La scelta di Mediaset: premia i dipendenti mentre i manager si tagliano i compensi

Pier Silvio Berlusconi Mediaset
Pier Silvio Berlusconi (GettyImages)
Share
Pier Silvio Berlusconi (GettyImages)

Dopo Ferrero e Luxottica, anche Mediaset ha deciso di premiare con un bonus economico coloro che non hanno mai smesso di lavorare durante l’emergenza sanitaria dettata dal coronavirus.

La decisione, rilanciata in una nota ufficiale dalla stessa Mediaset, riguarderà anche tutti quei dipendenti che hanno visto diminuire il proprio orario lavorativo in base a quanto previsto dal decreto “Cura Italia”.

Questo, però, non è l’unico segno di solidarietà deciso dall’azienda guidata da Pier Silvio Berlusconi. Infatti, come ha già fatto per esempio anche Fca, il management di Mediaset ha deciso ridursi “significativamente i propri compensi del 2020”.

Le tre mosse di Mediaset contro il coronavirus

Ecco nel dettaglio le tre mosse economiche previste dal Biscione per rispondere alla crisi dettata dal coronavirus:

  • ai circa mille tecnici, giornalisti e addetti che in queste settimane hanno lavorato in prima linea per garantire la continuità delle attività televisive, radiofoniche, web e del servizio editoriale e sociale ai cittadini, Mediaset ha deciso di erogare un riconoscimento economico aggiuntivo nella mensilità di aprile.
  • tutto il personale, anche quello interessato alla diminuzione d’orario prevista dal Decreto “Cura Italia”, continuerà comunque a ricevere le prossime retribuzioni in misura integrale, senza alcuna riduzione.
  • a integrazione di queste misure, in un contesto di mercato veramente difficile anche per Mediaset, il management contribuirà riducendo in modo significativo i propri compensi 2020. “Ora – sottolinea infine Mediaset – l’azienda è proiettata verso la ripartenza, garantendo la massima sicurezza del personale oltre a una forte spinta imprenditoriale per una decisa ripresa delle attività nazionali e per un ulteriore impulso allo sviluppo internazionale”.