Seguici su
BFC - 100% Business News
Business 6 giugno, 2019 @ 3:20

Chi è Rocco Commisso, nuovo patron della Fiorentina

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
Forbes Italia è l'edizione italiana del magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle. chiudi
Rocco Commisso, 68 anni, fondatore e ceo della società di telecomunicazioni Mediacom, che ha sede a New York.

Rocco Commisso, fondatore del colosso dei servizi via cavo Mediacom, ha concluso l’accordo con la famiglia Della Valle per l’acquisto della Fiorentina.

Chi è Rocco Commisso

Commisso non è estraneo agli investimenti sportivi visto che nel 2017 ha acquistato una quota di maggioranza del club di calcio dei New York Cosmos, del quale è anche presidente. Con un patrimonio stimato da Forbes di 4,3 miliardi di dollari (4,5 miliardi nelle rilevazioni in tempo reale), l’imprenditore italo-americano è tra i più ricchi proprietari di un club di calcio al mondo.

Con un passato come cfo presso Cablevision Industries (acquisita poi da Time Warner nel 1995) e in giganti della finanza mondiale come Jp Morgan e Royal Bank of Canada, Commisso ha origini calabresi e ha trovato successo in America quando nel secondo dopoguerra il papà Giuseppe decise di salpare per gli Stati Uniti, per scappare da una Paese con scarse opportunità di lavoro e inseguire il sogno americano ricominciando daccapo. Era il 1962 e Rocco era appena 12enne, ma New York gli portò subito fortuna. Nel 2011 la società da lui fondata ha lasciato la Borsa e Commisso ne ha acquisito il controllo totale, con l’87% delle quote e facendo per la prima volta la sua apparizione nella prestigiosa classifica dei Billionaires stilata da Forbes. E ora potrebbe essere pronto al ritorno in Italia, con una nuova possibile sfida.

Gli altri magnati dello sport

Secondo la classifica Forbes, infatti, nel mondo del pallone il più ricco di tutti è Philip Anschutz, uomo d’affari statunitense, presidente, proprietario e fondatore dei Los Angeles Galaxy, con un patrimonio stimato di 13 miliardi di dollari. Al secondo posto c’è Roman Abramovich, l’imprenditore russo a capo del club inglese Chelsea, con 10,8 miliardi di dollari. Stanley Kroenke (8,3 miliardi di dollari), che possiede più club in assoluto (oltre all’Arsenal anche i Los Angeles Rams, Denver Nuggets e Colorado Avalanche) è sul gradino più basso del podio. Poi Robert Kraft (6,2 miliardi di dollari) dei New England Revolution. Seguono Joe Lewis, proprietario del Tottenham e Vichai Srivaddhanaprabha, patron del Leicester City con 5 miliardi di dollari di patrimonio a testa.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!