Bugatti passa alla croata Rimac: nasce una joint venture con Porsche per la mobilità elettrica

Bugatti passa sotto il controllo di Rimac Automobili
Photo by Gareth Cattermole/Getty Images
Share

Grandi novità in casa Bugatti. La compagnia automobilistica francese controllata da Porsche (al 100% di proprietà del gruppo Volkswagen), cambia proprietà e finisce all’interno dell’ ‘impero’ croato di Rimac Automobili, l’azienda automobilistica, fondata nel 2009 da Mate Rimac, inserito nella classifica 30 under 30 Europe di Forbes nel 2017, che sviluppa e produce automobili elettriche ad alte prestazioni, sistemi di trasmissione e batterie. Da oggi, quindi, il nuovo nome di Bugatti sarà Bugatti Rimac. 

Fatti principali

  • Bugatti, regina francese delle vetture sportive, passa sotto il controllo della croata Rimac Automobili e cambia nome in Bugatti Rimac.
  • L’accordo è frutto di una joint venture tra Porsche, di proprietà al 100% di Volkswagen, e la stessa Rimac Automobili, che stabilisce che il 55% delle azioni di Bugatti Rimac sarà detenuto proprio dall’azienda croata, mentre il restante 45% dall’azienda tedesca.
  • La costituzione della società mista dovrebbe avvenire nel quarto trimestre del 2021, previa approvazione delle autorità antitrust di diversi paesi, come dichiarano le due società in un comunicato stampa congiunto.
  • Oggi Porsche detiene una quota del 24% in Rimac Automobili.
  • Nonostante il cambio di proprietà, Bugatti rimarrà nella sua sede storica a Molsheim, in Francia, dove è stata fondata nel 1909.

Le citazioni

“Stiamo combinando la forte esperienza di Bugatti nel business delle hypercar sportive ,con la straordinaria forza innovativa di Rimac nel campo promettente della mobilità elettrica. Bugatti sta contribuendo alla joint venture con un marchio ricco di tradizione, prodotti iconici, standard di qualità e artigianalità unici, una base di clienti fedeli e una rete globale di rivenditori. Oltre alla tecnologia, Rimac sta apportando nuovi sviluppi e approcci organizzativi”, ha dichiarato Oliver Blume, Presidente del Comitato Esecutivo di Porsche AG.

Soddisfatto anche Mate Rimac, fondatore e ceo di Rimac Automobili: “Questo è un momento davvero emozionante per una società giovane come la nostra, ma in rapida espansione. Ho sempre amato le auto e in Bugatti vedo cosa riesce a fare la passione”.

Nevera

Lo scorso mese, Rimac Automobili ha presentato la sua nuova hypercar: Nevera. Un fulmine, con una batteria da 120 kWh e 6960 celle, in grado di produrre 1,4 megawatt di potenza. Per un totale di 1.914 CV e 1.731 Nm di coppia, che permettono alla Nevera di raggiungere i 100 km/h in meno di due secondi. Il tutto al costo di 2,4 milioni di dollari, visto che la Rimac Automobili ne sta costruendo solo 150.

LEGGI ANCHE: Bugatti Chiron Super Sport, l’hypercar da 1.600 cavalli è ancora più performante”