Seguici su
Lifestyle 28 Settembre, 2020 @ 3:00

Throwback, dal ricordo degli anni 90 a una capsule ispirata a James Bond

di Roberta Maddalena

Staff writer, Forbes.it

Scrivo di moda, viaggi, arte e nuove tendenze.Leggi di più dell'autore
chiudi
Moda uomo: Throwback
Courtesy Throwback

È partito due anni fa il 28enne Pasquale V. D’Avino, mente creativa di Throwback, il brand che celebra le icone del passato e che oggi vende in Italia Uk, Svizzera, Spagna, Olanda, Israele, Russia Australia, Emirati Arabi e Cina, oltre a essere esposti in department store come La Rinascente e Selfridges. Il nome del marchio non è casuale: a rubare la scena, protagonisti di felpe e T-shirt dal sapore street, sono infatti alcuni dei più grandi personaggi della storia contemporanea come Steve Jobs, Stan Lee e Ferruccio Lamborghini. Perché, come ripete il claim del giovane brand: ‘tutto quello che ci resta sono i nostri ricordi’.

“Sono partito dall’idea di raccontare le icone degli anni Novanta e tutti i game changer della storia, personalità del mondo dell’impresa, dello sport, del cinema, che hanno trasformato radicalmente il mondo tramite le loro azioni”, spiega D’Avino. Figlio di imprenditori che operano nel campo delle macchine industriali, Pasquale ha capito presto di voler sperimentare altri settori. Prima con un brand di moda, Les Bohemiens, poi con il desiderio di creare qualcosa di nuovo. Dalla visione di “Mamma ho perso l’aereo”, film simbolo degli anni Novanta, scocca quindi la scintilla che ha portato alla creazione di Throwback: all’inizio investe 5mila euro per una prima produzione di abbigliamento topwear e poi, pian piano, si dedica al processo di internazionalizzazione.

Il più recente è in questo senso è l’accordo con EON Productions, la società che detiene i diritti del brand dell’agente segreto 007: “Mi hanno contattato i responsabili della Eon dopo aver visionato la collezione da Selfridges e mi hanno chiesto se fossi interessato a produrre una linea a tema che vedesse protagonista l’iconico James Bond, in vista del lancio del nuovo film ad aprile (spostato poi al 12 novembre causa Covid-19). Da buon nerd e movie addicted la richiesta mi ha emozionato e oggi dopo 6 mesi e mezzo di lavoro abbiamo ottenuto molto più che una capsule esclusiva”. Valutando il potenziale del progetto, la casa di produzione di James Bond ha deciso di far conoscere la collezione a tutto il mondo a partire da dicembre 2020, decidendo di “bondizzare” l’intero department store londinese con ogni piano che verrà allestito con materiale Throwback (verrà brandizzato a tema TB anche l’iconico range rover defender nel bel mezzo dello store), e sarà proiettato il film in anteprima anche presso il glamour The Cinema at Selfridges.

In soli due anni, l’imprenditore napoletano ha inserito il brand in 130 negozi italiani ed esteri, mettendo a segno collaborazioni con marchi come Casio, da fine aprile 2020, in esclusiva da Luisaviaroma, è possibile acquistare una box composta da orolgio e t-shirt Throwback x Casio, Superga, a marzo 2020 negli store di tutta Europa, e quella con E.Marinella, storico brand di cravatte, che ha permesso a Throwback di avviare la fase due del business plan ovvero il passaggio da brand di moda a brand di lifestyle.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!