto all’anno precedente. Le entrate di firma hanno registrato un aumento del 12,5% a $ 987 milioni quest’anno.

LEGGI ANCHE: “Come LeBron James ha costruito un patrimonio di 450 milioni di dollari”

“L’impatto globale del calcio si riflette chiaramente nei guadagni del 2019, con i primi tre atleti nell’elenco composto da Messi, Ronaldo e Neymar”, ha dichiarato Kurt Badenhausen, senior editor, Forbes Media. “Ma i giocatori di basket continuano a dominare i primi 100 in classifica generale con 35 atleti nella lista guadagnando un totale di $ 1,29 miliardi, con il 72% di quelle entrate derivanti da salari piuttosto che contratti di sponsorizzazione”.

L’elenco degli atleti in totale è composto da giocatori di dieci diversi sport. Le stelle NBA guidano con 35 giocatori di basket tra i primi 100, in calo rispetto ai 40 del 2018, guidati da LeBron James (numero 8 con $ 89 milioni). Il calcio è il secondo sport più rappresentato con 19 giocatori, seguito dal baseball con 15 e il calcio con 12.

LEGGI ANCHE: “Il Real Madrid di nuovo in vetta alla classifica Forbes dei club più ricchi”

Ci sono 25 diversi Paesi rappresentati nella lista degli atleti più pagati del mondo di quest’anno, contro i 22 del 2018. Gli americani dominano l’azione con 62 atleti grazie ai salari altissimi nei principali campionati sportivi. Il Regno Unito ha cinque atleti, Francia e Spagna ne hanno tre, mentre Brasile, Canada, Repubblica Dominicana, Germania, Serbia e Venezuela ne hanno due.

Metodologia

I nostri guadagni includono premi in denaro, stipendi e premi guadagnati tra il 1° giugno 2018 e il 1° giugno 2019. I redditi di sponsorizzazione sono una stima delle sponsorizzazioni, delle commissioni di presenza e dei redditi di licenza per lo stesso periodo di 12 mesi basati su conversazioni con dozzine di addetti ai lavori. Non togliamo le tasse o le commissioni degli agenti e non includiamo i redditi da investimenti.

Ecco la top ten degli sportivi più pagati al mondo nel 2019. 

1. Lionel Messi
Calcio
Guadagno: $127 milioni

2. Cristiano Ronaldo
Calcio
Guadagno: $109 milioni

3. Neymar
Calcio
Guadagno: $105 milioni

4. Canelo Alvarez
Boxing
Guadagno: $94 milioni

5. Roger Federer
Tennis
Guadagno: $93,4 milioni

6. Russell Wilson
Football americano
Guadagno: $89,5 milioni

7. Aaron Rodgers
Football americano
Guadagno: $89,3 milioni

8. LeBron James
Basket
Guadagno: $89 milioni

9. Stephen Curry
Basket
Guadagno: $79,8 milioni

10. Kevin Durant
Basket
Guadagno: $65,4 milioni

Per guardare la classifica intera clicca qui.

Classifiche 5 giugno, 2019 @ 8:51

La classifica delle 80 donne self-made più ricche d’America

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
Forbes Italia è l'edizione italiana del magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle. chiudi
Meg Whitman. (Photo by Dave Kotinsky/Getty Images)

In industrie che spaziano dalla biotecnologia all’aerospazio, dal trucco all’intrattenimento, sempre più donne stanno creando nuove imprese e accumulando fortuna. Proprio per questo, Forbes ha ampliato la classifica delle donne self-made più ricche degli Stati Uniti a 80 membri, un terzo in più rispetto a un anno fa.

LEGGI ANCHE:Kylie Jenner è ora la più giovane miliardaria di tutti i tempi”

Sono 25 le donne miliardarie che sono approdate nella nuova lista di Forbes. Una cifra che rappresenta un recordo ed è in aumento rispetto all’anno scorso quando erano 24. I membri dell’elenco hanno un’età compresa tra 21 e 92 anni e hanno un valore complessivo di 81,3 miliardi di dollari.

(Courtesy Forbes.com)

Sette delle 25 donne hanno costruito la loro fortuna nel settore della tecnologia, tra cui l’ex ceo di eBay e Hewlett Packard Enterprise, Meg Whitman, che sale di due posizioni conquistando per la prima volta il secondo posto in classifica. Altre miliardarie della tecnologia hanno fatto i loro soldi creando una loro attività; come Judy Faulkner, che ha fondato Epic, ora una ditta di software medico da $ 2,9 miliardi di vendite, nel seminterrato di un condominio nel 1979.

Ecco la top ten delle donne self-made più ricche d’America

1. Diane Hendricks
Patrimonio: $7 miliardi

2. Meg Whitman
Patrimonio: $3,8 miliardi

3. Marian Ilitch
Patrimonio: $3,7 miliardi

4. Judy Faulkner
Patrimonio: $3,6 miliardi

5. Thai Lee
Patrimonio: $3 miliardi

6. Judy Love
Patrimonio: $2,9 miliardi

7. Lynda Resnick
Patrimonio: $2,8 miliardi

8. Doris Fisher
Patrimonio: $2,7 miliardi

8. Johnelle Hunt
Patrimonio: $2.7 miliardi

10. Oprah Winfrey
Patrimonio: $2.6 miliardi

Per vedere la classifica intera clicca qui.

Business 23 maggio, 2019 @ 9:40

La classifica Forbes dei 100 marchi di maggior valore al mondo nel 2019

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
Forbes Italia è l'edizione italiana del magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle. chiudi
Il logo Apple in uno store a Pechino. (Photo by Feng Li/Getty Images)

di Kurt Badenhausen per Forbes.com

Le vendite di iPhone sono diminuite negli ultimi trimestri, in particolare in Cina, dove i rivali più economici Huawei Technologies e Xiaomi hanno guadagnato terreno. Gli introiti di Apple derivanti dalle vendite di smartphone sono scesi del 17% negli ultimi tre mesi a $ 31 miliardi, ma il titolo è balzato del 5% dopo i risultati. Il motivo? Entrate da servizi elevatissimi.

La divisione servizi dell’azienda comprende App Store, Apple Pay, iTunes, servizi cloud e altro. È il secondo segmento più grande per Apple dopo l’iPhone, con un fatturato di $ 37 miliardi nel 2018, e secondo Morgan Stanley potrebbe raggiungere i $ 100 miliardi nel 2023. La crescita prevista parla da sola della potenza del marchio Apple.

Proprio Apple è in cima all’annuale classifica di Forbes relativa ai marchi più preziosi del mondo per la nona volta consecutiva. Il marchio del gigante tecnologico ha un valore di $ 205,5 miliardi, in crescita del 12% rispetto allo scorso anno. È la prima volta che un brand supera la soglia dei $ 200 miliardi.

LEGGI ANCHE: “La metamorfosi di Apple: dagli iPhone ai servizi, aspettando AirPower”

Apple ha fatto un’arte del trasferire la propria base di clienti da una categoria di prodotto a un’altra. Gli utenti Mac hanno comprato l’iPod, seguito da iPhone, iPad e Apple Watch. I clienti credono che il marchio funzionerà perfettamente in tutte le categorie dell’ecosistema Apple, il che ha contribuito a rendere la società di Cupertino la più preziosa al mondo.

Google però si sta avvicinando rapidamente con un valore di $ 167,7 miliardi, in aumento del 23%. Il brand Apple valeva più del doppio rispetto al marchio del motore di ricerca solo quattro anni fa.

Google ha monopolizzato il mercato dei motori di ricerca globali con una quota del 92% negli ultimi 12 mesi, secondo StatCounter (Bing, 2,6% e Yahoo, 1,9%, sono molto indietro). Come Apple, Google ha utilizzato il suo marchio per spostarsi in altre categorie della vita quotidiana dei consumatori, dalla posta elettronica alla navigazione Web, dalle mappe allo storage cloud.

Mentre molti marchi globali si scontrano con le mutevoli abitudini dei loro clienti, i più grandi marchi tecnologici continuano a essere inarrestabili. Microsoft ($ 123,5 miliardi) e Amazon ($ 97 miliardi) completano le prime quattro posizioni ed entrambe hanno guadagnato più del 20% in valore.

LEGGI ANCHE: “Perché Facebook, nonostante tutto, non è mai stata così in salute”

Un marchio tecnologico però è stato offuscato negli ultimi 12 mesi ed è Facebook, che occupa il quinto posto. È stato l’unico brand tra i primi dieci a perdere valore, per un valore stimato di $ 88,9 miliardi, in calo del 6% rispetto allo scorso anno. Il numero di utenti attivi di Facebook ha raggiunto i 2,4 miliardi quest’anno, ma il marchio del social media è stato appesantito dalle preoccupazioni legate alla protezione dei dati, alle politiche sulla privacy e alle fake news.

Coca-Cola, al sesto posto, è il marchio di punta al di fuori del settore della tecnologia, con un valore di $ 59,2 miliardi, in crescita del 3%.

La classifica in cifre

I 100 marchi più preziosi valgono in tutto $ 2.330 miliardi, in crescita dell’8% rispetto allo scorso anno. I marchi di tecnologia sono quelli che sono cresciuti di più, guidati dal gigante dell’e-commerce Amazon, con un aumento del 37% a $ 97 miliardi. Altri grandi vincitori: Netflix (+ 34%), Google (+ 27%) e Adobe (+ 27%). H&M ha registrato il calo maggiore, scendendo del 12% a $ 11,5 miliardi. Il retailer svedese ha faticato e ridotto i prezzi l’anno scorso per ridurre il magazzino in eccesso. Più di 20 marchi hanno perso valore, tra cui ESPN (-10%), GE (-8%) e Hyundai (-8%).

Le aziende statunitensi contano 56 marchi tra i primi 100, e costituiscono l’80% dei primi dieci posti. Germania (11 marchi), Francia (7) e Giappone (6) sono gli altri Paesi più prolifici.

Oltre alla proliferazione di marchi tecnologici (20 dei primi 100), le industrie più rappresentate sono i servizi finanziari (13), automobilistico (11), beni di consumo confezionati (10) e al dettaglio (8).

Ecco la top ten dei marchi di maggio valore al mondo nel 2019

#1. Apple
Valore: $205,5 miliardi

#2. Google
Valore: $167,7 miliardi

#3. Microsoft
Valore: $125,3 miliardi

#4. Amazon
Valore: $97 miliardi

#5. Facebook
Valore: $88,9 miliardi

#6 Coca-Cola
Valore: $59,2 miliardi

#7 Samsung
Valore: $53,1 miliardi

#8. Disney
Valore: $52.2 miliardi

#9. Toyota
Valore: $44.6 miliardi

#10. McDonald’s
Valore: $43.8 miliardi

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Classifiche 16 maggio, 2019 @ 4:46

5 delle 10 società quotate più grandi al mondo ora sono cinesi

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
Forbes Italia è l'edizione italiana del magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle. chiudi
(Shutterstock.com)

By Andrea Murphy, Jonathan Ponciano, Sarah Hansen and Halah Touryalai.

È stato un anno turbolento sui mercati globali: le azioni hanno sperimentato un aumento della volatilità, le tensioni commerciali tra gli Stati Uniti e la Cina si sono surriscaldate e molte aziende hanno ottenuto un nuovo impulso dalla nuova legislazione americana sulle imposte societarie. La 17° classifica annuale di Forbes delle più grandi aziende quotate del mondo è un riflesso dello stato dell’economia globale di oggi: chi è in cima, chi sta crescendo e chi ha visto giorni migliori.

La Industrial and Commercial Bank of China è ancora al primo posto per il settimo anno consecutivo. Questo colosso finanziario di proprietà dello Stato cinese sovrintende più di $ 4.000 miliardi di asset e impiega quasi mezzo milione di persone. Anche il settore finanziario ha avuto un anno positivo: il resto delle “Big Four” bancarie sono nella top ten e JPMorgan Chase è salita al secondo posto grazie all’aumento dei profitti derivanti in parte a importanti tagli fiscali.

Dei 61 paesi rappresentati nella lista, gli Stati Uniti ospitano il maggior numero di aziende: 575. La Cina e Hong Kong seguono con 309, poi il Giappone con 223. L’analisi appare molto diversa rispetto a quando Forbes ha pubblicato per la prima volta la Global 2000 nel 2003. In quell’anno, gli Stati Uniti avevano contribuito con 776 aziende mentre la Cina e Hong Kong ne avevano appena 43.

La lista del 2019 ha visto alcuni cambiamenti degni di nota: AT&T ha pagato $ 85 miliardi per Time Warner nel giugno 2018 e CVS Health ha acquisito il colosso assicurativo Aetna per $ 70 miliardi pochi mesi dopo, tra gli altri. Lyft è stata aggiunta alla lista anche dopo aver messo a segno una delle principali Ipo dell’anno.

Ecco la top ten delle società quotate più grandi al mondo secondo la Forbes Global 2000

1. ICBC
Cina
Ricavi: $175,9 miliardi
Capitalizzazione: $305,1 milardi

2. JPMorgan Chase
Usa
Ricavi: $132,9 miliardi
Capitalizzazione: $368,5 miliardi

3. China Construction Bank
Cina
Ricavi: $150,3 miliardi
Capitalizzazione: $225 miliardi

4. Agricultural Bank of China
Cina
Ricavi: $137,5 miliardi
Capitalizzazione: $197 miliardi

5. Bank of America
Usa
Ricavi: $111.9 miilardi
Capitalizzazione: $287,3 miliardi

6. Apple
Usa
Ricavi: $261,7 miliardi
Capitalizzazione: $961,3 miliardi

7. Ping An Insurance Group
Cina
Ricavi: $151,8 miliardi
Capitalizzazione: $220,2 miliardi

8. Bank of China
Cina
Ricavi: 126,7 miliardi
Capitalizzazione: $143 miliardi

9. Royal Dutch Shell
Olanda
Ricavi: $382,6 miliardi
Capitalizzazione: $264,9 miliardi

10. Wells Fargo
Usa
Ricavi: $101,5 miliardi
Capitalizzazione: $214,7 miliardi