Skin
Healthcare

Siemens Healthineers

Siemens Healthineers è l’azienda pioniera nell’innovazione della sanità, per chiunque e ovunque. In veste di leader nell’ambito della tecnologia medica, è costantemente impegnata nello sviluppo di prodotti e servizi in ambiti
quali diagnostica in vitro, terapie guidate per immagini, diagnostica in vivo e terapie oncologiche innovative. La popolazione mondiale sta invecchiando rapidamente e l’healthcare deve rispondere a nuove sfide altrettanto
rapidamente. Siemens Healthineers sta giocando un ruolo importante nella definizione della prossima generazione di tecnologia medica, che avrà come diretta conseguenza lo sviluppo di terapie sempre più costruite sul singolo paziente, tenendo in altissima considerazione l’impatto ambientale che il raggiungimento di tali ambizioni obiettivi comporta. Negli ultimi anni la crescita degli investimenti socialmente responsabili è diventata esponenziale a livello globale. È necessario precisare, però, che per definire un’azienda sostenibile, quest’ultima deve rispondere ai 3 principali criteri di sostenibilità: economica, ambientale e sociale. Siemens Healthineers si è posta obiettivi ambiziosi ma concreti in tutte e tre le aree di sviluppo e corre verso la sostenibilità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .

CONTATTI

Sede: Via Vipiteno 4, 20128 Milano
Telefono: +39 022431
Email: [email protected]

OBIETTIVI
Obiettivo 1
Obiettivo 2
Obiettivo 3
Obiettivo 4
Obiettivo 5
Obiettivo 6
Personaggi ed interpreti

Roberta Busticchi è Presidente e CEO di Siemens Healthineers dal gennaio 2022 e vanta una pluriennale esperienza nel settore dell’healthcare. Pensando al futuro dell’Healthcare, ha detto: Sogno una sanità innovativa ma equa e per tutti. In Siemens Healthineers siamo pionieri con lo sguardo rivolto al benessere di tutti, pianeta terra incluso.

Il punto forte

Siemens Healthineers sarà sempre più sostenibile: Grazie ad una riduzione delle emissioni di CO2 a 130 chilotoni entro il 2025 e a zero per essere totalmente carbon neutral entro il 2030; Puntando ad incrementare l’accesso alle cure mediche nei paesi in via di sviluppo con 260 milioni di pazienti in più nelle regioni meno servite entro il 2030; Investendo regolarmente almeno il 35% dei ricavi in innovazione; Migliorando il processo decisionale clinico portando il numero di prodotti basati su algoritmi di intelligenza artificiale dai 63 di oggi ai 160 del 2030; Compiendo passi concreti verso l’uguaglianza di genere portando la percentuale di senior manager donne in azienda al 30% entro il 2030.

Contenuto precedente