Virgin Galactic effettua il primo lancio con equipaggio ai margini dello spazio. Tutto pronto per i primi voli turistici

richard branson virgin orbit
(Photo by Drew Angerer/Getty Images)
Share

Articolo apparso su Forbes.com a firma di Joe Walsh

Un aereo Virgin Galactic ha raggiunto i margini dello spazio sabato mattina ed è atterrato con successo sulla Terra. Si tratta del primo volo di prova con equipaggio della compagnia nello spazio in più di due anni: un traguardo che avvicina Virgin Galactic al suo obiettivo di far volare i turisti nello spazio.

Due piloti hanno guidato lo spazioplano VSS Unity ad un’altitudine di oltre 55 miglia – alimentato da un aereo vettore più grande per la maggior parte del viaggio – e poi sono atterrati su una pista nel Nex Mexico, ha detto la compagnia in una dichiarazione del sabato pomeriggio.

Il test segna il terzo volo di successo di Virgin Galactic nello spazio utilizzando il suo design SpaceShipTwo e il primo volo spaziale dalla nuova base della compagnia in New Mexico, anni dopo che la compagnia ha volato per la prima volta ai margini dello spazio tra la fine del 2018 e l’inizio del 2019.

La compagnia ha subito battute d’arresto in alcuni test precedenti: un aereo si è schiantato in un incidente del 2014, uccidendo un pilota e ferendone un altro, e ha interrotto in sicurezza un volo pianificato lo scorso dicembre dopo dei problemi al motore.

Il test di sabato è stato il 400esimo volo spaziale commerciale in licenza dalla Federal Aviation Administration, ha annunciato l’agenzia federale.

LEGGI ANCHE: “Richard Branson ci ha raccontato i suoi sogni spaziali”

Virgin Galactic è stata fondata nel 2004 da Richard Branson, un dirigente britannico il cui patrimonio è stimato da Forbes intorno ai 4,3 miliardi di dollari, e la società è stata quotata in borsa nel 2019. Il suo obiettivo è quello di far volare i clienti paganti nello spazio suborbitale, consentendo loro di vedere la Terra dai loro posti e godersi un breve periodo di assenza di gravità. Spera di portare i suoi primi turisti nello spazio entro l’inizio del 2022, un anno di ritardo rispetto alla precedente cronologica della compagnia. Virgin Galactic è in competizione con Blue Origin di Jeff Bezos, che spera di inviare turisti nello spazio a luglio, e SpaceX di Elon Musk, che ha stipulato un contratto con la Nasa per trasportare merci nello spazio e sta anche gareggiando per offrire voli turistici.

250 mila dollari. Questo è il denaro che Virgin Galactic prevede di addebitare ai suoi primi passeggeri commerciali. È un prezzo elevato per pochi minuti ai margini dello spazio, ma la società afferma che 600 persone hanno già depositato la loro quota per un posto in prima linea.

“Il viaggio spaziale è un’impresa audace e avventurosa, e sono incredibilmente orgoglioso del nostro team per aver reso il sogno del viaggio spaziale privato una realtà”, ha dichiarato sabato in una dichiarazione Michael Colglazier, ceo di Virgin Galactic.