Seguici su
Investimenti 26 Gennaio, 2021 @ 5:01

La lettera di Larry Fink ai ceo: eliminare le emissioni di gas serra entro il 2050

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi

 

larry fink, ceo blackrock
Larry Fink, ceo di Blackrock. (Photo by Neilson Barnard – Getty Images for New York Times)

Articolo di Sarah Hansen apparso su Forbes.com

Nella sua ormai tradizionale lettera annuale ai ceo, Larry Fink, ceo di BlackRock ha presentato un piano ambizioso per combattere il cambiamento climatico, spingendo le aziende a realizzare piani espliciti per far sì che loro attività riescano a sopravvivere in un contesto in cui l’economia globale sta cercando di eliminare le emissioni di gas serra entro il 2050.

Aspetti principali

  • Nella lettera, Larry Fink ha invitato le aziende a “dar vita a un piano che sia capace di rendere compatibile il proprio modello di business con quello di un’economia a zero emissioni”.
  • La lettera definisce come “economia a zero emissioni” quel modello che prevede che il riscaldamento globale sia inferiore ai 2 gradi Celsius e che raggiunga zero emissioni di gas serra entro il 2050.
  • Larry Fink ha fatto notare alle aziende che, senza un piano chiaro per affrontare questa transizione, “vedrebbero le loro valutazioni soffrire” man mano che i clienti, gli azionisti, i responsabili delle politiche e i dipendenti inizino a perdere fiducia nell’attività.
  • Ha anche affermato che BlackRock pubblicherà una “metrica di allineamento della temperatura” per i suoi fondi azionari e obbligazionari pubblici e creerà nuovi prodotti di investimento progettati con l’obiettivo zero emissioni.
  • La lettera di quest’anno fa eco ai temi già esposti nella lettera del 2020, in cui Larry Fink ha affermato che il cambiamento climatico sarebbe diventato “un fattore determinante nelle prospettive a lungo termine delle aziende”, tant’è che si è impegnato a riorientare gli investimenti di BlackRock tenendo a mente proprio il tema della sostenibilità.

La citazione

“Credo che la pandemia abbia dato vita a una crisi esistenziale così forte – che ci ha ricordato quanto siamo fragili – che ci ha spinto ad affrontare la minaccia globale del cambiamento climatico con maggiore forza e a considerare come – allo stesso modo della pandemia – cambierà le nostre vite “, ha scritto Larry Fink.

In cifre

Gestendo 7,8mila miliardi di dollari, BlackRock è il più grande asset manager al mondo. Secondo il New York Times, considerando le risorse gestite da BlackRock – che “probabilmente dimostrano che è l’investitore più potente al mondo, è auspicabile pensare che la lettera di Fink possa avere un impatto importante sul comportamento aziendale nei prossimi mesi.

Scenario

A distanza di una settimana dal suo insediamento, il presidente Joe Biden – tra i suoi primi atti ufficiali – ha deciso di unirsi nuovamente all’Accordo sul clima di Parigi, un accordo adottato da quasi 200 paesi nel 2015 progettato per frenare gli effetti del cambiamento climatico. Inoltre, mercoledì annuncerà nuove azioni esecutive come parte della sua agenda per combattere il cambiamento climatico. Un cambiamento radicale rispetto all’amministrazione Trump, visto che – come riporta il New York Times –  in quattro anni l’ex presidente ha annullato le 112 regole ambientali. Una rinnovata attenzione federale al cambiamento climatico significa che le aziende potrebbero presto essere soggette a nuove regole e regolamenti, e nella sua lettera Larry Fink ha suggerito di “muoversi rapidamente” per migliorare ed emettere informazioni sulla sostenibilità, prima che le autorità di regolamentazione federali forzino la questione.

LEGGI ANCHE: “Record per Wall Street: l’insediamento di Joe Biden è stato il migliore degli ultimi 36 anni”

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!