iArena

Share

Pmi innovativa, iArena ha fondato il suo primo progetto sull’innovazione digitale per intermediari assicurativi realizzando il primo marketplace assicurativo digitale che permette ai distributori di collaborare per generare offerte che possano soddisfare le necessità dei loro clienti. La piattaforma ottimizza e velocizza lo scambio di informazioni e competenze tra intermediari, in modo che si possa arrivare a nuovi traguardi di customer-experience b2b. Qualunque distributore che non riuscisse a generare una polizza competitiva o che stesse cercando un’offerta migliore da proporre al proprio cliente ha la possibilità di inserire la propria richiesta all’interno di iArena e trovare così un altro intermediario che invece ha le capacità di soddisfare le sue esigenze. iArena continua a investire in altre startup insurtech che possano completare il suo ecosistema di piattaforme e prodotti orientati al rafforzamento del ruolo e capacità degli intermediari assicurativi. Nel 2021 ha fatto il suo ingresso nel capitale un socio industriale (Dgt) con cui si svilupperanno negli anni a venire una serie di iniziative e progetti insurtech. Per iArena il 2021 sancisce un salto dimensionale orientato alla crescita nel mercato italiano ed europeo.

CONTATTI

Via Melchiorre Gioia 66, Milano
Tel. 02.80888793
[email protected]

Personaggi ed interpreti

“Il nostro è il primo marketplace libero, democratico e indipendente”, dichiara Carlo Francesco Dettori, imprenditore, business angel, esperto di marketing e innovazione digitale, nonché founder e ceo di iArena: “Democratico perchè consente a tutti i distributori assicurativi di poter offrire i prodotti migliori; indipendente, perché il nostro modello di business non privilegia nessun operatore, non incassa premi e provvigioni; libero perché non fa parte di alcun gruppo assicurativo, finanziario e bancario”.

Il punto forte

iArena annovera 2700 intermediari assicurativi distribuiti sul territorio italiano. Alcuni collaborano on demand, altri hanno creato relazioni stabili con altri distributori. Il risultato è un mix di prodotti e competenze connesse nel marketplace in cui domanda e offerta portano a risultati più convenienti per i rispettivi clienti. Una campagna di crowdfunding su back2work è volta a raccogliere fondi per lo sviluppo del nuovo progetto in cui anche i clienti potranno richiedere un preventivo. Le richieste saranno inserite seguendo un nuovo modello di esperienza utente che consentirà ai clienti di ottenere preventivi veloci inserendo pochi dati e di monetizzare, attraverso la condivisione di ulteriori informazioni personali.

Share
Contenuto precedente
Contenuto successivo