Bit, al via dal 9 maggio un’edizione digitale ricca di talk sul turismo del futuro

Turismo viaggi aeroporto
(Foto di Jan Vašek da Pixabay)
Share

Il turismo deve ripartire. Ma nel frattempo, per prepararci ai cambiamenti imposti dall’era post-Covid, Bit-Borsa internazionale del turismo è pronta a inaugurare un evento digitale, Bit Digital Edition, online da domenica 9 a martedì 11 maggio per gli operatori e da mercoledì 12 a venerdì 14 per il pubblico dei viaggiatori, affidato alla direzione editoriale di Carlo Antonelli.

A partire dalla scoperta di quartieri mai visitati della nostra città, spazi e acque delle proprie province o regioni, fino alle possibilità offerte dalla mobilità suborbitale e spaziale, nel format Bit Special Talks, una speciale sezione del palinsesto Bit Talks, prenderà vita un fitto palinsesto di incontri virtuali con oltre 90 workshop online, 13 disponibili anche in inglese, e conversazioni relative alle innovazioni che attenderanno il mondo del lavoro.

Per la prima volta, sarà partner della fiera milanese Oxford Economics, che presenterà l’European Tourism Forecast, tra le più attendibili previsioni di settore, grazie alla capacità di coniugare approccio settoriale e visione macroeconomica.

A illustrare i possibili scenari del turismo, invece, ci penserà ancora una volta la presentazione del XXIV Rapporto sul Turismo Italiano con le analisi di CNR-IRISS e Turistica, e dati forniti da autorevoli analisti come BVA Doxa, CENSIS, il CISET dell’Università Ca’ Foscari, Euromonitor, UNWTO e Milano & Partners.

Bit Special Talks ospiterà inoltre le riflessioni di nomi di riferimento del pensiero contemporaneo come i filosofi Federico Campagna e Salvatore Veca, che converserà con Franco Iseppi in un evento in collaborazione con Touring Club Italiano, e l’esperto di economia della cultura Guido Guerzoni. E poi anche talk sull’arte con un intervento della Fondazione Prada, Andrea Lissoni, direttore della Haus der Kunst di Monaco di Baviera, il critico e curatore Francesco Bonami e Umberto Angelini de La Triennale di Milano che dialogherà con l’artista Nico Vascellari.

Di spazi dove nessuno è mai arrivato prima parleranno infine architetti internazionali del calibro di Carlo Ratti, Italo Rota, Rachaporn Choochuey, Stefano Boeri e Patricia Urquiola, e ci sarà anche spazio per parlare di turismo spaziale con Roberto Battiston, ex presidente di ASI-Agenzia Spaziale Italiana.

In parallelo, una finestra di discussione sarà dedicata al turismo culturale di nuova generazione con interventi del futurologo star del cyberpunk Bruce Sterling, Tyler Brûlé, fondatore della rivista Monocle, il duo Colapesce & Dimartino e la misteriosa performer Myss Keta.