Skin
DBS-770-Ultimate-aston-martin
Cars

Aston Martin Dbs 770 Ultimae, un addio da 770 cavalli

Niente è per sempre. E così anche un modello iconico come l’Aston Martin Dbs si prepara a dire addio al mercato. Ma prima di questo evento, la casa inglese ha pensato bene di pensionare la Gran Turismo con una versione speciale equipaggiata con un V12 da ben 770 CV.

Da qui il nome di Aston Martin DBS 770 Ultimae. Saranno prodotti 499 esemplari (300 Coupé e 199 Volante), caratterizzati da alcune specifiche finiture estetiche. La produzione verrà avviata entro marzo, con la consegne previste entro la fine dell’estate.

Una velocità massima di 340 km/h

DBS-770-Ultimate-aston-martin

Sotto il cofano è presente un V12 potenziato da 5,2 litri, che arriva a una potenza complessiva di 770 Cv e 900 Nm di coppia, in grado di spingerla a una velocità massima di 340 km/h. Il surplus di 45 Cv rispetto alla DBS Superleggera è stato ottenuto con una serie di modifiche alla sovralimentazione e ai condotti d’aspirazione.

Rivisti anche il cambio automatico Zf a otto rapporti, la taratura del differenziale a slittamento limitato (Lsd) meccanico montato al posteriore, il telaio, irrigidito e le sospensioni a controllo elettronico, con una specifica configurazione degli ammortizzatori.

Le modifiche sono state apportate per migliorare le doti dinamiche della sportiva. D’impatto anche i nuovi cerchi in lega da 21”, che si ispirano a quelli impiegati sull’hypercar Valkyrie. Di serie gli pneumatici Pirelli P Zero ad alte prestazioni: 265/35 R21 all’anteriore e 305/30 R21 al posteriore.

Possibilità di personalizzazione

DBS-770-Ultimate-aston-martin

Esteticamente si fanno notare le inedite appendici in fibra di carbonio, che sottolineano le minigonne e il diffusore posteriore. All’interno dell’abitacolo si trovano i sedili Sport Plus rivestiti in pelle semi-anilina e Alcantara, con trapuntatura scanalata (optional i sedili Performance).

Sono specifiche le finiture con colori a contrasto, oltre al badge con cinturino e fibbia con il logo DBS 770 Ultimate inciso al laser sul bracciolo centrale. Di serie le palette del cambio in fibra di carbonio. Come tutte le Aston Martin, le possibilità di personalizzazione sono quasi illimitate.

Sulla DBS 770 Ultimate è disponibile una vasta gamma di opzioni personalizzate grazie allo specifico programma Q by Aston Martin.

Le parole del cco Marek Reichman

“La DBS è sempre stata al vertice della gamma Aston Martin. E ora stiamo infondendo alla 770 Ultimate ancora di più… più potenza, più purezza delle prestazioni e tutto con più raffinatezza, più gusto e nel modo più ponderato”, ha commentato Marek Reichman, chief creative officer di Aston Martin.

“Qualcosa di così grezzo, eppure così bello da mettere quasi in soggezione. È grazie a questo approccio progettuale che abbiamo ideato le forme, a partire dal frontale potenziato, e da lì tutto il resto fluisce in equilibrio progettuale con i potenziamenti delle prestazioni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .