Skin
Wyser
Good Stories

Così Wyser mette al centro le persone puntando sulla realizzazione del loro potenziale

articolo apparso sul numero di giugno 2024 di Forbes Italia. Abbonati!

Fare la differenza nella vita delle persone e accompagnare le aziende nello sviluppo sostenibile del loro business. È questa la missione che persegue da oltre dieci anni Wyser, brand globale di Gi Group Holding che si occupa di ricerca e selezione di profili manageriali ed executive, ossia i leader del futuro, capaci di avere un impatto positivo sulla struttura e sul business dell’azienda. Figure difficili da scovare, ma che, soprattutto in un contesto di trasformazioni tecnologiche, demografiche e geopolitiche profonde, riescono a guidare le società verso il cambiamento, assicurandone resilienza e competitività.

Lo spiega a Forbes Italia Carlo Caporale, amministratore delegato della società dal 2013 (anno della fondazione), con un’esperienza di 25 anni nel settore search & selection. “È questa la mission che chiediamo alle nostre persone da condividere e da fare propria. Entrare in Wyser significa far parte di un’azienda in continua evoluzione e fare ogni giorno la differenza, con un impatto positivo sulla crescita delle aziende e sulla vita delle persone, a cominciare dalla propria”.

Wyser mette al centro le persone

D’altronde, è proprio mettendo le persone al centro che si può contribuire alla creazione di un mercato del lavoro sostenibile. “Sostenibilità non è un concetto astratto, ma un impegno tangibile verso le aziende e i candidati, che si rispecchia nella nostra mission, ma anche nella proposta di valore che facciamo alle nostre persone. Mettere al centro le persone, oggi, significa soprattutto motivarle attraverso una proposta distintiva, opportunità di carriera chiare e percorsi di formazione e crescita professionale continui”. 

Guardando proprio alla formazione e ai percorsi di carriera, anche internazionali, Wyser segue un percorso lineare. L’esperienza di apprendimento, infatti, inizia con l’on-boarding e prosegue per tutta la permanenza in azienda, con corsi di formazione e aggiornamento professionale per risorse di ogni livello. I consulenti Wyser utilizzano tecnologie avanzate e hanno l’opportunità di svolgere i percorsi di certificazione Thomas International, società di strumenti di people assessment. “Puntiamo sulla realizzazione del potenziale delle persone, sulla loro capacità di evolvere e sull’ambizione all’eccellenza. Essere un player internazionale ed essere parte della prima multinazionale italiana del lavoro, inoltre, ci consente di offrire possibilità di sviluppo di carriera orizzontale e verticale in più di 500 sedi in tutto il mondo, mantenendo elevato il coinvolgimento dei talenti”, evidenzia Caporale.

L’incorporazione di Exs Italia

E proprio per questo è arrivata la decisione di aprirsi anche al mercato dell’executive search, con l’incorporazione di Exs Italia, società sempre di Gi Group Holding con grande esperienza nella ricerca e selezione di profili C-level. Operazione che per Caporale “rappresenta un passaggio naturale, motivato dalla complementarità e dalla coerenza della proposta di valore e professionalità di Wyser e Exs Italia. Questo nuovo sviluppo risponde a una duplice esigenza che riscontriamo nel mercato del lavoro: da un lato le aziende cercano sempre più un partner in grado di soddisfare le loro molteplici necessità nel campo della ricerca e selezione dei talenti, dall’altro, i candidati aspirano a costruire rapporti di fiducia e collaborazione duraturi con consulenti che possano fornire un supporto mirato alla loro crescita e sviluppo professionale”.

Il nuovo assetto vede la creazione di una divisione executive organizzata in verticali di settore, guidati da head hunter esperti, e amplia ulteriormente il network di candidati e aziende di Wyser, che ha arricchito la sua offerta grazie anche a una metodologia proprietaria con un elevato contenuto tecnologico, che sfrutta algoritmi avanzati, intelligenza artificiale e machine learning per affiancare l’attività dei consulenti. Tra gli strumenti proprietari, un sistema di video recording & analysis che permette di videoregistrare le interviste ai candidati e analizzare le espressioni facciali, riconducendole a picchi emotivi.

“L’applicazione di questa tecnologia ci consente una valutazione oggettiva delle caratteristiche della personalità e dell’attitudine alla leadership, che, unita a quella delle capacità tecniche e manageriali, serve a definire quanto i candidati siano in linea con la cultura aziendale e il team. È essenziale per il successo del processo di selezione, perché ci consente di garantire il massimo grado di predittività e di liberare risorse da dedicare alla parte del lavoro in cui il contributo umano è il vero valore aggiunto, ossia la relazione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .