Skin

Major Company, l’azienda di «puro spirito italiano» nasce nel 2015 sulle rive del Lago Maggiore – e da questo trae ispirazione per il nome – con l’idea di creare una collezione di gin unica al mondo, suggestiva come un biglietto per visitare il lago. Ed è per questo, in fondo, che l’etichetta ritrae l’illustrazione del piroscafo Regina Madre, che nel 1904 iniziò a navigare sul Lago Maggiore. Sarà questo piroscafo in stile liberty a guidare gli appassionati in un ideale tour del lago: in fondo, per rendersi conto della differenza tra un gin e Major Gin è sufficiente anche una gita immaginaria. Ma sono gli ingredienti autoctoni di questa porzione del Lago Maggiore, ossia le botaniche utilizzate nei gin di Major, a raccontarne nel modo migliore l’affascinante storia di questo distillato: in primis la Camellia Sinensis, dalle cui foglie si ottiene il tè, che proprio sulle sponde del lago trova l’habitat ideale. Insieme agli agrumi di Cannero Riviera, la Camellia crea un affascinante ensemble sensoriale a cavallo tra il profumo intenso di limone e il tocco di tè, dato dall’infusione delle foglie di Camellia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .

CONTATTI

Sede: via Vitruvio 3,
20124 Milano
Telefono: 0235955706
Email: [email protected]

In primo piano

Mattia Desidera, classe 1986, è il Ceo e proprietario dell’azienda Major Company: il titolare inizia il suo percorso lavorativo nell’immobiliare di famiglia, per poi dare vita al progetto Major. È lui ad aver avuto l’intuizione di raccontare un territorio unico e straordinario come il Lago Maggiore, luogo di pura bellezza, attraverso i suoi prodotti di eccellenza. In fondo, per Mattia Desidera anche lo spirito di un terroir si può raccontare attraverso il suo… spirito.

Il punto forte

Major Dry Gin è caratterizzato da due ingredienti che originano nel territorio del Lago Maggiore. Il tocco agrumato è dato dai limoni e dalle arance raccolte a mano in un agrumeto storico a Cannero Riviera. La Camellia Sinensis viene invece coltivata sulle colline affacciate sul lago nella più grande coltivazione europea di questa pianta. Completano il bouquet delle botaniche le bacche di ginepro delle Alpi. Alla vista, invece, in gin colpisce per la purezza e la trasparenza assolute.

Contenuto precedente
Contenuto successivo