Skin
Consulting

Unitelma Sapienza

L’università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza è l’università telematica di proprietà della più grande università italiana, La Sapienza. Istituita nel 2005 quale ateneo dedicato alla formazione continua di dirigenti e funzionari pubblici, Unitelma Sapienza conta oggi 8 corsi di laurea. Nel 2019 l’Unesco ha riconosciuto il grande lavoro dell’università per la sostenibilità istituendo la cattedra Unesco sui Patrimoni Culturali Immateriali, diretta dal professor Pier Luigi Petrillo, la prima Unesco al mondo in una università telematica e l’unica in Italia. I patrimoni culturali immateriali sono quei riti tramandati di generazione in generazione che costituiscono il nostro bagaglio identitario ed il legame con il territorio. La cattedra Unesco di Unitelma Sapienza ha dedicato la propria attività di ricerca alla relazione tra patrimoni e sostenibilità, dimostrando con studi, ricerche e analisi come i patrimoni culturali siano essenziali e determinanti per realizzare uno sviluppo sostenibile delle comunità. Negli ultimi 4 anni, la cattedra Unesco ha aiutato numerose comunità nel percorso di candidatura all’Unesco sempre puntando sulla relazione tra territorio, identità e ambiente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per altri contenuti iscriviti alla newsletter di Forbes.it CLICCANDO QUI .

Forbes.it è anche su WhatsApp: puoi iscriverti al canale CLICCANDO QUI .

CONTATTI

Sede: Piazza Sassari 4, 00161 Roma
Telefono: +39 0662272005
Email: [email protected]

OBIETTIVI
Obiettivo 4
Obiettivo 10
Obiettivo 16
Personaggi ed interpreti

Pier Luigi Petrillo, professore ordinario di Diritto comparato dei patrimoni culturali e del paesaggio, insegna Teoria e tecniche del lobbying alla Luiss Guido Carli e Diritto comparato dell’ambiente e della sostenibilità. Nel 2022 è stato eletto presidente dell’organo degli esperti mondiali della Convenzione Unesco sui patrimoni culturali immateriali, il primo italiano a ricoprire questa carica. Ha curato con successo le candidature di diversi territori italiani.

Il punto forte

Formazione: 3 corsi di laurea dedicati alla sostenibilità economica, sociale ed ambientale, più 5 master post- laurea per la formazione del manager della sostenibilità, che affrontano congiuntamente i 3 pilastri della sostenibilità. Ricerca: con la Scuola di Alta Formazione sulla Sostenibilità, diretta dall’economista Piergiuseppe Morone e la cattedra Unesco, sono state sviluppate ricerche volte a evidenziare come puntare sull’economia circolare e i contributi per le pratiche tradizionali, specie nel settore agro-silvo-pastorale e vitivinicolo. Consulenza scientifica: l’Università ha supportato aziende e istituzioni per definire un percorso dedicato alla sostenibilità e ridefinire il perimetro di talune attività aziendali, introducendo un bilancio della sostenibilità.

Contenuto precedente