Goldman Sachs declassa Occidental Petroleum, il titolo “più apprezzato” da Warren Buffett

Warren Buffett
(Photo by Alex Wong/Getty Images)
Share

Questo articolo è apparso su Forbes.com

Le azioni di Occidental Petroleum, uno dei titoli più apprezzati dal miliardario Warren Buffett, sono scese del 2% lunedì dopo che gli analisti di Goldman Sachs hanno declassato il titolo e hanno avvertito che le valutazioni sembrano meno interessanti dopo  una “forte sovraperformance” vista quest’anno.

Aspetti principali

  • Lunedì Goldman ha declassato le azioni di Occidental Petroleum da un rating “buy” a “neutral”, assegnando al titolo un obiettivo di prezzo di 70 dollari, il che implica un rialzo di circa il 15% rispetto ai livelli attuali.
  •  Secondo l’analista di Goldman Neil Mehta”Sebbene continuiamo a vedere una prospettiva di free cash flow interessante”, la valutazione di Occidental Petroleum sembra meno interessante, soprattutto rispetto ad altre società energetiche e dopo il massiccio rialzo del titolo.
  • Il gigante dell’energia è il titolo più performante dell’S&P 500 finora nel 2022, con un aumento di oltre il 90% grazie al picco dei prezzi del petrolio quest’anno, mentre, durante lo stesso periodo, l’Energy Select Sector SPDR Fund è cresciuto solo del 22%.
  • Dopo la “sovraperformance rispetto ai concorrenti” di Occidental, altri titoli energetici stanno iniziando ad avere valutazioni più interessanti, scrive, indicando titoli come ConocoPhillips, che quest’anno ha sottoperformato con un guadagno solo del 16%.
  • Secondo Mehta, altre grandi società energetiche come Exxon Mobil, ConocoPhillips, Hess e Pioneer Natural Resources hanno tutte un vantaggio molto più alto – di circa il 40%, sulla base delle stime dell’obiettivo di prezzo di Goldman – rispetto a Occidental.
  • Le azioni di Occidental sono scese del 2% a meno di 60 dollari per azione, cancellando la maggior parte dei guadagni della scorsa settimana, quando il titolo è salito di circa il 3% in concomitanza con il rimbalzo dei prezzi del petrolio.

Elementi da considerare

Occidental Petroleum è uno dei titoli preferiti dell’investitore miliardario Warren Buffett. Il suo conglomerato di investimento, Berkshire Hathaway, ora possiede circa 175 milioni di azioni e una partecipazione del 18,7% nella società che vale quasi 10,5 miliardi di dollari in base ai prezzi correnti. La corsa all’acquisto di Buffett è iniziata alla fine di febbraio proprio quando i prezzi del petrolio hanno iniziato a salire, con l’ultimo acquisto di azioni Occidental che è avvenuto la scorsa settimana. Berkshire è di gran lunga il maggiore azionista del colosso energetico. Tra gli analisti ci si chiede se l’investitore miliardario continuerà ad aumentare la sua partecipazione fino al 20% o più.

Sullo sfondo

A causa dell’aumento dei prezzi del petrolio, le compagnie energetiche hanno beneficiato di solidi profitti, con il greggio Brent che ha raggiunto un picco di quasi 140 dollari al barile all’inizio di marzo, poco dopo l’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina. Tuttavia, i titoli energetici hanno ridotto i guadagni a giugno, poiché i prezzi del petrolio sono tornati su livelli più normali, oscillando a poco più di 100 dollari al barile. Con i timori di recessione che continuano a pesare sui mercati, gli investitori sono  sempre più preoccupati per una recessione economica potenzialmente dannosa per la domanda globale, sebbene le principali società di Wall Street prevedano che il petrolio verrà venduto tra i 110 e i 130 dollari al barile entro la fine del 2022.

Non solo petrolio

Il conglomerato di investimenti di Buffett possiede anche una quota considerevole in un altro gigante dell’energia, Chevron. Grazie a una partecipazione del valore di oltre 20 miliardi di dollari, è attualmente una delle principali partecipazioni del Berkshire dopo aziende del calibro di Apple e Bank of America.

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.