Bain & Company

100 Professionals 2021 Consulting
Share

Multinazionale dell’advisory
Bain & Company, azienda di consulenza globale che aiuta le aziende change-maker più ambiziose a definire il proprio futuro, è stata fondata nel 1973 a Boston. Con 59 uffici in 37 Paesi, Bain lavora al fianco dei propri clienti come un team unico e con un obiettivo condiviso: raggiungere risultati che ridefiniscano gli standard di ogni settore. L’approccio consulenziale di Bain è altamente personalizzato e integrato e, grazie alla creazione di un ecosistema di innovatori digitali, assicura ai clienti risultati migliori, più veloci e duraturi. In Italia, Bain & Company, che ha celebrato il trentennale nel 2019, è leader di mercato e conta su un team di più di 500 persone che operano nelle due sedi di Roma e Milano – epicentri finanziari, produttivi, politici e commerciali del Paese – e che collaborano in modo sinergico con clienti nazionali e internazionali in tutti i comparti. Il portafoglio di Bain in Italia annovera infatti, oggi, oltre 200 clienti attivi nei più diversi e innovativi settori industriali, tra cui: energy, financial services, manufacturing, moda & lusso, consumer products, automotive. Dal 2018, Bain & Company è guidata da Roberto Prioreschi, che – nel ruolo di managing director Italia e Turchia – lavora insieme ai vari team per poter anticipare le rapide evoluzioni del mercato, anche in contesti complessi come quello attuale. A Prioreschi è stato affidato il compito di sviluppare il business e di creare nuove sinergie, ponendo la sede italiana in un sistema di relazioni significative con la rete internazionale del gruppo e quindi trasferendo, in ambo i sensi, le migliori competenze maturate nei vari settori di attività.

Tunnel digital Hub
Digital Hub, Bain & Company

 

CONTATTI

Via Santa Maria Segreta 2/n° 3 - Milano
Tel. 02 582881

Roberto Prioreschi
In primo piano

Opportunità dalla crisi
Bain & Company è convinta che questa crisi multidimensionale senza precedenti possa essere trasformata in un’opportunità unica per ammodernare, rilanciare e colmare i gap di cui il Paese soffre. Questo rinnovamento a cui sono state “obbligate” le aziende potrebbe modificare significativamente l’arena attuale dei player, premiando le realtà che si sono adattate prima e più velocemente al contesto e alle sfide, avendo ben chiare le nuove priorità: attenzione alle persone, digitale, sostenibilità.

(Nella foto Roberto Prioreschi)

Share
Contenuto precedente
Contenuto successivo