L’avanguardia al polso con l’orologio più sottile al mondo firmato Bulgari

(courtesy Bulgari)
Share

Il nuovo calendario Perpetuo Octo Finissimo è il più sottile al mondo e dominerà il tempo fino al 2100. Da Ginevra, in apertura del salone digitale Watches and Wonders arriva il settimo record mondiale della collezione Bulgari Octo Finissimo.

In soli 7 anni, dal 2014 al 2020, infatti, Bulgari ha collezionato circa 60 premi internazionali. Ora, dopo aver intrapreso l’estrema miniaturizzazione nei campi del movimento automatico, della ripetizione minuti, del cronografo e del tourbillon, Bulgari ha lanciato l’orologio Octo Finissimo Perpetual Calendar, il più sottile al mondo. Questo nuovo modello è disponibile in due varianti: una con l’iconica veste in titanio, come tutti gli orologi di Bulgari che hanno guadagnato record mondiali, e una in platino. Ancora una volta, questo traguardo sposta in avanti i confini dell’alta orologeria contemporanea: una dinamica iniziata nel 2014 e che anno dopo anno ha comportato la ridefinizione dei canoni dell’orologeria tradizionale sulla base di codici moderni. Un esercizio di successo portato avanti da Octo Finissimo, pioniere di un nuovo trend, che ha introdotto un’inedita interpretazione dell’alta orologeria contemporanea attraverso quel tocco unico cosi brillantemente padroneggiato dalla maison Bulgari: l’estetica della meccanica, ovvero l’arte della profonda innovazione di forma e sostanza.

Per Bulgari infatti, quando si tratta di reinterpretare in modo decisamente contemporaneo una sofisticata complicazione orologiera tradizionale, l’estetica non può prescindere dalla funzionalità. Il risultato? Ben 408 componenti perfettamente assemblati all’interno di uno spazio estremamente ridotto della cassa di soli 5.80 mm di spessore. Lo sviluppo di questo calibro, spesso 2.75 mm, ha richiesto ai progettisti del movimento della Manifattura di Le Sentier di percorrere nuove soluzioni, come l’utilizzo di un micro-rotore e l’ottimizzazione dello spazio tra i componenti, senza ridurre le loro dimensioni. A testimonianza del vero genio nel territorio della miniaturizzazione, quest’evoluzione alimenta le lancette delle ore e dei minuti insieme a tutte le funzioni del calendario perpetuo ovvero data retrograda, giorno, mese e anno bisestile retrogrado. Sono regolati per mezzo di tre correttori: uno per la data alle ore 14, un altro per il mese alle ore 16 e un terzo per il giorno tra le ore 8 e le ore 9. Questa complicazione orologiera è intrisa da sempre di un senso di magia.

    Octo Finissimo Perpetual Calendar
    Octo Finissimo Perpetual Calendar
    Octo Finissimo Perpetual Calendar
    Octo Finissimo Perpetual Calendar

Il calendario perpetuo simboleggia proprio quel sottile rapporto dell’uomo con il tempo, quel concetto fluido che dà ritmo all’esistenza e a tutte le attività umane, e che in realtà non è mai stato domato del tutto. Il nuovo modello monta un movimento meccanico automatico di manifattura, calibro BVL 305 con soli 2.75 mm di spessore. La cassa da 40 mm di diametro è in titanio sabbiato con corona in titanio sabbiato con inserto in ceramica (o cassa in platino lucido-satinato, quadrante blu e corona in oro bianco con cinturino in pelle). Entrambe le versioni hanno fondello trasparente e impermeabilità fino a 30 metri. Da questo punto vista, la complicazione del calendario perpetuo è la più completa e Octo Finissimo Perpetual Calendar ne offre un’ interpretazione a dir poco talentuosa, unendo all’eccellenza orologiera anche la sensibilità estetica italiana. Chi possederà quest’orologio, sia nella versione in titanio che in platino, potrà leggere l’ora senza preoccuparsi di dover regolare le indicazioni prima di febbraio 2100, anno bisestile che richiederà l’adeguamento delle funzioni da parte della persona a cui sarà stato tramandato l’orologio.