Seguici su
Business 27 Giugno, 2019 @ 3:00

La startup che trasforma la plastica negli oceani in borse da viaggio

di Anna della Rovere

Contributor

Leggi di più dell'autore
chiudi
borsa persona
(miterro.com)

Robert Luo è sempre stato un ambientalista convinto. E un giorno non molto lontano, il suo sogno di creare una borsa sostenibile, che avrebbe dato “filo da torcere” all’industria della moda si è realizzato con la nascita di Mi Terro, marchio di borse sostenibili che utilizzano plastica riciclata. E così, insieme a un gruppo di studenti della Marshall School of Business della University of Southern California ha realizzato una borsa da viaggio in sughero e plastica dell’oceano riciclata, battezzata Aka, la prima valigia premium in sughero al mondo.

borsa rosso beige
(miterro.com)

Il nome, Mi Terro, è una combinazione di spagnolo e portoghese che significa, non a caso, La Mia Terra. Il motivo è che la maggior parte degli alberi di sughero crescono proprio in Spagna e Portogallo. Un progetto che si è presto trasformato in una storia di successo: la borsa da viaggio, Mi Terro CDS (Cork Duffle Suitcase), è stata finanziata in meno di 22 ore dopo il lancio di febbraio su Kickstarter, sito web americano di finanziamento collettivo per progetti creativi.

Per ciascun modello, che costa sui 200 dollari, vengono utilizzati circa 2 kg di plastica, che arriva a Mi Terro da un’azienda specializzata nel riciclaggio in Cina.

 

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!