Creare la propria azienda nella logistica: Amazon lancia un fondo da 500.000 euro a sostegno delle donne imprenditrici

Amazon lancia un fondo per diventare imprenditrici
(Photo by David Ryder/Getty Images)
Share

Un fondo di 500mila euro a favore di tutte quelle donne che vogliono diventare imprenditrici nel settore della logistica e avviare la propria azienda di consegne. È questa l’ultima iniziativa lanciata da Amazon per sostenere sia le piccole e medie imprese italiane sia la parità di genere all’interno del tessuto imprenditoriale ed economico del nostro Paese. Lo scorso ottobre la società di Jeff Bezos aveva già lanciato il nuovo programma Delivery Service Partner per supportare gli aspiranti imprenditori nell’avvio della propria azienda di consegne.

“Le aspiranti imprenditrici potranno beneficiare di questo programma di incentivi ricevendo fino a un massimo di 15.000 euro ad azienda per coprire i costi di avviamento, in aggiunta al pacchetto di offerte e agevolazioni esclusive dedicato a chi entra a far parte del programma”, sottolinea Amazon in una nota ufficiale. 

Ma non è tutto. Il colosso americano, infatti, supporterà le nuove imprenditrici affidando loro le spedizioni, mettendo a disposizione avanzate tecnologie per le consegne, la formazione sul campo e agevolazioni su un’ampia gamma di beni e servizi forniti da terzi che includono i veicoli per le consegne e divise brandizzati Amazon, e coperture assicurative. Stimando che, nell’ambito del programma Delivery Service Partner un’azienda di consegne possa raggiungere profitti annui tra i 60mila e i 140mila euro, operando con una flotta da 20 a 40 veicoli.  

LEGGI ANCHE:“Amazon continua a investire in Italia: altri due centri nel 2021 e 1.110 posti di lavoro in tre anni”

Amazon a sostegno delle imprenditrici: a chi è rivolto il Delivery Service Partner

Oltre a rappresentare una grande opportunità per chi desidera avviare una propria azienda e creare la propria squadra di lavoro in un settore in rapida crescita come quello della logistica, per entrare a far parte del programma Delivery Service Partner di Amazon non è richiesta esperienza nella logistica. I candidati ideali – evidenzia la società – devono essere determinati, dotati di capacità di leadership e di un atteggiamento positivo capace di ispirare i propri dipendenti. 

“Nell’ambito del nostro impegno nel contrastare le differenze di genere e promuovere le pari opportunità, siamo davvero felici di offrire questo nuovo incentivo rivolto alle donne che entreranno nel programma e che rappresenta un’opportunità concreta per la crescita dell’imprenditoria femminile in Italia”, dichiara Gabriele Sigismondi, responsabile di Amazon Italia Logistics. “Con questo fondo di 500mila  euro offriremo un supporto ulteriore alle imprenditrici che hanno sempre desiderato avviare una propria azienda e guidare un team”.  

Le opportunità per le imprenditrici o neo imprenditrici alla guida di piccole e medie imprese vengono anche dall’espansione dell’e-commerce. Per supportarle, il prossimo 10 marzo, dalle ore 10.00 alle 12:00, Amazon terrà una accademia virtuale gratuita nell’ambito del programmaAccelera con Amazon’, per fornire loro strumenti e competenze per accelerare o rilanciare il proprio business online. 

Inoltre, per celebrare le imprenditrici che hanno già avviato la loro attività online, Amazon.it lancia una vetrina dedicata ai loro prodotti, disponibile su www.amazon.it/festadelledonne fino al 31 Marzo. Lo store è stato realizzato per celebrare la creatività e il lavoro femminile e per ispirare sempre più donne ad avviare la propria azienda e raggiungere clienti in tutto il mondo. 

“L’attuale situazione di emergenza sanitaria in Italia ha investito in modo più pesante le donne. Gli ultimi dati diffusi dall’ISTAT hanno delineato uno scenario a dir poco preoccupante: lo scorso mese di dicembre, circa 99 mila donne hanno perso il lavoro. È doveroso agire rapidamente e offrire alle donne gli strumenti necessari per cogliere le opportunità esistenti”, ha dichiarato Mariangela Marseglia, vp mountry Manager Italia e Spagna per Amazon. “Da italiana e da donna, mi dà una grande forza lavorare per un’azienda in cui la diversità e l’inclusione rappresentato principi fondamentali, e dove questa centralità si traduce in  azioni concrete per supportare l’empowerment femminile e la parità di genere” .

LEGGI ANCHE: “Amazon è tra i datori di lavoro più attrattivi in Italia: solo nel 2020 assunte oltre 2.600 persone”