Acqua Amata

Share

In un contesto naturale incontaminato e suggestivo, da una falda purissima a una profondità di quasi 600 metri, nasce Acqua Amata, nel cuore della Murgia barese. Imbottigliata così come sgorga alla fonte, sia naturale sia con aggiunta di anidride carbonica, la qualità di Acqua Amata è garantita da continui e rigidi controlli chimici e microbiologici. Con un residuo fisso di 485 mg/L, è classificata come acqua oligominerale. Grazie alla composizione unica, dona un ottimo apporto di sali minerali, rinvigorisce le ossa e migliora il livello di calcio. Inoltre, bicarbonato e magnesio contribuiscono al trattamento e alla prevenzione di malattie vascolari, e favoriscono la digestione. Per queste caratteristiche, quest’acqua è bene apprezzata sul mercato nazionale con una quota in crescita, vista anche la sua specificità di smart product.

CONTATTI

Strada provinciale 42 - Casamassima (Ba)
www.acquaamata.it

In primo piano

Un’azienda sempre attenta e pronta alle sfide del mercato globale, che pone al primo posto il consumatore, il rispetto per l’ambiente, l’etica e i valori umani. Tre le generazioni al comando: Giovanni Antonio Mazzone, il co-founder e attuale ceo, Maria Mazzone, co-founder e general manager e, dal 2018, Matteo Avella, key account e marketing manager.

Il punto forte

Acqua Amata opera nella piena salvaguardia dell’ambiente grazie all’utilizzo 100% di energia pulita da fonti rinnovabili, a bottiglie completamente riciclabili. La sorgente, naturalmente protetta, è certificata Iso 14001 e Ifs Food. La società è stata premiata nel 2018 e 2019 per affidabilità finanziaria, ed è 13° tra le aziende con Roa più elevato nell’industria, ventottesima tra quelle più in crescita nel settore.

Share
Contenuto successivo