La Nasa “tocca” il Sole con la sonda Parker Solar Probe: è la prima volta nella storia

nasa
Share

Questo articolo è apparso su Forbes.com

La Parker Solar Probe della Nasa è diventata la prima navicella spaziale a volare attraverso l’atmosfera del sole, dove ha analizzato particelle e campi magnetici.

  • Il primo ingresso della sonda nella corona, o atmosfera solare superiore, è avvenuto il 28 aprile, anche se ci sono voluti mesi per ricevere e verificare i dati.
  • Il viaggio ci aiuterà a comprendere meglio la storia del sole e la sua influenza sul sistema solare, hanno affermato i funzionari della Nasa, che hanno paragonato l’evento allo sbarco sulla Luna.
  • La Parker Solar Probe ha anche avvicinato gli scienziati alla comprensione dei cosiddetti “switchback”, misteriose strutture magnetiche a zig-zag che la sonda ha trovato originano sulla superficie solare.
  • La corona è apparsa più polverosa del previsto, ha dichiarato all’Associated Press lo scienziato del progetto Nour Raouafi.

BACKGROUND

Il forte campo magnetico del sole e la temperatura superficiale di 9.941 gradi rendono difficile l’avvicinamento dei veicoli spaziali. Lanciato nel 2018, il Parker Solar Probe è stato progettato per dare alla Nasa il suo sguardo più ravvicinato alla stella. Viaggiando fino a 430.000 miglia orarie, la sonda solare Parker dovrebbe avvicinarsi entro 4 milioni di miglia dalla superficie del sole. In precedenza, il record per il massimo avvicinamento solare era detenuto dalla sonda Helios 2, che nel 1976 passò entro 26,55 milioni di miglia dal sole.

A MARGINE

Mentre i veicoli spaziali Pioneer 10 e 11 (le missioni più importanti nell’ambito del Programma Pioneer che portarono all’esplorazione dei pianeti esterni e dello spazio oltre il sistema solare) trasportavano targhe in alluminio con incise i saluti dell’umanità, il Parker Solar Probe trasporta una scheda di memoria contenente 1,1 milioni di nomi presentati dal pubblico.

FATTO SORPRENDENTE

Portando il nome dell’astrofisico Eugene Parker, che ha teorizzato l’esistenza del vento solare, la Parker Solar Probe è la prima missione della Nasa che prende il nome da una persona vivente.

COSA GUARDARE?

Si prevede che la sonda solare Parker si tuffi dentro e fuori dalla corona per un totale di 25 volte, fino alla sua orbita finale nel 2025.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it QUI.