Davines

Share

Fondato in Italia nel 1983, il gruppo Davines nasce come piccolo laboratorio di ricerca e, da allora, è cresciuto fino a diventare un’azienda internazionale certificata B Corp, cioè un’azienda che usa il business per generare un impatto positivo sulle persone e l’ambiente, oltre ad essere una realtà internazionale presente in più di 90 Paesi con uno staff multiculturale proveniente da diverse nazionalità. In questi anni ha proseguito la sua crescita continuando a essere una società a conduzione familiare e, dal 2006, si dedica alla creazione di formule professionali che danno priorità agli ingredienti naturali e cercano di minimizzare l’impatto sul pianeta, con un coinvolgimento crescente che è diventato sempre più olistico e integrato e ha imposto una chiara definizione dell’ambito di azione e degli obiettivi. Perciò, l’azienda ha scelto di rappresentare il suo approccio strategico alla sostenibilità attraverso un sistema planetario, il Davines group sustainability ecosystem, che simboleggia la connessione dei suoi progetti in un’armonia di intenti che ne potenzia l’impatto.

CONTATTI

Contatti: Via don Angelo Calzolari 55a, Parma – Tel. 0521 965611
Email: [email protected]

OBIETTIVI
Obiettivo 3
Obiettivo 4
Obiettivo 5
Obiettivo 6
Obiettivo 7
Obiettivo 8
Obiettivo 11
Obiettivo 12
Obiettivo 13
Obiettivo 14
Obiettivo 15
Obiettivo 17
Personaggi ed interpreti

“Il Giardino Scientifico a Parma ci dà la possibilità di un contatto diretto con la natura e le sue infinite risorse, le piante sono fonte di studio e strumento d’ispirazione per il nostro lavoro quotidiano e futuro”, spiega Davide Bollati, presidente Davines. Qui “l’anima di Davines si esprime attraverso la sua profonda componente valoriale. Il virtuoso progetto architettonico che si è concretizzato ne è l’emblema; pone al centro il benessere di chi ci lavora e vuole rappresentare un luogo in cui etica ed estetica convivono in armonico equilibrio”.

Il punto forte

Davines realizza progetti che generano impatto positivo sulle persone e sul pianeta, sviluppando partnership virtuose con organizzazioni impegnate a proteggere le risorse e la bellezza. Da ultimo, il progetto sulla raccolta della plastica: il suo scopo è contrastare l’inquinamento marino impedendo che 100 tonnellate di plastica si riversino negli oceani e, al contempo, contribuire a migliorare la qualità di vita delle popolazioni locali. La plastica verrà raccolta in territori collocati entro 50 km dalle coste, in alcuni dei Paesi nei quali l’azienda è presente e che sono più colpiti da questa forma di inquinamento.

Share
Contenuto precedente
Contenuto successivo