Hyundai sfida Tesla: costruirà una fabbrica di auto elettriche da 5,5 miliardi negli Stati Uniti

Hyundai
(Shutterstock)
Share

Hyundai Motor Group investirà 5,54 miliardi di dollari per costruire la sua prima fabbrica di veicoli elettrici e batterie negli Stati Uniti. Si aggiungerà così a General Motors, Ford, Volkswagen e altri giganti dell’auto sulla lista di chi vuole scalzare Tesla dal trono di prima azienda di veicoli elettrici al mondo.

La casa automobilistica di Seul prevede di costruire l’impianto su un sito di 2.923 acri nella contea di Bryan, nello stato della Georgia, vicino alla città portuale di Savannah. La produzione dovrebbe iniziare nella prima metà del 2025. La struttura potrà produrre 300mila veicoli all’anno e dovrebbe impiegare, a regime, più di ottomila persone.

“Gli Stati Uniti hanno sempre avuto un ruolo importante nella strategia globale del gruppo”, ha dichiarato Euisun Chung, presidente esecutivo di Hyundai. “Siamo felici di collaborare con lo stato della Georgia per raggiungere un obiettivo condiviso: quello di diffondere la mobilità elettrica e la sostenibilità negli Stati Uniti”. L’impianto sarà il primo stabilimento Hyundai in Nord America dedicato per intero ai veicoli elettrici.

L’investimento multimiliardario di Hyundai negli Stati Uniti arriva dopo l’annuncio di progetti simili da parte di Gm e Ford. Anche le due case americane spenderanno miliardi di dollari per costruire fabbriche nuove e più grandi dedicate alla produzione di veicoli elettrici, spinte anche dalla pressione per ridurre le emissioni dovute ad auto e camion, dannose per il clima. Hyundai ha fissato l’obiettivo di essere tra i tre marchi di veicoli elettrici più venduti negli Stati Uniti entro il 2026 e punta a vendere 3,2 milioni di mezzi alimentati a batteria all’anno entro il 2030. Tesla ha venduto circa un milione di veicoli elettrici nel 2021, pari a circa il 75% di tutto il mercato.

L’annuncio di Hyundai segue anche quello di Rivian, che a fine 2021 ha dichiarato di volere costruire veicoli elettrici in Georgia, in un nuovo stabilimento da cinque miliardi di dollari nelle contee di Morgan e Walton, a est di Atlanta.

La notizia è arrivata nello stesso giorno in cui il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, che sta spingendo per un netto incremento della fabbricazione e della vendita di veicoli elettrici negli Stati Uniti, per ridurre le emissioni di carbonio e aumentare la produzione interna, ha iniziato la sua prima visita ufficiale per rafforzare i legami con la Corea del Sud. La scorsa settimana Hyundai ha fatto sapere di volere spendere 16,5 miliardi di dollari entro la fine del decennio per allargare il business dei veicoli elettrici in tutto il mondo.

Venerdì l’amministratore delegato di Hyundai, Jay Chang, e il presidente e chief operating officer, José Muñoz, hanno partecipato alla cerimonia per la firma nella contea di Bryan, assieme al governatore della Georgia, Brian Kemp. Hyundai già costruisce veicoli per il mercato statunitense in Alabama e ha dichiarato che fornirà in futuro altri dettagli sulla produzione di batterie in Georgia. È possibile che le batterie prodotte nel nuovo stabilimento saranno utilizzate anche per le auto elettriche costruite a West Point, in Georgia, da Kia, affiliata del gruppo Hyundai.

Venerdì le azioni di Hyundai sono salite del 2,5% alla Borsa di Seul e hanno chiuso a 186.500 won.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.