Nel 2016 il Gruppo Davines è entrato a far parte della famiglia B-Corp. La visione del Gruppo si fonda su un capitalismo umanistico che, oltre al profitto, persegue un modello socio-economico rigenerativo che crea e distribuisce valore tra tutte le parti interessate. Tra oltre 5.000 B-Corp nel mondo, il Gruppo Davines è anche nel 2022 Best of the World, ossia tra le top 5% per punteggio BIA (B Impact Assessment) nell’area di impatto ambientale, principalmente grazie all’impegno nei tre pilastri della sua strategia sostenibile: decarbonizzazione, circolarità e biodiversità. Nel gennaio del 2022, il Gruppo assieme ad altre 25 aziende certificate B Corporation ha dato vita alla B Corp Beauty Coalition, un’alleanza nata per migliorare gli standard di sostenibilità nell’industria della bellezza. Nel 2022 la B-Corp Beauty Coalition ha più che raddoppiato il numero dei propri membri, che ad oggi sono oltre 70.Il Gruppo Davines ha chiuso il 2022 con un fatturato di 230,6 milioni di euro, in crescita del 20,4% rispetto al 2021, a trainare la crescita le vendite all’estero dove il Gruppo ha realizzato l’80% del fatturato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .

CONTATTI

Sede: via Don Angelo Calzolari 55/A, 43126 Parma
Email: +39 0521965611

OBIETTIVI
Obiettivo 9
Obiettivo 12
Obiettivo 17
davines 2
Personaggi ed interpreti

Davide Bollati, presidente del Gruppo Davines, entra in azienda all’inizio degli anni ‘90 dopo la Laurea in Farmacia a Parma e la specializzazione in Cosmetic Science negli Usa. Con Bollati Davines diventa una marca dell’haircare professionale e anche dello skincare. Bollati avvia anche l’internazionalizzazione e managerializza il Gruppo con la nomina di un CEO esterno alla famiglia. Nel 2000 la sostenibilità diventa una priorità, per una bellezza sostenibile che coniughi la performance professionale con il rispetto dell’ambiente e della società.

Il punto forte

Il Gruppo Davines nel 2021 ha avviato una partnership con Plastic Bank, impresa sociale specializzata nel recupero della plastica dall’ambiente, e grazie a questo accordo anche nel 2023, per ogni prodotto confezionato in plastica che il Gruppo venderà, una quantità equivalente di plastica sarà raccolta e rimossa dalle aree costiere di Indonesia, Filippine e Brasile. Plastic Bank ha confermato che il Gruppo Davines è l’unica azienda delle sue dimensioni ad avere un impegno così significativo. Il Gruppo Davines, grazie al supporto di Plastic Bank, ha evitato che, cumulativamente tra il 2021 e 2022, 879 tonnellate di rifiuti di plastica, equivalenti a oltre 44 milioni di bottiglie, siano finite nei mari e negli oceani.

Contenuto precedente
Contenuto successivo