Bulgari – Ristorante Niko Romito

II Ristorante – Niko Romito si trova al quinto piano dell’hotel e offre una splendida vista sul sepolcro monumentale dell’imperatore Augusto e sull’Ara Pacis, che si gode appieno dall’ampia terrazza. L’atmosfera del ristorante è accogliente ed elegante, con le pareti in legno di mogano, le opere d’arte Bulgari e i tavoli con i raffinati divanetti che possono accogliere 54 ospiti. II menu del ristorante presenta la cucina italiana contemporanea interpretata dallo chef abruzzese, un concetto sviluppato in esclusiva per i Bulgari Hotels & Resorts. Le ricette più rappresentative della tradizione vengono riscritte secondo i canoni di essenzialità, purezza e leggerezza di Niko Romito e affidate alle mani e al talento di Emilio Di Cristo, per 4 anni già sous chef di Bulgari Resort Dubai. Dietro a piatti apparentemente semplici si nascondono grande tecnica e processi di trasformazione innovativi, frutto della continua ricerca dello chef sulla materia e l’espressione del gusto. Gli ingredienti considerati ordinari vengono nobilitati per esaltare la struttura e il sapore, mentre quelli più sofisticati sono resi ancor più preziosi dal tocco di semplicità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .

CONTATTI

Sede: via di Ripetta 73,
00186 Roma (RM)
Telefono: 0636080410
Email: [email protected]

In primo piano

Autodidatta e profondamente legato al suo Abruzzo, Niko Romito entra per la prima volta in cucina senza immaginare che sarebbe diventata la sua vita. Stava infatti per laurearsi in Economia a Roma, sognando una carriera come broker finanziario, quando si ammala il padre, che aveva da poco trasformato il Reale – la pasticceria di famiglia – in una trattoria. Pur non avendo alcuna esperienza nel settore, Niko sviluppa in poco tempo la propria filosofia di cucina e in soli 7 anni il Reale conquista la prima stella Michelin.

Il punto forte

Spaghetti e pomodoro nasce oltre 10 anni fa al ristorante Reale (il Tre Stelle Michelin di Cristiana e Niko Romito a Castel di Sangro). Il lavoro si focalizza sulla salsa, dove lo chef concentra tutte le sfumature di gusto del pomodoro, giocando sia con la sua dolcezza che con l’acidità. Dalla materia prima ottiene una pasta densa, ricavata dalla lunga essiccazione dei pomodori in forno, un’acqua di pomodoro ed una polvere di pomodoro che mettono in luce diverse sfaccettature di sapori.

Contenuto precedente
Contenuto successivo