Seguici su
Lifestyle 30 Giugno, 2020 @ 12:29

Coty torna a casa Kardashian per un nuovo deal da 200 milioni di dollari

di Roberta Maddalena

Staff writer, Forbes.it

Scrivo di moda, viaggi, arte e nuove tendenze.Leggi di più dell'autore
chiudi
Kim Kardashian (Matt Winkelmeyer/Getty Images)

La liaison tra Coty e la famiglia Kardashian non è finita. Anzi, si arricchisce di un nuovo deal che stavolta vede protagonista Kim Kardashian West. La sinergia ha l’obiettivo di dare nuova linfa al business dell’imprenditrice, inserendo nuove categorie di prodotti rispetto a quelle già esistenti e puntando sull’espansione globale del marchio. Alla moglie di Kanye West andrà il compito di mantenere il timone creativo del progetto. In base ai termini dell’accordo, la multinazionale americana acquisirà una partecipazione del 20% del business di Kardashian per 200 milioni di dollari.

Come si legge in una nota ufficiale diffusa da Coty, sfruttando la sua radicata conoscenza del settore, il colosso newyorkese dovrà sostenere lo sviluppo del portafoglio di prodotti beauty del brand, mettendo in campo una strategia più mirata alle esigenze del consumatore contemporaneo. L’acquisizione dovrebbe concludersi nel terzo trimestre dell’esercizio 2021 e tutti i prodotti dell’azienda saranno venduti attraverso i principali rivenditori di prodotti di bellezza di lusso e canali digitali di proprietà.

L’affare, che attribuisce al marchio KKW Beauty un valore complessivo di circa 1 miliardo di dollari, secondo le ultime stime di Forbes porterebbe il patrimonio personale di Kim a 900 milioni di dollari. Ma oltre alle cifre, anche il timing non è affatto casuale: all’inizio di quest’anno, anche la sorellastra di Kardashian West, Kylie Jenner, aveva siglato un accordo sempre con Coty, vendendo il 51% della sua Kylie Cosmetics per 1,2 miliardi. Proprio a seguito del deal, Forbes ha rivelato che esaminando la documentazione relativa all’affare l’attività di Kylie sarebbe risultata molto meno redditizia di quanto la famiglia non abbia fatto credere all’industria cosmetica e ai media.

E questo nonostante sia Kylie Cosmetics sia KKW Beauty rientrino nella rosa di quei brand beauty tra cui Anastasia Beverly Hills, Huda Beauty e Glossier (quest’ultimo ha una storia davvero emblematica), che hanno fatto della loro strategia marketing social-friendly il segreto del loro successo e delle loro altissime valutazioni.

Coty, che negli ultimi tempi ha dovuto fare i conti con bilanci non proprio rosa, ha iniziato a collaborare di recente con marchi sostenuti da personaggi famosi per dare nuova linfa alla sua immagine.

Lifestyle 22 Giugno, 2020 @ 4:51

Kim Kardashian lancia con Spotify un podcast sulla giustizia americana

di Roberta Maddalena

Staff writer, Forbes.it

Scrivo di moda, viaggi, arte e nuove tendenze.Leggi di più dell'autore
chiudi

Dopo la moda (recente il lancio del brand di intimo modellante Skims), il nuovo passatempo di Kim Kardashian West è diventare avvocato. Per questo, con l’intento di farlo sapere a tutto il mondo, l’imprenditrice statunitense da 176 milioni di follower su Instagram ha firmato un accordo con Spotify per la produzione di un podcast di cui  lei stessa sarà conduttrice. Il nuovo progetto audio parlerà del sistema di giustizia americano e sarà distribuito dalla Parcast, una casa di produzione specializzata in programmi sul crimine, fondata da Max Cutler, che Spotify ha acquistato lo scorso anno. In particolare, al centro del nuovo progetto ci sarà il caso di Kevin Keith, condannato nel 1994 alla pena di morte e ancora in attesa di giudizio.

L’interesse della consorte di Kanye West per il mondo della giustizia risale al 2018 quando ha deciso di iscriversi all’Università, completando a gennaio il suo primo anno di studi. E tutti ricorderanno quando si è esposta in prima persona per salvare Alice Marie Johnson, una donna afroamericana condannata all’ergastolo per traffico di droga. Nel frattempo, Kim ha preso parte al documentario Kim Kardashian West: The Justice Project dove prova a scagionare gli ergastolani vittime del sistema legale americano. E finora ci è anche riuscita, tanto da far sembrare la laurea un semplice pezzo di carta (in California l’apprendistato può sostituire la scuola di legge): pochi giorni fa, con una semplice story su Instagram, Kim Kardashian ha salvato dalla pena di morte Ruben Gutierrez, condannato per l’omicidio di una signora di 85 anni.

Strategia 29 Aprile, 2019 @ 8:30

4 suggerimenti per cambiare carriera dal futuro avvocato Kardashian

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
La star influencer Kim Kardashian (Photo by Matt Winkelmeyer/Getty Images)

Kim Kardashian sta studiando per diventare avvocato. Una recente cover story di Vogue ha rivelato che la star influencer e magnate dell’industria del beauty sta reinventando se stessa. Avrebbe infatti iniziato un apprendistato di quattro anni sotto la supervisione degli avvocati Erin Haney e Jessica Jackson di #cut50. Kardashian ha rivelato su Instagram di aver ricevuto alcuni commenti in cui le si consigliava di “rimanere al proprio posto”. La sua risposta? “Voglio che la gente capisca che non c’è nulla che dovrebbe limitare i tuoi sogni e il raggiungimento di nuovi obiettivi”.

Kardashian e la sua famiglia sono diventati multimilionari influenzando tutto, dalla moda alla bellezza, fino agli emoji. Questa volta tenta di ispirare gli altri a un salto di carriera. Non è la sola a volersi reinventare alla soglia dei 40 anni. Secondo il Bureau of Labor Statistics, solo il 9% degli americani rimane con lo stesso datore di lavoro per oltre 20 anni. Grazie alla tecnologia, all’accesso ai mentori, ai corsi online e alla possibilità di lavorare e studiare da qualsiasi luogo, sembrerebbe non essere mai stato più facile cambiare carriera.

Se ogni percorso è diverso, spiega Sara Bliss per Forbes.com, ci sono però 4 mosse chiave (che sta seguendo la stessa Kardashian) che chiunque dovrebbe seguire se vuole cambiare carriera:

1. Trova un mentore
Parla con persone che hanno già fatto la scelta di carriera che vuoi intraprendere. Saranno le tue migliori guide. Possono farti sapere la maniera migliore per fare il salto, quali errori evitare e i passaggi da seguire per essere preso sul serio. Un mentore che lavora in una determinata industria può essere in grado di fornirti informazioni preziose.

2. Preparati
Annunciare tramite un sito web o un social media che hai intrapreso un nuovo percorso professionale non è necessariamente la strada migliore. Assicurati di avere le conoscenze adatte, che ciò significhi studiare da solo, parlare con i mentori, tornare a scuola, seguire corsi online.

3. Ignora chi si oppone
Ricorda che la percezione non è la realtà. Quando stai facendo un cambiamento radicale, ci saranno molti che non possono immaginare ciò che puoi fare. Ignorali. Finché stai lavorando, concentrati sul tuo obiettivo e ignora tutti gli altri.

4. Aspettatevi degli ostacoli
Cambiare carriera non è facile: richiede pianificazione e preparazione, oltre alla capacità di apprendere nuove abilità. Potrebbe richiedere molto più lavoro di quanto hai preventivato. Non è raro che le persone lavorino più duramente quando intraprendono una nuova carriera. Potrebbe anche essere richiesto un passo indietro a livello finanziario. Prima ti rendi conto che anche il lavoro dei sogni porta con sé ostacoli e sfide, prima sarai preparato a gestirli per raggiungere il tuo obiettivo.