Comin & Partners e Open Impact si alleano in nome della sostenibilità

(Getty Images)
Share

Una partnership che si pone l’obiettivo di fornire alle imprese strumenti efficaci per rappresentare il proprio impatto sociale e ambientale con metriche finanziarie comprensibili. È con questi presupposti che Comin & Partners, società di consulenza strategica e relazioni istituzionali, annuncia l’ingresso nel capitale sociale di Open Impact, startup innovativa e spin-off di ricerca. Attraverso questa partnership le due realtà imprenditoriali struttureranno una collaborazione strategica a lungo termine, orientata al mercato e fondata sul continuo scambio di know-how professionale.

La sostenibilità come un fattore di crescita

La visione che guida Comin & Partners e Open Impact è dunque quella di una “impact-based reputation” da realizzarsi attraverso servizi come la valutazione di impatto, il monitoraggio della coerenza tra risultati comunicati e aderenza ai criteri Esg, e la costruzione di progetti di sostenibilità basati su una visione complessiva dell’impatto generato. Una scelta di sviluppo e apertura nei confronti del mercato che arriva in un momento istituzionale decisivo.

Proprio in questa fase infatti imprese e istituzioni guardano alla sostenibilità come un fattore essenziale per la crescita. La partnership sostiene anche il progetto di sostenibilità di Comin & Partners We BeLong to Sustainability, lanciato lo scorso luglio, volto a supportare le aziende nelle attività di posizionamento su tutti i temi legati alla sostenibilità e nella realizzazione del Bilancio di sostenibilità, volto a generare valore aggiunto nel lungo periodo per tutti gli stakeholder.

L’importanza dell’impatto ambientale delle imprese

“Misurare l’impatto ambientale e sociale senza comunicarlo verso l’esterno, rischia di risolversi in un esercizio meritorio ma senza effetti. Allo stesso tempo, comunicare senza essere coscienti del proprio impatto per l’economia e per la propria comunità di riferimento rischia di trasformare la propria reputazione in un guscio vuoto, facile da rompere”, ha affermato Gianluca Comin, presidente e fondatore di Comin & Partners. “È con questa intuizione che abbiamo lavorato a lungo con Open Impact per strutturare la nostra partnership e ampliare ancora la gamma di servizi che offriamo al mercato, guardando alla sostenibilità come a qualcosa che può essere misurato scientificamente e raccontato in modo profondo e coerente: è il futuro per la reputazione dei nostri clienti”, ha concluso.

Un entusiasmo condiviso anche da Open Impact. “Siamo orgogliosi di inaugurare questo percorso a lungo termine con Comin & Partners, combinando le nostre expertise e mettendo a frutto i nostri diversi background”, ha aggiunto Luigi Corvo, ceo di Open Impact e professore di Economia aziendale all’Università Bicocca di Milano. “Quando abbiamo fondato Open Impact, nel 2019, il nostro obiettivo era capire come applicare conoscenza scientifica e teoria del cambiamento alla necessità di visualizzare in modo chiaro i dati dell’impatto sociale e tradurre lo sforzo per la sostenibilità in metriche finanziarie facilmente comunicabili. Dopo anni di ricerca e lavoro per clienti molto diversi, la collaborazione con un player della comunicazione strategica come C&P ci permette di completare una parte fondamentale della nostra visione”.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.