Skin
Khaby Lame
Leader

Così Khaby Lame è diventato l’influencer più popolare su TikTok

Questo articolo è apparso su Forbes.com

Khabane “Khaby” Lame riesce a entrare in una villa moderna, elude le guardie armate e si introduce in un caveau nascosto carico di bottino. No, l’influencer italiano, la persona più seguita al mondo su TikTok, non si è dato alla criminalità. Lame, che nel 2019 assemblava filtri per auto in una fabbrica alle porte di Torino, è ora una star di Fortnite, videogioco multiplayer di successo con oltre 230 milioni di giocatori mensili. “Quando ho iniziato, la gente mi diceva di trovarmi un lavoro vero”, racconta. “Ma io ho continuato con i video perché è quello che mi piace fare, anche se all’inizio nessuno li guardava”.

LEGGI ANCHE: Cresce il mercato degli influencer in Italia: nel 2022 giro d’affari di 308 milioni di euro

Quanti follower ha Khaby Lame

In questi giorni, tutti gli occhi sono su Khaby Lame. Il tiktoker pubblica brevi clip in cui prende in giro meme famosi e si fa beffe di alcune acrobazie su Internet, tra cui uno chef che sbuccia una banana con tagli di coltello e un inventore fai-da-te che mostra un robot fatto in casa che porge un pezzo di carta igienica.

Da quando Lame si è fatto notare durante i lockdown per la pandemia, i suoi video su TikTok, della durata di due minuti, hanno attirato 2,4 miliardi di like e 162 milioni di follower, più del triplo della popolazione del suo paese. Su Instagram ha 80 milioni di seguaci.

Lame ha accumulato questa base di fan senza pronunciare una sola parola, comunicando con alzate di spalle animate e occhi espressivi. Così facendo, è diventato il Charlie Chaplin dell’era digitale, il mimo dei meme, che con i suoi video coinvolgenti intrattiene centinaia di milioni di persone al di là di lingue, confini e culture.

I video con Tom Cruise, i rigori con Beckham

Quest’anno, Lame ha realizzato degli sketch su TikTok con Matt Damon, Robert Downey Jr. e Tom Cruise. Ha tirato calci di rigore con David Beckham e ha recitato in una campagna pubblicitaria del Super Bowl per il gigante delle assicurazioni State Farm.

Il responsabile marketing di State Farm, Alyson Griffin, ha dichiarato di aver collaborato con Khaby perché era il TikToker più popolare negli Stati Uniti, era sicuro per il marchio e poteva lavorare a lungo termine per espandere l’investimento iniziale. “Il Super Bowl è stato visto da 115 milioni di persone”, spiega. “Il nostro video TikTok principale con Khaby ha ottenuto 220 milioni di visualizzazioni, oltre a tutti i follow, i like, i commenti e le condivisioni”.

Quanto guadagna Khaby Lame

Per Lame, il silenzio è stato d’oro. Secondo Forbes, dal giugno 2022 ha incassato 16,5 milioni di dollari grazie ad accordi con aziende come Hugo Boss, Binance e la banca mediorientale Qnb, oltre alle collaborazioni con Fortnite e State Farm.

Oggi guadagna 750mila dollari per presentare un prodotto in un post su TikTok e Instagram. Il marchio deve essere adatto alla sua immagine familiare. “Rifiuto la maggior parte delle richieste”, dice. “Voglio lavorare in modo pulito. Non ho mai collaborato con un’azienda che produce alcolici, sigarette o qualsiasi cosa che faccia male, perché molti bambini mi seguono”.

Lame è all’11esimo posto della seconda classifica annuale di Forbes dedicata ai top creators ed è un ottimo esempio del potere e dei profitti messi a disposizione dall’economia degli influencer. Per stilare la classifica sono stati analizzati i dati relativi a guadagni, numero di follower, tassi di engagement e attività imprenditoriali di migliaia di personalità della rete con l’aiuto della società di creator marketing Influential.

LEGGI ANCHE: La creator economy: che cos’è, come funziona e quanto vale

Il ruolo degli influencer

Tra il giugno 2022 e giuro 2023, i 50 principali creatori ci contenuti hanno sfruttato i loro 2,6 miliardi di follower sui social media per ottenere guadagni stimati in 700 milioni di dollari. Si tratta di un aumento del 23% rispetto ai 570 milioni di dollari del 2022. Secondo la società di ricerca sui social media Influencer Marketing Hub, quest’anno le aziende spenderanno circa 21 miliardi di dollari per il marketing dei creator, contri gli 1,6 miliardi di dollari di sette anni fa.

“Gli influencer sono il veicolo mediatico e commerciale più potente e prolifico mai inventato”, afferma Erin Lunati, chief innovation officer del colosso pubblicitario Omnicom Group. “Sono più fidati per il loro pubblico di quanto lo siano gli annunci pubblicitari. Possono vendere prodotti in pochi minuti. Possono provocare un flash mob che fa chiudere una grande città. Possono costruire un marchio da un miliardo di dollari senza alcun altro tipo di marketing. E possono distruggere lo stesso brand da un miliardo di dollari con un solo post”.

Da MrBeast a Bella Thorne

I creator conoscono il loro potere e stanno sfruttando la loro influenza per passare dai social media ad altri settori. Jimmy “MrBeast” Donaldson, 25 anni, al primo posto della lista di Forbes per il secondo anno consecutivo, ha usato il suo canale YouTube da 180 milioni di abbonati per lanciare un’azienda di snack bar chiamata Feastables e una catena di fast food, Beast Burger. Donaldson dovrebbe diventare membro del consiglio di amministrazione di Forbes una volta completata la vendita dell’azienda.

Addison Rae e Bella Thorne sono passate dal lip syncing su TikTok a ottenere importanti contratti discografici. Quanto a Lame, spera che il suo ruolo di star in Fortnite sia un trampolino di lancio per Hollywood. A giugno, il suo documentario (e debutto alla regia) I Am Khabane è stato presentato in anteprima al Taormina Film Festival. “Amo scrivere storie e film”, dice. “Voglio diventare attore e anche regista”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .