Seguici su
Investimenti 14 Gennaio, 2021 @ 10:13

Ripartono le Ipo di successo a Wall Street: la fintech Affirm raddoppia a 24 miliardi di valutazione

di Forbes.it

Staff

La redazione di Forbes.Leggi di più dell'autore
chiudi
Max Lechin, ceo di Affirm
Max Lechin, ceo di Affirm (Photo by Drew Angerer – Getty Images)

Articolo di Jeff Kauflin apparso su Forbes.com

Affirm, una società fintech con sede a San Francisco che permette ai consumatori di acquistare subito, ma di pagare successivamente (attraverso prestiti rateali) ad oggi ha raggiunto una quotazione in Borsa di 49 dollari per azione, per una valutazione complessiva di 12 miliardi di dollari. Le sue azioni, infatti, sono andate incontro a un aumento del 98%, che ha spinto il valore di mercato a 23,6 miliardi di dollari.

In qualità di azienda privata, Affirm ha raccolto fondi per l’ultima volta a settembre 2020, quando valeva circa un quinto del suo valore attule. Da quel momento, ha aggiunto 18 miliardi di dollari alla sua capitalizzazione di mercato in quattro mesi. La quota dell’11% di Max Levchin nella società vale ora 2,7 miliardi di dollari, rendendolo il nuovo miliardario del mondo fintech.

Fondata nel 2012, Affirm consente alle persone di acquistare di tutto, dalle magliette agli pneumatici per auto, e di ripagarli a rate. Si fa carico degli interessi in circa la metà delle sue transazioni, ricavando la maggior parte delle sue entrate attraverso commissioni addebitate ai commercianti. Affirm offre un finanziamento dello 0% per le biciclette Peloton e proprio Peloton è il suo principale cliente, visto che rappresenta il 30% delle sue entrate nel trimestre che termina il 30 settembre 2020.

LEGGI ANCHE: Airbnb vola a Wall Street. Ora vale più di Marriott, Hilton e Hyatt messi insieme

Affirm è orgoglioso di mostrare ai consumatori quanti interessi pagheranno in anticipo e di non imporre commissioni per il ritardo del pagamento. “Vogliamo essere nel settore dei prestiti, ma vogliamo che sia una versione pulita e buona, che è totalmente in contrasto col pensiero comune subdolo “facciamo-soldi-quando-non-te lo aspetti”, Max Levchin ha detto a Forbes nel 2019.

La pandemia ha inclinato la traiettoria verso l’alto di Affirm, come ha fatto per molte società fintech . Mentre l’e-commerce è esploso nel 2020, Affirm ha aumentato le entrate del 98% durante l’estate, rispetto all’anno precedente.

Vuoi ricevere le notizie di Forbes direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!