gautam-adani
Money

Il patrimonio di Gautam Adani si avvicina ai 100 miliardi di dollari dopo le previsioni di vittoria di Modi in India

Questo articolo è apparso su Forbes.com

Il patrimonio netto del miliardario Gautam Adani ha sfiorato i 100 miliardi di dollari lunedì con il rally del mercato azionario indiano – che ha visto le azioni delle sue società quotate in borsa salire fino al 18% – dopo che gli exit poll al termine delle elezioni indiane hanno previsto un terzo mandato per il primo ministro Narendra Modi e il suo partito.

LEGGI ANCHE: “Chi è Gautam Adani, il miliardario più ricco d’Asia al centro di uno scandalo per frode contabile”

Aspetti principali

  • I mercati azionari hanno reagito positivamente alle previsioni degli exit poll lunedì, con l’indice Nifty 50 della Borsa Nazionale che è salito di oltre il 3,1% e l’indice Sensex della Borsa di Bombay che è salito del 3,3%.
  • Adani, considerato vicino a Modi, è emerso come uno dei grandi vincitori, dato che il prezzo delle azioni della sua società ammiraglia Adani Enterprises è salito di quasi il 6,9% a circa 44 dollari (3.645 euro).
  • Tra le altre società quotate dell’Adani Group, Adani Power ha registrato un’impennata di oltre il 18% prima di attestarsi a 10,60 dollari (880 ₹) – con un aumento del 16,4% rispetto alla chiusura di venerdì – mentre altre società come Adani Green, Adani Ports, Adani Transmission e Adani Total Gas sono salite rispettivamente del 6,8%, 9,9%, 9% e 7,6%.
  • Secondo il tracker in tempo reale di Forbes, il rally di mercato di lunedì ha fatto aumentare il patrimonio netto di Adani di 8 miliardi di dollari.

Le stime di Forbes

Secondo le stime di Forbes, il patrimonio netto di Adani ammonta a 98 miliardi di dollari, il che lo rende la 17esima persona più ricca del mondo e la seconda più ricca dell’Asia dopo il connazionale Mukesh Ambani.

LEGGI ANCHE: “La fortuna del miliardario Gautam Adani sale di 11 miliardi di dollari dopo le vittorie politiche di Modi”

Modi verso il terzo mandato

Le elezioni nazionali indiane, durate sei settimane, si sono concluse sabato. Sabato sera, i giornali e i sondaggisti indiani hanno pubblicato i dati degli exit poll che prevedevano una vittoria schiacciante per il Bharatiya Janata Party guidato da Modi e i suoi alleati della coalizione National Development Alliance.

La maggior parte dei sondaggi ha mostrato che l’Nda è destinato ad assicurarsi più di 350 dei 543 seggi andati alle urne, regalando a Modi un terzo mandato al potere. I risultati delle elezioni saranno resi noti martedì. La reazione positiva del mercato ai sondaggi arriva dopo settimane di nervosismo per i timori degli investitori di una maggioranza più risicata del previsto per l’alleanza di Modi, o di un parlamento appeso.

LEGGI ANCHE: “Chi c’è dietro Hindenburg Research, la società che spaventa gli uomini più ricchi del mondo”

Sullo sfondo

L’anno scorso, il patrimonio netto di Adani è crollato di oltre 75 miliardi di dollari dopo che l’investitore Hindenburg Research si è scagliato contro il suo conglomerato, accusando le sue società di aver messo in atto una “sfacciata manipolazione delle azioni e uno schema di frode contabile nel corso di decenni”.

La questione si è trasformata in una controversia politica, con i partiti di opposizione che hanno sollevato dubbi sugli stretti legami di Modi con il miliardario. Il leader politico e il suo partito hanno ampiamente respinto le accuse di aver protetto Adani e le sue società. Durante la campagna elettorale del mese scorso, Modi ha cercato di ribaltare la questione sull’opposizione, accusandola, senza prove, di aver preso denaro illegale da Adani e dal collega miliardario Ambani.

A margine

Nel dicembre dello scorso anno, le fortune di Adani hanno subito un’impennata simile, con un aumento di quasi 11 miliardi di dollari, dopo che il partito di Modi ha ottenuto vittorie decisive in tre elezioni statali chiave.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .