Il crollo delle criptovalute: il mercato scende di $ 700 miliardi. Bitcoin sotto i $ 40.000

criptovalute bitcoin
(foto Dan Kitwood -Getty Images)
Share

Articolo di Robert Hart apparso su Forbes.com

Il mercato delle criptovalute si è ridotto di circa il 27% questa settimana dopo che il miliardario Elon Musk ha sollevato preoccupazioni sull’impatto ambientale dei bitcoin e la Cina ha rinnovato la sua repressione normativa sui digital asset, facendo crollare i principali token e “cancellando” quasi $ 700 miliardi di valore.

Aspetti principali 

  • Il valore di molte delle principali criptovalute è precipitato di percentuali a due cifre dal 12 maggio, il giorno in cui Musk ha twittato la decisione di Tesla di non accettare più bitcoin a causa del suo pesante impatto ambientale.
  • Bitcoin ed ethereum sono scesi entrambi di circa il 30%, ma sono riusciti a mantenere le loro posizioni come due criptovalute di maggior valore in virtù delle loro immense dimensioni, con BNB di Binance pericolosamente vicino a perdere il terzo posto dopo un calo di quasi il 40%.
  • La popolare valuta dei meme dogecoin è scesa di circa il 20% fino a diventare il settimo token di maggior valore, sebbene sia riuscita a montare un ritorno temporaneo nei giorni tra il tweet di Musk e la repressione della Cina.
  • Asset come l’ada di Cardano in realtà sono aumentati fino a diventare il quarto token più prezioso in mezzo al calo più ampio del mercato mentre le persone cercavano alternative ecocompatibili al bitcoin, anche se il suo valore è sceso di quasi il 30% nel giorno successivo all’annuncio normativo della Cina.

IN CIFRE

$ 36.360. Questo è il valore del bitcoin di mercoledì, il suo livello più basso da inizio di febbraio. È un calo drammatico rispetto a un mese fa, quando il token è salito al massimo storico di $ 63.000.

 BACKGROUND

La svendita di criptovaluta della settimana è stata accelerata da Musk che ha annunciato che Tesla non avrebbe accettato bitcoin e si è aggravata quando i funzionari cinesi hanno detto che avrebbero vietato agli istituti finanziari di utilizzare gli asset digitali. Sebbene le linee guida cinesi non siano nuove, i funzionari hanno affermato che stavano raddoppiando a causa della volatilità del mercato delle criptovalute, il che rende “estremamente facile” la manipolazione e li fa mettere in dubbio il valore dei token digitali. Lo stesso Musk è stato ripetutamente accusato di manipolare questi mercati e mentre ha avvertito le persone di “investire con cautela”, alcuni dei maggiori picchi per dogecoin o bitcoin sono arrivati ​​dopo che li ha menzionati.