Chi sono i dieci under 30 più ricchi del mondo

Austin Russell nella Volvo Factory. (Courtesy Luminar)
Share

Articolo di Ariel Shapiro apparso su Forbes.com

Austin Russell ha trascorso la sua adolescenza a fare ricerca presso l’Università della California al Beckman Laser Institute di Irvine. L’alto imprenditore (193 cm) ha lasciato Stanford nel 2012 per fondare la startup Luminar Technologies, dopo aver ottenuto una borsa di studio di 100mila dollari dal miliardario investitore tecnologico Peter Thiel. I suoi sensori ora aiutano le auto a guida autonoma di clienti come Volvo, Toyota e Mobileye di Intel a vedere in 3D. La società, quotata tramite una spac nel dicembre 2020, gli ha permesso di volare nella classifica dei miliardari dall’oggi al domani. All’età di 26 anni è infatti il miliardario self-made più giovane del mondo, visto che Kylie Jenner, 23 anni, è uscita dalla classifica.

È anche uno dei quattro nuovi miliardari ventenni self-made che, quest’anno, sono entrati nella classifica Billionaires di Forbes. Gli altri sono Andy Fang e Stanley Tang, entrambi di 28 anni, che si sono uniti al three comma club (ossia al club dei miliardari), dopo che la piattaforma di consegna di cibo che hanno fondato nel 2013, DoorDash, si è quotata a dicembre. Il loro patrimonio è di 2 miliardi di dollari a testa.

LEGGI ANCHE: “Del Vecchio il più ricco, John Elkann tra le new entry: chi sono i 46 miliardari d’Italia nella classifica Billionaires

Sam Bankman-Fried, 29 anni, laureato al Mit ed ex trader di Wall Street, ha fondato e gestisce due società di criptovalute, Alameda Research e FTX, ed è senza dubbio il ventenne più ricco, con un patrimonio netto di 8,7 miliardi di dollari. FTX, un exchange di derivati ​​crypto, si è dimostrato particolarmente redditizio. Al 5 marzo, Forbes ha stimato che la sua partecipazione nella società valeva quasi 2 miliardi di dollari, mentre i suoi token FTX valevano più di 5,6 miliardi.

Complessivamente Forbes ha trovato solo dieci miliardari sotto i 30 anni, lo stesso numero dell’anno scorso, nonostante il fatto che i miliardari siano aumentati di 660 fino a 2.755. Questi dieci giovani miliardari detengono un patrimonio complessivo di 29,5 miliardi di dollari, 13 miliardi di dollari in più rispetto a un anno fa.

Il miliardario più giovane del pianeta è l’erede tedesco Kevin David Lehmann, che ha solo 18 anni. Suo padre, Guenther Lehmann, ha trasferito una partecipazione nella catena di negozi al dettaglio tedesca dm-drogerie markt a suo figlio quando aveva 14 anni. È rimasto amministratore della sua quota fino a quando ha compiuto 18 anni, ossia a settembre del 2020. Non sorprende che sia uno dei pochi miliardari a debuttare nel ranking da adolescente. Come per esempio l’ereditiera norvegese Alexandra Andresen, che ha fatto il suo debutto a 19 anni nel 2016 ed è ancora tra le più giovani del mondo, e il tedesco Albert von Thurn und Taxis, il dodicesimo principe nella linea di successione della famiglia, che ha ufficialmente ereditato la sua fortuna al compimento dei suoi 18 anni, ma in seguito è uscito dal ranking a causa della crisi finanziaria del 2008.

Ecco i 10 giovani inseriti nella Billionaires 2021,  a partire dal più giovane. Il patrimonio netto è stato calcolato i prezzi delle azioni e i tassi di cambio al 5 marzo 2021.

1. Kevin David Lehmann
Età: 18
Patrimonio netto: $3.3 miliardi
Fonte di ricchezza: Vendita al dettaglio
Paese: Germania
Lehmann è ora il miliardario più giovane del mondo dopo aver ereditato ufficialmente la quota del 50% di suo padre in dm-drogerie markt, catena di negozi di vendita che vende cosmetici, articoli sanitari, prodotti per la casa e alimenti naturali.

2. Wang Zelong
Età: 24
Patrimonio netto: $1.5 miliardi
Fonte di ricchezza: Produzione di composti chimici
Paese: Cina
Wang ha ereditato una partecipazione del valore di oltre $ 1,3 miliardi nella CNNC Hua Yuan Titanium Dioxide Co., quotata alla borsa di Shenzhen. L’azienda produce biossido di titanio, un composto chimico che può essere utilizzato in rivestimenti, plastica, inchiostro e altri materiali.

3. Alexandra Andresen
Età: 24
Patrimonio netto: $1.4 miliardi
Fonte di ricchezza: società di investimento
Paese: Norvegia

4. Katharina Andresen
Età: 25
Patrimonio netto: $1.4 miliardi
Fonte di ricchezza: società di investimento
Paese: Norvegia
Le sorelle Andresen hanno ereditato ciascuna il 42% di Ferd, una società di investimento con sede a Bærum, in Norvegia, che ha ricavi annui di circa 2 miliardi di dollari. Il loro padre, Johan, gestisce ancora l’attività.

5. Austin Russell
Età: 26
Patrimonio netto: $2.4 miliardi
Fonte di ricchezza: Tecnologie per auto a guida autonoma
Paese: Usa
Un prodigio dell’ottica, Russell ha lasciato Stanford nel 2012 dopo aver ricevuto una borsa di studio Thiel da $100.000 per fondare Luminar Technologies, che produce sensori e altre tecnologie per veicoli autonomi. I suoi sensori ora aiutano le auto a guida autonoma di clienti come Volvo e Toyota facendo rimbalzare i raggi laser sugli oggetti vicini e sull’ambiente circostante dei veicoli. Luminar si è quotata tramite una fusione spac a dicembre. Russell possiede circa un terzo dell’azienda.

6. Gustav Magnar Witzoe
Età: 27
Patrimonio netto: $4.4 miliardi
Fonte di ricchezza: Allevamento di pesci
Paese: Norvegia
Witzoe possiede quasi la metà di SalMar ASA, il produttore di salmone norvegese fondato da suo padre nel 1991. La fortuna di Witzoe è quasi raddoppiata nell’ultimo anno grazie alla forte performance di mercato di SalMar. La sua partecipazione nell’azienda è stata donata da suo padre nel 2013.

7. Andy Fang
Età: 28
Patrimonio netto: $2 miliardi
Fonte di ricchezza: Doordash
Paese: Usa

8. Stanley Tang
Età: 28
Patrimonio netto: $2 miliardi
Fonte di ricchezza: Doordash
Paese: Usa
DoorDash, l’app di consegna di cibo cofondata da Fang e Tang nel 2013, è diventata più famosa (e di maggiore valore) durante la pandemia, poiché ristoranti e clienti si sono orientati verso il delivery. È sbarcata alla Borsa di New York a dicembre. Fang in precedenza era il chief technology officer dell’azienda, mentre Tang era il chief product officer.

9. Sam Bankman-Fried
Età: 29
Patrimonio netto: $8.7 miliardi
Fonte di ricchezza: Crypto trading
Paese: Usa
Bankman-Fried ha costruito la sua enorme fortuna crypto a una velocità sorprendente, avendo lanciato sia la società di trading Alameda Research, che gestisce 2,5 miliardi di dollari di asset, sia la piattaforma di trading di derivati ​​crittografici FTX. Bankman-Fried abbraccia una filosofia chiamata ‘Altruismo efficace’: il suo obiettivo è fare più soldi possibile in modo da poter donare via il più possibile. Nel 2020, ha donato 5 milioni di dollari a un super PAC pro Biden, rendendolo uno dei maggiori donatori del presidente.

10. Jonathan Kwok
Età: 29
Patrimonio netto: $2.4 miliardi
Fonte di ricchezza: Real Estate
Paese: Hong Kong
Jonathan e suo fratello maggiore, Geoffrey, 35 anni, hanno ereditato dal defunto padre, Walter Kwok (morto nel 2018), una parte della sua partecipazione nella società immobiliare di Hong Kong, la Sun Hung Kai Properties. Walter è stato estromesso dalla presidenza di Sun Hung Kai nel 2008 a seguito di una faida con i suoi fratelli Thomas e Raymond Kwok. Ha quindi fondato Empire Group Holdings, che ora gestisce con Geoffrey.