Seguici su
Investimenti 25 Febbraio, 2020 @ 4:55

Cosa pensa Warren Buffett del coronavirus e cosa prevede per gli investimenti

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
Cosa pensa Warren Buffett del coronavirus
(Photo by Bill Pugliano/Getty Images)

Articolo di Sergei Klebnikov per Forbes.com

Il coronavirus è una “cosa terribile” ma l’epidemia in atto “non modifica” le ottimistiche previsioni di Warren Buffett sull’andamento dei titoli azionari nel lungo periodo. Così l’investitore miliardario in un’intervista concessa lunedì alla Cnbc dopo che nel fine settimana aveva affidato le sue considerazioni alla consueta lettera agli azionisti di Berkshire Hathaway.

Nella giornata di lunedì i titoli azionari sono sprofondati, con i tre più importanti indici che hanno perso più del 3%, mentre l’aumento del numero di casi di coronavirus al di fuori della Cina spaventava i mercati con il rischio che si scatenasse una pandemia globale.

Parlando con la Cnbc lunedì mattina, Buffett ha definito il coronavirus una “cosa terribile” e ha descritto l’epidemia in atto come la più importante sfida che imprese ed economia statunitensi devono affrontare.

Buffett ha ricordato altresì come “una percentuale assai importante” di società che fanno capo a Berkshire Hathaway – ne possiede più di 90, da American Express a Coca-Cola, da Geico a Dairy Queen – avrebbe “benissimo” potuto essere impattata negativamente dal coronavirus, ma ciononostante ha confermato l’ottimismo sulle prospettive di lungo periodo per i titoli del mercato azionario.

Ampliando il ragionamento, Buffett si è detto certo che l’economia americana sia ancora “forte”, sebbene leggermente indebolita rispetto a sei mesi fa: “l’economia è a terra – ha detto – ma lo è a partire da un livello veramente ottimo”.

Nonostante l’impatto del coronavirus sui mercati, Buffett, noto per le sue preferenze d’investimento sul lungo termine, ha detto che gli investitori non dovrebbero farsi prendere dal panico vendendo titoli azionari oppure perché tirati in ballo dai “titoli del giorno”.

Il guru di Omaha, in realtà, vede addirittura del positivo nel processo di svalutazione in atto, come ha spiegato alla Cnbc, perché così Berkshire Hathaway “sarà certamente più propensa” a comprare azioni a prezzi più bassi, scesi a causa proprio del coronavirus.

Con la Cnbc Buffett ha parlato anche delle sue attuali preferenze di investimento. E ha citato Apple, la terza società per dimensioni tra quelle controllate da Berkshire Hathaway (con il 5,5% di azioni) dopo assicurazioni e ferrovie: “probabilmente la migliore azienda del mondo”, ha detto. Buffett ha poi aggiunto di apprezzare i titoli bancari, che costituiscono un’ampia fetta del portafoglio di Berkshire Hathaway con nomi del calibro di Goldman Sachs, JpMorgan Chase e Bank of America, tra gli altri.

Le banche, secondo Buffett, “sono molto attraenti se paragonate ad altri tipi di azioni”, ha detto.

I titoli azionari sono precipitati bruscamente lunedì, mano a mano che le notizie sull’epidemia da coronavirus hanno riferito l’escalation di oltre 79 mila persone contagiate a livello globale con più di 2.600 morti. In particolare, i casi al di fuori della Cina sono aumentati esponenzialmente durante il weekend, contribuendo a generare preoccupazione tra gli investitori, con Paesi come l’Italia, la Corea del Sud e l’Iran che si sono rivelati essere nuovi focolai di coronavirus. Tra gli indici azionari il Dow Jones ha perso il 3,5%, peggior risultato da febbraio 2018. Anche lo Standard & Poor 500 ha perso il 3,5%, peggior caduta da ottobre 2018. Le svendite di lunedì hanno cancellato completamente i guadagni del 2020. Il Nasdaq ha perso il 4%.

Nell’intervista della Cnbc a Warren Buffett è stato chiesto anche delle elezioni presidenziali. Voterà “sicuramente” per Mike Bloomberg, ha risposto il miliardario. “Un altro miliardario che lo sostiene non credo sia la cosa migliore da annunciare”, ha detto, “ma senza dubbio io non avrò alcuna difficoltà a votare Mike Bloomberg”. Pur senza nascondere il suo apprezzamento per la battaglia sulla disparità di reddito da parte del candidato di punta democratico Bernie Sanders, Buffet non crede che la risposta possa essere il socialismo: “non credo sia il momento di abbandonare il modello capitalista”.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!