Da Facebook a Uber: le big tech si stanno organizzando per riaprire i loro uffici in Silicon Valley

La sede di Uber a San Francisco, in California. (Photo by Justin Sullivan/Getty Images)
Share

Articolo di Rachel Sandler apparso su Forbes.com

Visto che il tasso di vaccinazione in tutti gli Stati Uniti continua a crescere, le principali aziende tech, che sono state tra le prime a passare al lavoro a distanza all’inizio della pandemia, dicono che riapriranno uffici con capacità limitata nei prossimi mesi.

Fatti principali

  • Uber e Microsoft hanno annunciato questa settimana che riapriranno la loro sede il 29 marzo. Uber dice che i dipendenti possono tornare su base volontaria fino a quando la sede non raggiungerà il 20% di capacità.
  • Il gigante del software Sap ha dichiarato al Silicon Valley Business Journal che prevede di aprire gli uffici nelle “prossime settimane”, mentre Facebook ha annunciato che aprirà la sua sede di Menlo Park il 10 maggio con una capacità del 10%, ha confermato un portavoce.
  • Secondo il Silicon Valley Business Journal, Cisco e Intel non riapriranno fino a luglio e agosto.
  • In un talk su Clubhouse, il coo di Salesforce e il presidente Bret Taylor hanno detto giovedì che l’azienda riaprirà gli uffici “presto”, anche se una portavoce ha detto al San Francisco Chronicle, la società non ha una tempistica precisa.
  • Google ha dichiarato a dicembre che i lavoratori torneranno in ufficio a settembre 2021.
  • L’annuncio arriva dopo che diverse contee della San Francisco Bay Area sono passate a un livello di riapertura “arancione” della California, consentendo la riapertura delle attività non essenziali al 25% della capacità. (Il governatore della California Gavin Newsom ha anche annunciato che lo stato aprirà le vaccinazioni a tutti gli adulti di età superiore ai 16 anni dal 15 aprile.)

BACKGROUND

La pandemia ha già cambiato il modo in cui le principali aziende tecnologiche si avvicineranno al lavoro dopo la pandemia. Il ceo Mark Zuckerberg prevede che metà della forza lavoro di Facebook sarà remota entro il 2030, anche se i lavoratori in smart working che si traferiranno in aree più economiche dovranno probabilmente affrontare un taglio di stipendio. Sia Salesforce che Microsoft affermano che introdurranno un modello di lavoro ibrido in cui i dipendenti andranno in ufficio solo alcuni giorni alla settimana (anche Google sperimenterà un programma simile). Twitter, Square, Dropbox e Coinbase sono solo alcune delle grandi aziende che consentono ai dipendenti di lavorare da casa in modo permanente.

IN CIFRE

18,3%. Questa è la quota della popolazione nella Bay Area di San Francisco che è stata completamente vaccinata. Anche i tassi di casi di Covid-19 sono calati nello stato. Al culmine dell’ondata invernale a metà gennaio, la California ha visto oltre 40.000 casi al giorno. Ora, lo stato ha circa 2.400 nuovi casi al giorno.

A MARGINE 

In un talk su Clubhouse, il presidente di Salesforce Bret Taylor ha rivelato che a giugno 2020, il 23% della forza lavoro dell’azienda voleva tornare in ufficio in qualche modo. Ora, quel numero è salito al 72%, con la stragrande maggioranza dei lavoratori che dice di voler tornare almeno uno o due giorni alla settimana.