Skin
Diego-Vitagliano-e-Francesco-Martucci
Classifiche

50Top Pizza 2023: trionfano i pizzaioli Diego Vitagliano e Francesco Martucci

Chi l’ha detto che la pizza buona si mangia solo in Italia? Il gusto è soggettivo, le classifiche no. E persino un prodotto come la pizza, la cui diffusione è ormai planetaria, ha il proprio ranking mondiale: a stilarlo è 50Top Pizza, che da anni premia i protagonisti dell’arte bianca sia a livello nazionale che globale.

Confermando che ormai è possibile trovare una pizza di buon livello non solo nei vicoli di Napoli ma anche a, Barcellona, Tokyo o Pechino, la graduatoria mostra come i maestri pizzaioli abbiano ormai abbattuto ogni stereotipo e contribuito a riabilitare la nobile professione del pizzaiolo, portando la pizza da tradizione popolare a business mondiale.

Trionfano Napoli e Caserta

Se l’anno scorso si registrò un inedito ex aequo tra Caserta e New York, quest’anno la graduatoria per la migliore pizzeria del mondo sancisce al vertice lo strapotere della Campania. Ad aggiudicarsi la prima piazza del podio sono infatti Diego Vitagliano da Napoli e Francesco Martucci da Caserta, che hanno superato Anthony Mangieri da New York (l’anno scorso primo a pari merito proprio con Martucci, medaglia d’oro da ormai ben cinque anni).

50-Top-Pizza
Il podio della 50Top Pizza 2023

Terzo posto, non senza sorprese, per una pizzeria di Barcellona, la Sartoria Panatieri di Rafa Panatieri e Jorge Sastre. Al quarto posto “The Pizza Bar in 38th” di Tokyo, mentre al quinto c’è Simone Padoan de “I Tigli” di San Bonifacio (Verona). Seguono, dal sesto posto al decimo, “Seu Pizza Illuminati” di Roma, “50 Kalò” di Ciro Salvo a Napoli, “Bottega” di Pechino, “180 g Pizzeria Romana” di Roma e “I Masanielli” di Sasà Martucci a Caserta.

Come prevedibile, in questa classifica è il nostro paese a fare la parte del leone: l’Italia detiene la golden share con 40 pizzerie che accedono nella classifica della 50 Top Pizza 2023, in cui 25 locali appartengono dell’Europa, 15 al Nord America, 15 all’Asia – Pacifico, 4 al Sud America e una all’Africa.

A livello cittadino, le località più rappresentate sono invece New York, Napoli e Roma con cinque pizzerie, seguite da Tokyo, Londra, Milano e Caserta con quattro. Sul gradino più basso del podio, invece, San Paolo e Copenaghen con tre.

Una qualità della pizza sempre più alta

I verdetti di 50 Top Pizza sono stati presenti al Teatro di Corte del Palazzo Reale a Napoli dai curatori della classifica, Barbara Guerra, Luciano Pignataro e Albert Sapere.

La classifica finale è il frutto dei numerosi assaggi compiuti da ispettori sparsi in ogni angolo del mondo, che visitano le pizzerie rigorosamente in anonimato e poi le giudicano in base a una serie di criteri non solo inerenti la pizza in sé, come impasto e topping, ma anche sulla base della qualità del servizio, alle bevande in abbinamento e persino alla sostenibilità complessiva dell’offerta.

In un primo momento i loro giudizi determinano le classifiche relative ai vari paesi, da cui in seguito emerge la classifica mondiale che – a scapito del nome della graduatoria, 50Top – elenca le prime 100 pizzerie. Non mancano premi speciali, molti dei quali quest’anno sono stati assegnati agli stranieri.

“Nel percorso di quest’anno, che ci ha visto passare per le cerimonie di premiazione di Barcellona, Tokyo, New York e Roma – dichiarano i tre curatori di 50 Top Pizza – riscontriamo una qualità sempre alta della pizza. Nel 2023, tra le pizzerie indipendenti e le catene artigianali, supereremo i 2000 indirizzi presenti nella guida. Ringraziamo i nostri ispettori, in giro per i cinque continenti, che ampliano sempre di più la mappa degli indirizzi in cui mangiare una pizza eccellente”.

50 Top Pizza World 2023: la classifica completa

1. 10 Diego Vitagliano Pizzeria – Napoli, Italia
1. I Masanielli – Francesco Martucci – Caserta, Italia
2. Una Pizza Napoletana – New York, USA
3. Sartoria Panatieri – Barcellona, Spagna
4. The Pizza Bar on 38th – Tokyo, Giappone

5. I Tigli – San Bonifacio, Italia
6. Seu Pizza Illuminati – Roma, Italia
7. 50 Kalò – Napoli, Italia
8. Bottega – Pechino, Cina
9. 180g Pizzeria Romana – Roma, Italia
10. I Masanielli – Sasà Martucci – Caserta, Italia
11. Razza Pizza Artigianale – Jersey City, USA
12. Francesco & Salvatore Salvo – Napoli, Italia
13. Bæst – Copenaghen, Danimarca
14. 50 Kalò – Londra, Inghilterra
15. Dry Milano – Milano, Italia
16. Cambia-Menti di Ciccio Vitiello – Caserta, Italia
17. Via Toledo Enopizzeria – Vienna, Austria
18. Ken’s Artisan Pizza – Portland, USA
19. Tony’s Pizza Napoletana – San Francisco, USA
20. La Notizia 94 – Napoli, Italia
21. Pizzeria Bianco – Phoenix, USA
22. Ribalta – New York, USA
23. Pizzeria Peppe – Napoli sta’ ca” – Tokyo, Giappone
24. Confine – Milano, Italia
25. 0′ Munaciello – Miami, USA
26. Le Grotticelle – Caggiano, Italia
27. Carlo Sammarco Pizzeria 2.0 – Aversa, Italia
28. Jay’s Artisan Pizzeria – Kenmore, USA
29. Pepe in Grani – Caiazzo, Italia
30. La Cascina dei Sapori – Rezzato, Italia
31. Apogeo – Pietrasanta, Italia
32. Pizza Zulù – Fürth, Germania
33. Song’ E Napule – New York, USA
34. Denis – Milano, Italia
35. BOB Alchimia a Spicchi – Montepaone Lido, Italia
36. Allegrìo – Roma, Italia
37. Pizzeria Da Lioniello – Succivo, Italia
38. Ti Amo – Buenos Aires, Argentina
39. 400 Gradi – Lecce, Italia
40. Pupillo Pura Pizza – Frosinone, Italia
41. 48h Pizza e Gnocchi Bar – Melbourne, Australia
42. Fratelli Figurato – Madrid, Spagna
43. Fiata by Salvatore Fiata – Hong Kong, Cina
44. Via Toledo Enopizzeria – Dubai, Emirati Arabi Uniti
45. Forza – Helsinki, Finlandia
46. Napoli on the Road – Londra, Inghilterra
47. Dante’s Pizzeria Napoletana – Auckland, Nuova Zelanda
48. nNea – Amsterdam, Paesi Bassi
49. Pizza Massilia – Bangkok, Thailandia
50. La Balmesina – Barcellona, Spagna
51. QT Pizza Bar – San Paolo, Brasile
52. Pizzeria Mazzie – Bangkok, Thailandia
53. Imperfetto – Puteaux, Francia
54. Crosta Pizzeria – Makati, Filippine
55.  ‘O Scugnizzo – Arezzo, Italia

56. Renato Bosco Pizzeria – San Martino Buon Albergo, Italia
57. Frumento – Acireale, Italia
58. Sbanco – Roma, Italia
59. Fandango – Potenza, Italia
60. Pizzeria Le Parùle – Ercolano, Italia
61. Giovanni Santarpia – Firenze, Italia
62. La Pizza è Bella Gourmet – Bruxelles, Belgio
63. Al Taglio – Sydney, Australia
64. Baldoria – Madrid, Spagna
65. Giangi Pizza e Ricerca – Arielli, Italia
66. Pizzeria Panetteria Bosco – Tempio Pausania, Italia
67. Modus – Milano, Italia
68. Clementina – Fiumicino, Italia
69. La Bolla – Caserta, Italia
70. Palazzo Petrucci Pizzeria – Napoli, Italia
71. ‘O Fiore Mio – Faenza, Italia
72. Kesté – New York, USA
73. La Leggenda Pizzeria – Miami, USA
74. Sant’Isidoro – Pizza & Bolle – Roma, Italia
75. I Borboni Pizzeria – Pontecagnano Faiano, Italia
76. Pasquale’s Pizzeria Napoletana – South Kingstown, USA
77. Kytaly – Ginevra, Svizzera
78. Maiori – Cagliari, Italia
79. La Piola Pizza – Bruxelles, Belgio
80. Forno d’Oro – Lisbona, Portogallo
81. Demaio – Bilbao, Spagna
82. Pizza Strada – Tokyo, Giappone
83. Pizzeria Chicco – Colle di Val d'Elsa, Italia
84. What the Crust – Cairo, Egitto
85. A Pizza da Mooca – San Paolo, Brasile
86. L’Antica Pizzeria – Londra, Inghilterra
87. Malafemmena – Berlino, Germania
88. Pizza Studio Tamaki Roppongi – Tokyo, Giappone
89. Surt – Copenaghen, Danimarca
90. Il Caffè – Dubai, Emirati Arabi Uniti
91. Guillaume Grasso – Parigi, Francia
92. Ops – New York, USA
93. Spacca Napoli Pizzeria – Chicago, USA
94.  ‘O Ver – Londra, Inghilterra
95. Pizzeria Luca – Copenaghen, Danimarca
96. a mano – Makati, Filippine
97. Fabrica Pizza – Tampa, USA
98. San Gennaro – Zurigo, Svizzera
99. Matto Napoletano – Skopje, Repubblica di Macedonia del Nord
100. Leggera Pizza Napoletana – San Paolo, Brasile

Premi Speciali – 50 Top Pizza World 2023

Pizza of the Year 2023 – Latteria Sorrentina Award
Culatello, Black Tasmanian Cherries marinated in Marsala, Gorgonzola cream, Mozzarella,
Balsamic Vinegar di Crosta Pizzeria – Makati, Filippine

Best Pasta Proposal 2023 – Pastificio Di Martino Award
Ribalta – New York, USA
Best Wine List 2023 – Asti DOCG Award
Via Toledo Enopizzeria – Vienna, Austria
Source of Inspiration 2023 – Mammafiore Award
Anthony Mangieri di Una Pizza Napoletana – New York, USA
Best Fried Food – Il Fritturista 2023 – Oleificio Zucchi Award
Forza – Helsinki, Finlandia
Pizza Maker of the Year 2023 – Ferrarelle Award
Michele Pascarella di Napoli on the Road – Londra, Inghilterra
Performance of the Year 2023 – Robo Award
Tony Gemignani di Tony’s Pizza Napoletana/Pizza Rock – USA
Best Service 2023 – Goeldlin Award
10 Diego Vitagliano Pizzeria – Napoli, Italia
New Entry of the Year 2023 – Solania Award
Confine – Milano, Italia
Best Beer and Drink Service 2023 – Birrificio Fratelli Perrella Award
Al Taglio – Sydney, Australia
One to Watch 2023 – Fedegroup Award
Allegrìo – Roma, Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .