Seguici su
Tecnologia 30 ottobre, 2018 @ 5:57

Con i nuovi iPad Pro e MacBook Air, Apple parla la lingua dei professionisti

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
Forbes Italia è l'edizione italiana del magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle. chiudi
ipad pro 2018
La presentazione dell’ipad pro 2018 (Courtesy Apple)

di Jader Liberatore

Si è concluso presso la Howard Gilman Opera House della Brooklyn Academy of Music l’evento autunnale di Apple in cui sono state presentate le novità preparate dall’azienda durante gli ultimi mesi. Lo slogan del keynote “There’s more in the making”  già noto da diverse settimane, ha lasciato pronosticare le innovazioni più stravaganti e ha dato adito a rumor solo parzialmente confermati durante le ultime ore da Tim Cook ed altri membri del team esecutivo di Apple.

A differenza dell’evento di presentazione di iPhone XS, questa volta l’azienda ha puntato l’attenzione sul target degli studenti e professionisti, rilasciando dei dispositivi progettati appositamente per incrementare la produttività nello studio e lavoro, non trascurando assolutamente il fattore mobile considerando che Macbook Air ed iPad Pro sono entrambi dispositivi portatili che offrono all’utente possibilità di trasporto pressoché simili.

ipad pro 2018
ipad pro 2018 (Courtesy Apple)

iPad Pro di terza generazione, venduto in Italia ad un prezzo massimo di 2.119 euro per il modello con display da 12,9″ pollici, 2TB di spazio e connettività cellulare, ha finalmente un design rinnovato rispetto ai modelli precedenti e per la prima volta abbandona i bordi arrotondati per indossare una scocca dallo stile molto più vicino a quello dei Mac. La riduzione della cornice che circonda il display del nuovo top di gamma da 12,9″ pollici lo rende più comodo da trasportare: questa miglioria ha consentito una riduzione di volume del 25% rispetto al modello precedente. Grazie al processore A12X Bionic e il coprocessore M12 integrato, risulta essere un dispositivo eccellente per utilizzare applicazioni di grafica e video editing senza alcuna esitazione, dando ampio spazio alle attività che sfruttano la realtà aumentata: non sono mancate durante il keynote le esibizioni dei rappresentati Adobe e 2K Games a riguardo. Il suo arrivo in Italia è previsto il 7 novembre.

macbook air 2018
macbook air 2018 (Courtesy Apple)

A corredo del nuovo tablet, Apple propone la Apple Pencil 2 venduta a 135 euro, che senza alcun dubbio resta ancora l’accessorio migliore in commercio per la scrittura a mano libera su iPad; la matita digitale di Apple adesso ha un design più moderno, è in grado di riconoscere le gesture e si aggancia magneticamente al bordo di iPad Pro che permette di caricarne la batteria dell’accessorio senza fili.

Ancora una volta i prezzi di listino hanno subito un aumento: la stessa configurazione di iPad Pro da 12,9″ pollici con 512GB di archiviazione e connessione cellulare ora è in vendita con un prezzo incrementato di circa il 15%.

ipad pro 2018
ipad pro 2018 (Courtesy Apple)

Volendo fare un confronto con la linea Mac, trattandosi di dispositivi simili, sebbene 2.879 euro possano sembrare eccessivi per l’acquisto del modello di punta del nuovo Macbook Air appena presentato, contestualizzando il prezzo nel catalogo, possiamo dire che la differenza rispetto al nuovo iPad Pro con il corredo di accessori completo (Pencil, Smart Folio e Smart Keyboard) potrebbe per la prima volta far spostare l’utenza verso la gamma dei Mac, salvo per coloro che necessitano esclusivamente delle funzioni disponibili solo sul tablet legate al digital painting, alla progettazione a mano libera o ai possessori di iPhone che preferiscono mantenere le medesime abitudini d’uso con una soluzione ibrida tra notebook e tablet. Nonostante iOS 12, il sistema operativo fornito di serie in iPad Pro di terza generazione sia il più evoluto di tutti i tempi sviluppato da Apple per i suoi dispositivi portatili, possiamo ben comprendere quanto possano essere più vaste le possibilità in ambito professionale offerte da un Mac.