Freshfields Bruckhaus Deringer

foreign law firm
Share

Il più antico studio legale internazionale al mondo
Presente in Italia dal 1997, con uffici a Roma e Milano, Freshfields Bruckhaus Deringer è uno degli studi britannici più famosi. Headquarter nella city londinese, in particolare a Fleet Street, conta 27 uffici in 16 Paesi tra Europa, Asia-Pacifico, Medio Oriente e Nord America. A livello globale gli avvocati sono 1.800 e il fatturato 2019 si è attestato a poco meno di 2 miliardi di sterline. La law firm rivendica di essere il più antico studio legale internazionale al mondo. Le sue origini risalgono infatti alla metà del ‘700, quando gli avvocati Samuel Dodd (legale della Banca d’Inghilterra, che è ancora oggi cliente dello studio) e James William Freshfield decisero di mettere insieme una struttura articolata per seguire le aziende britanniche anche al di fuori dei confini nazionali. “Siamo lo studio più antico al mondo, ma ci reinventiamo continuamente” recita il claim dello studio, che è tra i più attivi sul fronte degli investimenti nell’innovazione. La denominazione attuale risale al 2000, con la fusione a tre: lo studio britannico Freshfields, il tedesco Deringer, Tessin, Herrmann e Sedemund e l’austro-tedesco Bruckhaus, Westrick, Heller, Löber.

CONTATTI

Via dei Giardini 7 - Milano
Tel. 02 625301

Francesco Lombardo
In primo piano

L’astro nascente
Francesco Lombardo è un avvocato emergente nella city milanese. Spesso citato tra i più potenti legali under 40, entrato in Freshfields praticamente da neolaureato nel 2008, è diventato socio nel 2019. Esperto in materia finanziaria, il componente del team global transactions è già attivo sul fronte gestionale della sede italiana. Si occupa di consulenza a sponsor, investitori, società e banche su acquisizioni con leva finanziaria e operazioni di rifinanziamento, nonché su operazioni di finanziamento immobiliare, ristrutturazioni e uscite dai mercati dei capitali. Inoltre opera nella finanza strutturata e nelle transazioni sul mercato dei capitali di debito.

(Nella foto Francesco Lombardo)

Share
Contenuto precedente
Contenuto successivo