Tag Heuer e lo sport, un legame indissolubile

Share

Articolo di Matteo Zaccagnino tratto dal numero di novembre 2019 di Forbes. Abbonati

Il mondo delle competizioni motoristiche con la Formula Uno e la Formula E in grande evidenza. Ma anche calcio e tennis. Nelle strategie della Maison lo sport è un canale di comunicazione per avvicinare una nuova generazione di clientela. Come racconta a Forbes Italia Roberto Beccari direttore generale Italia.

Negli ultimi tempi la Maison ha dimostrato un’attenzione particolare verso il mondo dello sport ma con chiavi di lettura inedite. Quali sono le ragioni?

Da sempre per TAG Heuer il target giovanile riveste una grande importanza a tal punto che oggi ci siamo focalizzati su quelli che sono i giovani emergenti nello sport. Da qui nasce l’idea, con Next Gen, di appoggiare e sostenere nel loro percorso di crescita professionale i nuovi talenti del tennis.

Nel capitolo motori?

La Formula E rappresenta dal punto di vista tecnologico il futuro delle competizioni motoristiche. È il banco di prova per sperimentare soluzioni che poi avranno ricadute nella mobilità elettrica. Un tema affascinante che ha un grande impatto sul pubblico, e soprattutto sui giovani.

Le sponsorizzazioni sportive sono una voce importante nelle strategie di comunicazione di TAG Heuer?

Assolutamente. Ma c’è da chiarire un aspetto importante. Le nostre sponsorizzazioni non sono mai fini a se stesse o casuali. Quando aderiamo a un progetto sportivo partecipiamo attivamente e contribuiamo a generare un valore aggiunto. Fa parte della nostra storia e del nostro dna.

Share