Una startup per far tornare un sorriso smagliante: l’idea di un Under 30 italiano

Share

Marco Rizzetto, l'under 30 fondatore della startup White U

Articolo apparso sul numero di novembre 2020 di Forbes. Abbonati

Classe 1992, padovano di nascita, milanese d’adozione, Marco Rizzetto Stubel è il fondatore di una linea di cosmetici premium per la cura del sorriso. Dalla sua visione di portare il meglio dell’odontoiatria e dell’estetica del sorriso a una clientela globale, in sinergia con la prevenzione, nasce White U, la prima startup di prodotti cosmetici per la cura del sorriso in Italia, Europa e a livello globale, con un servizio di consulenza odontoiatrica integrato.

Figlio d’arte – il padre è stato un apprezzato chirurgo plastico – convinto che l’estetica del sorriso debba costituire parte centrale nell’armonia del viso, il giovane dottor Stubel ha conciliato la bellezza con la prevenzione. 

Diplomato al liceo scientifico, decide di proseguire gli studi in Spagna, a Valencia, ove frequenta il corso di laurea in odontoiatria presso l’Universidad Europea Valencia, gruppo Laureate International Universities. Ottiene ottimi risultati tra cui: eccellenza accademica in Epidemiologia, salute pubblica and biostatistica applicata, eccellenza accademica in Biomateriali e strumentazione, eccellenza accademica in Semeiotica and fisiopatologia generale I. 

Il suo approccio alla materia che poi lo appassionerà fino a inventare la startup nasce da una attenta unione di sapere ed esperienza sul campo, attraverso master e corsi di perfezionamento ottenuti nelle più prestigiose università nazionali e internazionali, quali l’Università di Padova (corso di perfezionamento di Chirurgia orale e corso di perfezionamento in Odontoiatria ospedaliera e Ricerca clinica), l’Università di Torino, l’Università di Camerino (Master II livello in Medicina e terapia estetica del viso).

Nel 2012, sebbene ancora al secondo anno di università, accede al corso post-laurea alla New York University in Advanced general dentistry. Durante questa esperienza scopre il trend della cosmetic dentistry e prende così forma l’idea di aprire il mondo del sapere odontoiatrico a prodotti cosmetici sicuri, in grado di avvicinare la popolazione al mondo della salute e della prevenzione, per garantire anche un bel sorriso. Nel 2019, a 26 anni, fonda White U, la prima azienda a realizzare in Italia e nel mondo un kit di sbiancamento dentale cosmetico con servizio di consulenza odontoiatrica integrata, progettata per alzare il livello dell’assistenza quotidiana a casa.

Grazie alla sua passione per l’estetica, combinata con l’accessibilità fornita dalle nuove tecnologie, Stubel ha realizzato un kit che, in 16 minuti e un prezzo (69 euro) molto inferiore a quello dello sbiancamento dal dentista, attraverso il proprio smartphone attiva la mascherina a led illuminando e rinforzando il sorriso, all’insegna della massima qualità, professionalità ed etica. E senza controindicazioni: questi sbiancanti riducono infatti il rischio di sensibilità del dente perché contengono sostanze quali il fluoro, in grado di remineralizzare il dente nello stesso momento in cui si sbianca. “Credo fermamente nell’efficacia e la sicurezza totale del prodotto, tanto da pensare a un servizio di consulenza pre e post utilizzo gratuito per tutti coloro che accedono al sito e acquistano il set. Da qui è nato il dental advisor, una figura odontoiatrica professionale che rivoluziona il concetto del dentista moderno”, spiega Marco. “La nostra missione: controllare e consigliare, anche se a distanza, i clienti-pazienti, per intercettare eventuali problematiche e mantenere la salute del sorriso che, grazie a White U, non è mai stato cosi smart”.

Il futuro? “Sarà caratterizzato dalla prevenzione della salute, con tecnologie ormai diffuse come gli scanner intra-orali, il laser per il rilevamento di carie e le moderne tecniche radiologiche. Sto lavorando in collaborazione con tecnici esperti di intelligenza artificiale proprio in questa direzione: unire dispositivi di diagnosi quotidiana a strumenti di calcolo e predizione per incrementare diagnosi sempre più precise e accurate”.