Le mitiche “rosse” di Ferrari sfilano in Slovenia. “L’Italia è il nostro secondo partner per volumi d’affari”

L’evento del Ferrari Club Italia in Slovenia
Share

Il Ferrari Club Italia ha scelto la Slovenia per il raduno dei suoi soci. Da venerdì 3 a domenica 5 settembre la costa slovena ha ospitato l’evento “Slovenia Exclusive” del Ferrari Club Italia portando per la prima volta le mitiche “rosse” a sfilare per le località marittime di Capodistria, Isola, Pirano e Portorose.

“L’evento in Slovenia ha superato le aspettative sia del Ferrari Club Italia sia dei singoli partecipanti ferraristi. Luoghi incantevoli e strutture ricettive all’altezza degli standard del Club. Siamo rimasti piacevolmente impressionati dalla calorosa accoglienza della popolazione slovena che ha fra l’altro partecipato attivamente alla votazione del Concorso di Eleganza che si è tenuto a Pirano”, dice Vincenzo Gibiino, presidente del Ferrari Club Italia.

Il programma, frutto della collaborazione con l’Ente Sloveno per il Turismo, ha visto la creazione di un programma di viaggio esclusivo: pernottamento al Kempinski Palace Portoroz, visita al centro Thalasso SPA Lepa Vida, visita alla scuderia di Lipica (la più antica d’Europa), degustazione presso la cantina vinicola di Rodica e per finire un’esperienza culinaria organizzata dallo chef stellato Tomaž Kavčič presso il suo ristorante Pri Lojzetu a Zemono.

    Ferrari Club Italia / Ente Sloveno per il Turismo in Italia
    Ferrari Club Italia / Ente Sloveno per il Turismo in Italia
    Ferrari Club Italia / Ente Sloveno per il Turismo in Italia

“L’evento ha avuto un risvolto importante per la promozione della Slovenia sul mercato italiano, oltre che sui mercati internazionali; il prestigio delle Ferrari darà una spinta per il posizionamento della destinazione come meta di boutique experience per gli ospiti più esigenti”,  afferma Aljoša Ota, direttore dell’ente sloveno per il turismo in Italia. “Questa esperienza ha confermato il posizionamento dell’offerta turistica della Slovenia come boutique destination adatta anche al pubblico più esigente grazie alla sinergia tra istituzioni e operatori locali”, conclude.

Dichiarazioni di entusiasmo anche da parte dell’ambasciatore della Repubblica di Slovenia in Italia, Tomaž Kunstelj : “Questo evento è importante per la Slovenia in quanto ha permesso a persone e imprenditori accomunati da una forte passione di potersi incontrare e conoscersi visitando luoghi di prestigio del nostro territorio. L’Italia è il nostro secondo partner commerciale per volumi d’affari e primo per il turismo e quindi accogliamo con piacere iniziative di alto livello come questa, che consentono di far conoscere la Slovenia e che favoriscano l’incontro tra culture”.