Skin

MAIRE è un gruppo di ingegneria che sviluppa e implementa tecnologie innovative per la transizione energetica. Con i suoi centri di ingegneria presenti in Italia, Paesi Bassi, Germania, Stati Uniti e India, il gruppo offre soluzioni tecnologiche e servizi di ingegneria e costruzione per i fertilizzanti, l’idrogeno, la cattura della CO2, i carburanti, prodotti chimici e polimeri. Nei territori in cui opera MAIRE supporta lo sviluppo della forza lavoro e dell’approvvigionamento di beni e servizi locali per stimolarne lo sviluppo socioeconomico, selezionando la catena di fornitura secondo pratiche sostenibili in materia di diritti umani, sicurezza e ambiente. Con sede principale a Milano, MAIRE è guidata dal Presidente Fabrizio Di Amato e dall’Amministratore Delegato Alessandro Bernini. Il Gruppo crea valore in 45 paesi e conta 7.000 dipendenti, supportati da oltre 20.000 persone convolte nei suoi progetti nel mondo. MAIRE S.p.A. (ticker: “MAIRE”) è quotata alla Borsa di Milano dal 2007.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .

CONTATTI

Sede: viale Castello della Magliana 27, 00148 Roma
Email: [email protected]

OBIETTIVI
Obiettivo 2
Obiettivo 3
Obiettivo 4
Obiettivo 5
Obiettivo 7
Obiettivo 8
Obiettivo 9
Obiettivo 10
Obiettivo 11
Obiettivo 12
Obiettivo 13
Obiettivo 15
Obiettivo 16
maire1
Personaggi ed interpreti

Ilaria Catastini è Group Head of Sustainability and Corporate Advocacy in MAIRE e direttore generale della Fondazione MAIRE. Ha una esperienza trentennale nel settore della sostenibilità e della CSR, dello stakeholder engagement e della comunicazione ambientale. In precedenza, Presidente della sede romana del Gruppo internazionale di consulenza HK Strategies è anche co-fondatrice di Anima per il sociale nei valori d’impresa e di NeXt Nuova Economia per Tutti.

Il punto forte

Il Gruppo MAIRE ha sviluppato una strategia di sostenibilità molto ampia, con 5 cluster, 6 obiettivi prioritari, 15 direttrici di azione, 50 impegni. Nell’ambito del cluster strategico climate change, circular economy and environmental sustainability MAIRE ha istituito una Met Zero Task Force interna dandosi un target net zero al 2030 per le emissioni di Scope 1 e 2 e un target net zero al 2050 per le emissioni di Scope 3. Il primo riguarda iniziative di efficientamento energetico mediante strumenti di monitoraggio e gestione digitali, elettrificazione e passaggio alle rinnovabili in uffici e cantieri. Mentre il target 2050 da ottenere attraverso il coinvolgimento dei fornitori e il nostro stimolo ad azioni di decarbonizzazione e implementazione della circolarità.

Contenuto precedente
Contenuto successivo