A Masseria Traetta, dove riscoprire il lusso dell’autenticità tra gli ulivi secolari della Puglia

Masseria Traetta Exclusive
Share

Articolo tratto dal numero di giugno 2022 di Forbes Italia. Abbonati!

Non si tratta più di offrire una struttura, anche se di lusso, al cui interno trovare tutto e organizzare eventi con buon cibo, spettacoli e attività. Ormai i nostri clienti cercano un modo completamente diverso di vivere il territorio e quello che ha da offrire”. A parlare è Giuseppe Primicerio, direttore di Masseria Traetta Exclusive, struttura cinque stelle sulla costa che collega Fasano a Ostuni, in Puglia. Quello che ormai i clienti di fascia alta desiderano, insomma, è vivere una vacanza in cui sperimentare ogni giorno qualcosa di diverso. 

Per visitare la Puglia, ogni anno, arrivano turisti da ogni parte del mondo e, per soddisfare le loro esigenze durante la stagione estiva, la Masseria organizza numerosi eventi, come feste rustiche nell’aia o serate di gala. L’ultimo giorno di permanenza, poi, può essere dedicato al relax in spiaggia oppure a una visita con pranzo a base di cucina locale nello scenario di un castello medievale. “L’obiettivo non è solo interpretare i cambiamenti in atto, ma anticiparli, per offrire ai tantissimi turisti e viaggiatori che scelgono questa porzione di Puglia per le proprie vacanze o eventi un servizio oltre le aspettative”, prosegue il manager.

Se fino a ieri il legame con il territorio era un semplice rapporto di scambio in cui la struttura ricettiva valorizzava le tipicità locali, traendone benefici di immagine, promozione turistica e ricadute economiche, oggi la situazione è più complessa. E, specialmente in Puglia, sinergia con il territorio significa creare un ecosistema che include altre strutture ricettive come alberghi, masserie, castelli, ristoranti, riserve naturali o interi paesi, con cui organizzare di volta in volta iniziative in grado di stupire e coinvolgere. “Questo può voler dire chiudere completamente la via principale di una cittadina tipica pugliese per allestire un grande pranzo all’aperto, oppure passare una giornata nella riserva naturale marina di Torre Guaceto, per vedere la nostra regione da un’altra prospettiva”. 

    Masseria Traetta Exclusive
    Masseria Traetta Exclusive
    Masseria Traetta Exclusive

Per soddisfare una clientela sempre più internazionale, la struttura prevede l’apertura di una nuova area entro la primavera del 2024. Sarà un borgo autenticamente pugliese ricostruito solo con materiali naturali, come legno e pietra, in cui l’architettura e lo stile richiameranno le caratteristiche peculiari del posto. “Non useremo metalli e proporremo ai nostri ospiti un completo digital detox che, come noto, ha effetti positivi sia sulla mente sia sul corpo. Vogliamo aiutare le persone a ritrovare una comunicazione più personale e diretta”. Le nuove camere, 30 in totale di cui due suite, costruite attorno al corpo centrale, saranno collegate dalla piscina e immerse in una macchia di arbusti mediterranei dove respirare rare essenze selvatiche. Inoltre, saranno creati un pergolato in legno per il relax pomeridiano e un solarium. Alcune camere, infine, potranno disporre di vasche idromassaggio all’aperto con vista campagna. Lo stile minimalista troverà espressione nella scelta dei materiali naturali, soprattutto il legno d’ulivo, mentre i pavimenti saranno in roccato di Ostuni e le pareti in tufo.

Masseria Traetta si è affermata con grandi eventi allestiti nelle tre sale, in grado di ospitare 400 persone. La sala bianca, la sala rossa e quella caminetto sono disposte intorno a un’area lounge, che si può trasformare in un ambiente con funzioni di accoglienza e segreteria, oppure coffee break. Poi c’è il salone delle feste, vero cuore pulsante della struttura, di solito cornice di pranzi di nozze o banchetti privati, ma utilizzato anche per cene di gala e incontri d’affari. All’esterno sono stati ricavati altri spazi per meeting e ricevimenti. In particolare, il grande parco di oltre 40 ettari punteggiato di uliveti e boschi, ma anche l’area attorno alla piscina e l’ampia terrazza panoramica, da sfruttare quasi tutto l’anno grazie a un clima che si mantiene mite nelle stagioni fredde. Attorno alla Masseria, poi, si sviluppa il territorio dell’alto Salento, un luogo che stupisce per l’enorme offerta di luoghi da visitare, tra località d’arte e cultura, paesi caratteristici, scenari naturalistici incontaminati ed esperienze da provare, soprattutto in ambito gastronomico e popolare.

Per riscoprire la cucina autentica locale, il team di Masseria Traetta ha dato vita inoltre a Traetta Catering, realtà che rifornisce le tavole e i buffet degli eventi di fascia luxury. Menu che seguono il ritmo delle stagioni con la cucina tradizionale pugliese affiancata a proposte internazionali e piatti creativi, un’ampia lista vini abbinata, e la possibilità di allestire una postazione con barman specializzati nella realizzazione dei cocktail. Il team di cucina, guidato dallo chef Antonio Marraffa, e i sommelier diretti da Giovanni Semerano, vicepresidente della Fondazione italiana sommelier – Puglia, lavorano sia per eventi interni alla Masseria, sia all’esterno, dove portano tutta l’eleganza degli allestimenti e anche un servizio di scenografie, luci, suoni e musica studiati ad hoc per l’occasione, secondo un principio di estrema personalizzazione che va oltre le solite scelte enogastronomiche. 

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.