Seguici su
Investimenti 27 Dicembre, 2019 @ 11:35

Da Netflix a Domino’s Pizza, i 10 titoli più performanti del decennio

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
titoli azionari alla Borsa di Wall Street
Il toro davanti alla Borsa di Wall Street. (Photo by Spencer Platt/Getty Images)

di Antoine Gara per Forbes.com

Che differenza fa un decennio. All’inizio del 2010, la disoccupazione negli Stati Uniti era superiore all’8%, le economie della zona euro, dalla Grecia all’Italia, erano in vicini al collasso e i mercati azionari globali soffrivano di un decennio perduto. Paura e incertezza dominavano. Tuttavia, alla fine del 2019, una manciata di aziende tecnologiche – da Apple a Netflix, a Google, Microsoft e Amazon – avevano spinto i mercati statunitensi verso uno dei migliori decenni della storia, registrando nuovi massimi.

L’indice S&P 500 ha più che triplicato il suo valore negli ultimi dieci anni, con un rendimento del 13,5% annuo, grazie all’aumento dei profitti delle aziende e degli spiriti degli investitori. I tassi del Treasury a lungo termine si sono dimezzati dal 4,65% al ​​2,35% e il tasso di disoccupazione negli Stati Uniti si attesta ora a un minimo del 3,6%. Negli ultimi dieci anni, ci sono state bolle occasionali, come quella delle criptovalute o quella della carne finta. Ci sono state anche frodi cinesi e alcuni player negativi come Valeant Pharmaceuticals. Nel complesso, i mercati sono rimasti sani. Il rapporto prezzo/utili di S&P 500 ha iniziato il decennio a 17,6. Oggi quel multiplo si è ampliato leggermente a 21, poiché i profitti delle società sono aumentati quasi altrettanto rapidamente delle azioni.

LEGGI ANCHE: “I 10 migliori titoli azionari dal 2000 ad oggi”

Nonostante la crisi del debito in Europa, il flash crash e i dazi cinesi, il principale motore dell’attuale prosperità sono stati gli stimoli monetari della Federal Reserve e della Banca centrale europea. I tassi di interesse negli Stati Uniti sono stati vicini allo 0% per la maggior parte di questi 10 anni, e in paesi come la Svizzera e il Giappone sono diventati addirittura negativi. Con tassi bassi e dividendi sotto pressione, i titoli ad alta crescita hanno guidato Wall Street, in particolare le società digitali. Le tecnologie informatiche, i beni dei consumatori e le azioni del settore della sanità hanno dato risultati eccellenti. Aziende come Nvidia, produttrice di chip grafici, il colosso dell’e-commerce Amazon e il produttore di semiconduttori Broadcom, per esempio, sono aumentate di oltre il 1.000% dal 2010. Altri settori come l’energia erano in ritardo. Pertanto, poiché gli Stati Uniti hanno raggiunto l’indipendenza energetica, i titoli delle società di esplorazione come la Apache Corp. di Houston sono diminuiti del 74,5% nel corso del decennio. Devon Energy è in calo del 63%.

Forbes ha analizzato i rendimenti dei titoli a grande capitalizzazione nel Russell 1000 e S&P 500 per ogni anno solare, per stilare la lista dei migliori. Eccoli di seguito.

2010: Netflix (218%)

A quel tempo il servizio di noleggio dvd per corrispondenza e per posta Netflix era appena inaugurato lo streaming e il rivale Blockbuster era vicino al fallimento. A dicembre Netflix aveva un valore di $ 10 miliardi.

2011: Domino’s Pizza (112%)

Quando Patrick Doyle è diventato ceo nel marzo 2010, Domino si è scusato con gli annunci Tv per la sua terribile pizza. Fu l’inizio di una svolta epica.

2012: Sarepta Therapeutics (477%)

Ha cambiato il nome da AVI BioPharma a Sarepta Therapeutics e in seguito ha segnato una svolta nel trattamento della distrofia muscolare di Duchenne.

2013: Nexstar Media Group (436%)

Dopo una serie di acquisizioni di emittenti, è diventata la più grande compagnia televisiva locale americana con 197 stazioni, servendo il 63% della popolazione degli Stati Uniti.

2014: AgiosPharmaceutics (367%)

Durante il terzo trimestre del 2014, ha rivelato una procedura accelerata per il trattamento di pazienti con leucemia mieloide.

2015: Exelixis (291%)

Le biotecnologie si sono concentrate sul cancro alla tiroide. Con il partner Genentech ha ottenuto l’approvazione della FDA di cobimetinib per il trattamento di alcune forme di melanoma.

2016: US Steel (319%)

Dopo il rallentamento della Cina e i timori di recessione, la società siderurgica è rimbalzata spinta dal recupero dell’economia globale.

2017: Nektar Therapeutics (386%)

Le biotecnologie si sono concentrate su cancro, lupus e dermatite. Nel novembre 2017, ha ricevuto un pagamento anticipato di $ 150 milioni da Eli Lilly per il farmaco per la psoriasi. Le azioni sono salite alle stelle.

2018: MongoDB (182%)

Software cloud in rapida crescita e unicorno di gestione dei dati. IPO nel 2017 e inizia a salire verso una valutazione di $ 10 miliardi nel 2018.

2019: Avalara (131%)

La società di software specializzata in conformità fiscale automatizzata si è quotata a giugno 2018, ma le sue azioni non sono decollate fino al 2019, dopo aver registrato una crescita impressionante.

L’azione del decennio, S&P 500: Netflix (3.915%)

La startup del fondatore Reed Hastings è il miglior titolo azionario del decennio. La nuova concorrenza di Disney e Apple potrebbe mettere sotto pressione i rendimenti delle azioni da qui in avanti.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!